IL GRANDE SOGNO DI PLACIDO RISVEGLIA IL CINEMA DI PALOMBARA

25/set/2009 22.23.01 D. Cocchi - Ufficio Stampa Cinema Nuovo Teatro Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

PALOMBARA SABINA (RM) - Il Sessantotto sbarca a Palombara sull’onda delle polemiche romane e del Lido di Venezia. È Il Grande Sogno di Michele Placido il film proposto dal Cinema Nuovo Teatro di Palombara Sabina per inaugurare, sabato 3 ottobre alle ore 18, la nuova stagione di “Incontri con gli autori”.

                     

Sarà proprio Michele Placido a tagliare il nastro di partenza e dare il via alla fortunata iniziativa promossa per l’ottavo anno consecutivo da Silvio Luttazi e diretta dal giornalista Franco Montini - che prevede, nella piccola sala cinematografica della provincia romana, dibattiti dal vivo con i protagonisti del grande schermo made in Italy. Il regista pugliese, reduce della Mostra di Venezia, porta al Festival delle Cerase il suo film sul ’68 che meditava da molto tempo. La pellicola è un affresco sul movimento e sulle lotte giovanili che risentono dell’esperienza vissuta dal regista che all’epoca si trovava a Roma, arruolato in polizia, e in seguito passato dall’altra parte della barricata. Sullo schermo un cast d’eccezione: Riccardo Scamarcio, Luca Argentero, Laura Morante e Jasmine Trinca che alla Mostra di Venezia si è aggiudicata il Premio Mastroianni per la migliore promessa del cinema (anche se lei, malgrado l'età, di film ne ha già fatti tanti). 

                     

Ma a Palombara il cinema è sinonimo anche di buon cibo. Dopo la proiezione del film ed il dibattito con Michele Placido gli spettatori potranno cenare assistendo ad un inconsueto spettacolo di musica. Il menù prevede la degustazione di un primo piatto della tradizione culinaria laziale, del buon vino e della bruschetta con olio extra-vergine della Sabina.   Il tutto preparato dai Sgabarruni, i celebri cuochi del festival. E non è un caso che la manifestazione che esalta “il gusto del cinema” nasca proprio a Palombara, patria di ciliegie ed ottimo olio extravergine di oliva, dove fu aperto il primo cinema della provincia romana all’inizio del ‘900. Il costo del biglietto che prevede la visione del film, il dibattito, la cena è di € 7,00

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl