Libri rari del primo Novecento

I primi due titoli curati sono di Salvatore Di Giacomo: si tratta dei due volumi da lui dedicati al re Ferdinando IV di Borbone, il popolare "Re Nasone", usciti per la prima volta nel 1914 per la "Collezione settecentesca" di Remo Sandron.

24/apr/2010 12.04.49 Edizioni Remo Sandron Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Percorrendo la sterminata bibliografia del Novecento capita di imbattersi in libri oggi semisconosciuti eppure di grande interesse, sia per i loro pregi estetici o scientifici sia per il valore  storiografico che il passare del tempo conferisce a ogni documento umano di qualche rilievo.

Il catalogo storico di Remo Sandron, molto attivo anche in ambito letterario nel primo quarto del Novecento, riserva diverse piacevoli scoperte: titoli di autori di assoluto prestigio, a volte del tutto dimenticati perché mai più ristampati dopo la prima edizione, e tuttavia per vari motivi degni di attenzione da parte dei contemporanei. La Casa editrice Sandron, allo scopo di rendere disponibili i libri migliori di questa letteratura dimenticata, ha varato la nuova collana intitolata “Rarità letterarie del primo Novecento”, che raccoglierà riedizioni di tali testi letterari, senza preclusioni di genere, complete di sobri apparati di commento (introduzioni, note, biografie, note ai testi). 

I primi due titoli curati sono di Salvatore Di Giacomo: si tratta dei due volumi da lui dedicati al re Ferdinando IV di Borbone, il popolare “Re Nasone”, usciti per la prima volta nel 1914 per la “Collezione settecentesca” di Remo Sandron. Il primo dei due, intitolato Ferdinando IV e il suo ultimo amore, è un saggio biografico e di costume che costituisce un movimentato e brillante ritratto del monarca borbonico e della Napoli del primo Ottocento, composto dal Di Giacomo utilizzando pagine di memoriali e giornali coevi ai fatti. Ad esso abbinato è Lettere di Ferdinando IV alla Duchessa di Floridia – 1820-1824, una raccolta epistolare di rilevante interesse documentario, che completa l’informazione biografica su quel sovrano, con particolare riferimento ai suoi ultimi anni.

Altre informazioni sulla collana e sugli autori che vi saranno pubblicati sono disponibili all’indirizzo web: http://www.sandron.it/rarità_letterarie.htm

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl