Torino, domenica 24 Ottobre, la fantascienza abruzzese sbarca al METROPOLIS: Torino Futura

18/ott/2010 20.57.49 Tabula fati Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

La fantascienza abruzzese sbarca a Torino, al METROPOLIS: Torino Futura, manifestazione prevista per domenica 24 ottobre allo Spazio Mu.Fant, museo-lab del Fantastico e della Fantascienza di via Luini 195.

Sarà Vincenzo Bosica, giovane scrittore di Pescara, a presentare durante l'evento il suo romanzo cyberpunk dal titolo IRREGOLARE (Edizioni Solfanelli).
METROPOLIS: Torino Futura è una mostra sulla "Città nella Fantascienza" della quale fa parte una collettiva di opere di giovani artisti torinesi alle prese con il tema Torino: città del futuro. Il progetto rientra nelle iniziative di Torino Capitale Europea dei Giovani 2010, finanziato dal Ministero della Gioventù.

Soddisfatto l'autore di IRREGOLARE, Vincenzo Bosica che afferma "Metropolis è ben più di un semplice evento per gli appassionati, è uno scorcio sul futuro che ci attende, è uno sguardo sulle nostre prospettive. Come recita Oscar Wilde: Il passato non ha importanza. Il presente non ha importanza. È il futuro che dobbiamo affrontare. Perché il passato è ciò che l'uomo non avrebbe dovuto essere. Il presente è ciò che l'uomo non dovrebbe essere. Il futuro è ciò che sono gli artisti. Andiamo allora ad affrontare il nostro futuro, per viverlo da protagonisti e non da semplici comparse!"

Megalopoli high tech, città-macchina opprimenti e disumanizzate, metropoli postatomiche svuotate di ogni forma di vita, o viceversa paradisi urbani utopici fondati sul "bene" e il "giusto", e poi città aliene, città sotterranee, città-insetto, città-astronavi in viaggio nell’universo, città-mondo e città-atomo… città del futuro. Questi gli ipotetici scenari urbani che la fantascienza, passata e presente, ha ideato per rappresentare uno dei suoi temi prediletti: lo spazio sociale, la città-civiltà. Prospettive futuristiche o critiche serrate alla contemporaneità, alle sue problematiche, alle sue mancanze?

Questo il leit motiv della mostra Metropolis: Torino Futura che intende raccontare, con sguardi nuovi - quelli di alcuni giovani artisti torinesi e quelli del nuovissimo Mu.Fant - sia l’"oggetto Città" come motivo fondamentale del genere fantascientifico fra letteratura e cinema, sia i "futuri possibili" della nostra città - Torino -, così come la immaginano i "soggetti-artisti" attraverso le loro creazioni.

Il percorso espositivo si sviluppa fra le opere di alcuni giovani artisti torinesi che, utilizzando mezzi espressivi differenti (fotografia, cinema, installazioni, letteratura), raccontano la Torino che verrà, in un futuro prossimo o remoto, a partire dal presente e dalla memoria storica cittadina. La collettiva è parte di un percorso espositivo dedicato alle metropoli nella storia della fantascienza, alle città futuristiche immaginate dai più noti autori e registi del fantastico.

Programma

Ore 15,30
apertura al pubblico

Ore 16,00
i curatori del Mu.Fant, Silvia Casolari e Davide Monopoli, presentano il progetto
Torino: Memoria del Futuro
patrocinato dalla Città nell’ambito di
Torino 2010 European Youth Capital

Ore 16,30
Inaugurazione e visita guidata a Metropolis: Torino Futura
con presentazione del grande plastico ispirato alla visionaria città creata da
Tim Burton in Nightmare Before Christmas
realizzato da Stefanie Groener e Andrea Salimbeti

Ore 17,00
Incontro con gli artisti
Micol Mei, Aleks13, Giacomo Festa, Debora Fede, Cristian Bruno, Angelo Spatola, Daniele Duò, Jair Martinez, Stefano Viscomi, Roberta Vernaglia, CatRouge.
Fuori concorso: Andrew e Jacob Turner, Paolo Gay

Ore 17,30
Presentazione di IRREGOLARE, romanzo di fantascienza cyberpunk (Edizioni Solfanelli, Chieti 2010), da parte del giovane autore Vincenzo Bosica. Un esempio di fantascienza noir distopica, che ripropone le leggendarie ambientazioni alla Blade Runner in un thriller/poliziesco ambientato in un futuro non troppo distante e non troppo inverosimile.
In mostra anche le tavole tematiche realizzate dall’autore.

Ore 18,30
Visita guidata alla collezione permanente del Mu.Fant
ed alla temporanea Ferraglie Spaziali: the art of German Impache
con la presenza dell’artista


I visitatori ed una giuria di esperti, durante la giornata e per tutto il periodo della collettiva (ottobre-dicembre 2010), saranno invitati a valutare le opere esposte al fine di premiare le tre più rappresentative.

Tra i membri della giuria: Paolo Bertetti, docente di "Semiotica del testo audiovisivo" (Università di Siena); Vincenzo Simone, dirigente del Settore Educazione al patrimonio Culturale della Città di Torino; Paolo Ceretto, regista torinese autore del documentario "Space Hackers"; Antonino Fazio, autore (casa Editrice Elara); German Impache, artista attualmente ospite al Mu.Fant con la personale Ferraglie Spaziali.

Metropolis: Torino Futura, è parte del progetto Torino: Memoria del futuro - patrocinato dalla Città nell’ambito di Torino 2010 European Youth Capital e finanziato dal Ministero della Gioventù - curato dall’associazione Immagina e dal Mu.Fant in collaborazione con l’Ecomuseo Urbano di Torino, ITER, Circoscrizione 5.

Altra importante sezione del progetto è il concorso FantastiKa che premierà il miglior soggetto cinematografico fantascientifico capace di coniugare il tema "Torino città del futuro" con la "Memoria Storica della città" e che vede impegnati 400 fra ragazze e ragazzi degli Istituti Superiori cittadini.

Torino: Memoria del futuro - il cui titolo è ispirato all’opera del noto psicoanalista W.R. Bion - costituisce un "fantascientifico" pretesto per vedere che cosa ha da dire sulla nostra città - nel bene e nel male - la popolazione giovanile e si propone di coinvolgere la cittadinanza in un percorso di conoscenza del nostro spazio urbano attraverso una forma espressiva originale quale è la Fantascienza. E’ un evento nato per raccontare e fare ipotesi sul futuro che verrà al confine fra le cupe e distopiche anticipazioni "alla Simak", dove la città/civiltà, quando non destinata a scomparire, poggia sull’orlo dell’abisso, e le antiche e idealistiche utopie di Thomas More.


info:
Orari di visita:
dal 24 ottobre al 20 dicembre.
Mattino: visite scolastiche.
Pomeriggio: dal mar. al ven. dalle 14,00 alle18,30
nei weekend su prenotazione telefonica.
Spazio Mu.fant - via Luni 195 - Torino
tel. 011-19702033 - cell. 3498171960
associazioneimmagina@gmail.com
Facebook: Mufant Casolari Monopoli
Skype: associazione.immagina
www.mufant.it (online dal 18 ottobre)

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl