UNA PERLA NASCOSTA NELLA “LETTERATURA ESTIVA 2010” Il magnetico romanzo LA CHIAVE BIANCA di Erica Story

Ma per chi sa davvero scegliere al di fuori del mainstream, certe letture non restano inesplorate.

10/ago/2010 08.54.05 albertomg Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Com’era prevedibile, anche quest’anno non siamo riusciti a evitare lo strazio di una “letteratura estiva” di cui, sinceramente, nessuno sentiva il bisogno. Ma per chi sa davvero scegliere al di fuori del mainstream, certe letture non restano inesplorate. La perla nascosta è in questo caso “La chiave bianca” di Erica Story (in tutte le librerie laFeltrinelli e su www.lafeltrinelli.it), un romanzo estremamente magnetico. La tranquillità che Eva Stella, artista illustre, ricerca tra i campi del suo paese natale si rivela ben presto una meta irraggiungibile: un grottesco cataclisma finisce per individuare in lei la custode della chiave bianca. La natura dell’oggetto rimane indefinita, amplificandone i dubbi e distruggendo le poche certezze, fino al momento in cui il putiferio terrestre si trasforma per Eva (insieme ai fedeli amici Joe e Sherry e all’astuto sciamano Don Juan) in un prodigioso viaggio alle radici mentali e fisiche dell’universo, nel solco della provvidenza.

Una vicenda figurativa, allegorica, imbevuta in un’ironica sovrapposizione di stili: una science fiction post-apocalittica, una narrazione improntata all’ermetismo noir non senza lo spirito novellistico tipico dei compaesani della protagonista. Il tutto coordinato da una costante spinta verso il profondo, verso la domanda esistenziale. Sembra poco?

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl