Su Feeltorino.it intervista a Francesca Faiella

13/ott/2009 11.25.02 Bmproduzioni Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Feeltorino ha incontrato Francesca Faiella sul set del suo ultimo film' "Tutti intorno a Linda" (regia delle sorelle Sgambellone), girato a Torino, in cui l'attrice interpreata Sara, l'amica del cuore confidente di Linda.

Il film racconta la vita di Linda, che vive a Torino, ha trent’anni e fa l’attrice, o quantomeno ci prova. Divide un grazioso appartamento con gli amici Sara ed Edoardo, giovane poeta, amico a sua volta di Arturo, un vecchio libraio con cui condivide la passione letteraria. Linda, oltre che con Sara, divide le sue ansie e i suoi problemi con Cloe, la proprietaria di un negozio di articoli etnici ed esoterici. La vita di Linda subisce un’improvvisa svolta quando – dopo una visita medica – scopre di avere l’endometriosi. Il dottor De Luna la mette di fronte ad un bivio: operarsi oppure avere un figlio entro un anno.

Sara - Ci racconta Francesca - è la migliore amica di Linda, ne condivide i tempi e gli spazi. Abita insieme a lei e le è sempre vicina. Conosce molto bene le esagerazioni e le fobie alle quali la sua amica è solita e ne critica con franchezza le sue scelte più astruse. Cerca di smontare i problemi che per Linda sembrano insormontabili vedendo sempre il lato positivo delle cose.

Su Torino Francesca ha idee decisamente "golose".
Quando torno in città - ci racconta - le “creme” occupano una priorità assoluta. In base al punto in cui sono mi dirigo, a volte anche con la valigia, al gelato o pasticcino migliore. Amo la gelateria Fiorio che chiude a tarda notte e i vari laboratori di pasticceria in centro.
Certamente l’atmosfera dei luoghi è molto cambiata dai tempi in cui, da bambina, per mano alla nonna camminavo per via Po o osservavo la città da un appartamento di piazza Vittorio.
Ora Torino è una città più bella,che ha saputo reinventarsi, dove i progetti moderni sono ben fatti e ben integrati nella città (salvo piazzale Valdo Fusi), l’opera di ristrutturazione è stata grande e a mio avviso ben riuscita ed è un vero piacere passeggiare nella città illuminata dalle sue luci d’artista.

Per leggere l'intervista completa www.feeltorino.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl