Trani Film Festival: comunicato stampa n. 04/02 (in allegato foto e schede)

13/lug/2002 11.46.17 Utente Non Registrato Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Presentata la terza edizione del Trani Film Festival, che si terrà dal 13 al 20 luglio
Si apre con Valeria Golino,

si chiude col grande Monicelli

Riceveranno rispettivamente lo Stupor Mundi e il Premio alla Carriera

 

 

La più internazionale delle attrici italiane contemporanee e il Maestro, uno dei più grandi registi al mondo del Novecento. Valeria Golino e Mario Monicelli. Sono loro gli ospiti principali e i destinatari dei premi che saranno assegnati nell’ambito del Trani Film Festival, evento cinematografico giunto alla terza edizione e che inizierà sabato prossimo, 13 luglio, proprio con la consegna dello Stupor Mundi a Golino.

 

La kermesse tranese, che si terrà ancora una volta nella suggestiva cornice del Castello Svevo sino al 20 luglio, è organizzata dall’associazione culturale Nirvana in collaborazione con l’assessorato comunale al turismo e con il patrocinio del Ministero per i Beni Culturali, della Regione Puglia, della Provincia di Bari e della Soprintendenza ai Beni A.A.A.S. della Puglia.

 

Il festival di Trani, presentato oggi alla stampa, si aprirà dunque con la consegna del premio ispirato alla figura dell’imperatore Federico II di Svevia e che ogni anno viene assegnato al professionista del settore cinematografico che più si è distinto nella stagione appena conclusa.

 

Valeria Golino, che nel corso della sua carriera ha lavorato, tra gli altri, con Tom Cruise e Dustin Offman (Rain man), Sean Penn, John Carpenter, Gary Oldman e Nicolas Cage, nel 2001-2002 è stata protagonista di Respiro, film di Emanuele Crialese che ha vinto la “Semaine de la critique” a Cannes 2002. La pellicola sarà proiettata nel corso della serata alla presenza dell’attrice, del regista e del produttore Domenico Procacci, che neanche a farlo apposta fu il destinatario dello Stupor Mundi 2001.

 

L’altra serata clou è quella di chiusura, il 20 luglio, quando sarà consegnato il Premio alla Carriera al grande Mario Monicelli, “un acuto e disincantato osservatore della realtà italiana, che ha descritto con fine ironia e intelligenza in oltre cinquant’anni di carriera, firmando molti dei capolavori del nostro cinema”. Tra i suoi film che hanno ottenuto grande consenso di pubblico e critica, L'armata Brancaleone e Brancaleone alle crociate, Amici miei I e II, Un borghese piccolo piccolo (David di Donatello per la miglior regia e Nastro d'argento per la miglior sceneggiatura), Speriamo che sia femmina (David di Donatello e Nastro d'argento per la miglior regia e la miglior sceneggiatura), Il male oscuro (David di Donatello per la miglior regia). Nel corso della sua carriera è stato anche due volte candidato all'Oscar per la miglior sceneggiatura (I compagni e Casanova '70) e per ben quattro volte per il miglior film straniero (I soliti ignoti, La grande guerra, La ragazza con la pistola e I nuovi mostri). Nel corso della serata sarà proiettato I soliti ignoti.

 

Mario Monicelli sarà anche il presidente della giuria di Cortomirante, concorso nazionale di cortometraggi, che quest’anno ha registrato la partecipazione di oltre cento opere da tutta Italia e qualcuna anche dall’Europa. Sono 18 i film selezionati per il concorso, mentre tre le menzioni speciali assegnate dall’organizzazione. Cortomirante prevede una sezione video e un’altra per le pellicole: in entrambe ci saranno due vincitori; uno sarà votato dal pubblico, mentre l’altro dalla giuria di esperti che sarà composta, oltre che dal maestro Monicelli, dal regista e sceneggiatore Giovanni Robbiano e dal responsabile della Mediateca regionale Alfonso Marrese.

 

Nell’ambito della sezione Trani Cinema sarà proiettata in anteprima nazionale la pellicola de L’imbalsamatore, di Matteo Garrone, che sarà presente in sala con gli attori principali del film. Saranno, inoltre, proiettati, Benzina di Monica Stambrini, Tosca, di Benoit Jacquot, La regina degli scacchi, di Claudia Florio, e Il derviscio, di Alberto Rondalli. Ad ogni serata parteciperanno rappresentanti del cast tecnico e artistico dei film. Venerdì 19 toccherà, invece, ad una nuova sezione del Festival: il Castello Animato, vetrina sul cinema di animazione. Sarà proiettato Metropolis, cartone di Rintaro, tratto dal fumetto di Osamu Tezuka.

 

Nel programma è prevista anche la sezione Cineuropa, che quest’anno vedrà la sottoscrizione di un gemellaggio internazionale che sarà concretizzato nel 2003, con l’Italian Film Fest di Toronto.

 

Durante la manifestazione sono previste, infine, alcune “contaminazioni” artistiche: durante la serata inaugurale si terrà un’estemporanea di pittura nell’atrio del Castello con soggetto cinematografico; nello splendido corridoio che conduce all’atrio di proiezione si terrà una mostra, “Dal testo allo schermo”, con i manifesti di film tratti da capolavori della letteratura, che peraltro saranno esposti su sculture in ferro battuto realizzate lo scorso anno, per il festival, da un giovane scultore locale; nelle serate clou, infine, sono previste performance di ballerini di tango e musicisti.

 

 

Con preghiera di diffusione attraverso i mezzi a Vs. disposizione.

 

 

Per maggiori informazioni: Antonio Procacci - Resp. Ufficio Comunicazione


Cell.: 347/9716355  E-mail: tranifilmfestival@puglia.net

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl