IL CODICE VOYNICH

Claudio Foti descrive testo e disegni, segue passo dopo passo la storia e il percorso del manoscritto dalla sua comparsa a Praga alla corte di Rodolfo II sino al suo arrivo alla Yale University, dove oggi è conservato sotto la sigla anonima di ms. 408.

05/nov/2010 16.51.01 Juan Luis Calavera Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Il Codice Voynich

 

 

Si intitola Il Codice Voynich. Il misterioso manoscritto che da secoli sfida l’umanità (Eremon edizioni) il nuovo libro scritto da Claudio Foti, in uscita nelle migliori librerie e nelle librerie on-line.

Si tratta di uno splendido saggio sul manoscritto più misterioso del mondo, dal testo indecifrabile, dai disegni insoliti, dalla provenienza temporale e geografica sconosciuta. L'autore raccoglie le tesi interpretative che dal 1912 (data del ritrovamento a Villa Mondragone, vicino Roma) a oggi, sono state proposte da ricercatori e analisti di tutto il mondo, che hanno chiamato in causa Kircher, Leonardo da Vinci, Roger Bacon, Dee, Nostradamus, Silvestro II proponendo ipotesi su chi l'abbia scritto e perché straordinarie e talvolta al limite dell'incredibile ma in sintonia con lo stile misterioso del manoscritto. Perché sono stati raffigurati animali, fiori e piante sconosciuti? Perché quei disegni di donne svestite e immerse in strane vasche comunicanti colme di liquido verde? Perché quegli inspiegabili diorami astrologici? Claudio Foti descrive testo e disegni, segue passo dopo passo la storia e il percorso del manoscritto dalla sua comparsa a Praga alla corte di Rodolfo II sino al suo arrivo alla Yale University, dove oggi è conservato sotto la sigla anonima di ms. 408.

 

Claudio Foti, nato a Roma nel 1967, laureato in giurisprudenza, si occupa da sempre di misteri e esoterismo. Autore di romanzi e vincitore di premi letterari, ha compiuto accurate e approfondite ricerche storiche e sociali sulla Roma dell’anno 1000 (pubblicando il romanzo "Ombre su Campo Marzio" che tratta la giovinezza misterica e esoterica del papa mago Silvestro II) sulla stregoneria e sulla magia e generalmente nei diversi campi dell’occulto. Unisce l’interesse per la ricerca alla passione per la narrazione, da questo connubio nascono storie verosimili ed inquietanti.

Nel romanzo-saggio la “Lancia di Longinus" analizza con competenza tutti i passaggi storici della lancia che ha bevuto il sangue di Cristo. Per i suoi romanzi fantasy (premiati all’ex premio Tolkien) ha inventato un linguaggio "nanico".

Si è recato sull’Isola di Pasqua per studiare i moai, il misterioso linguaggio Rongo Rongo e la cultura polinesiana. In Brasile per osservare il Candomblé, a Cuba per vedere dal vivo la Santeria, in Egitto per analizzare le Lampade di Dendera e in Messico per vivere nella giungla l’esperienza Maya(da cui è nata una trilogia esoterica orientata ad un possibile scenario sul 2012).

Ha collaborato con emittenti televisive e radiofoniche, ha esercitato la professione di giornalista e partecipa come giurato ad alcuni premi letterari. Claudio Foti è sempre nel mezzo di una storia e ha il grande pregio di scrivere in modo tale che il lettore veda quello che racconta.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl