Danilo Bonato: "Alla ricerca del Pianeta Verde

01/mar/2011 21.41.30 Andrea Pietrarota Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Presentazione del volume
"
 Alla ricerca del Pianeta Verde
" di Danilo Bonato

Milano 8 Marzo ore 18.30

Libreria Feltrinelli, Corso Buenos Aires 33 Milano (MM1 Lima).


Un bel libro per  "parlare ai ragazzi dei problemi ambientali, cercando di farlo in modo serio ed approfondito ma allo stesso tempo avvincente e divertente".

 

Come fare a spiegare ai ragazzi il funzionamento e i problemi dell’ambiente che ci circonda?

Uno dei modi migliori è il racconto.  Una storia movimentata e fantastica che riesce ad attraversare con leggerezza le principali questioni del nostro tempo. E le restituisce così come sono, piene di difficoltà e di errori ma anche di idee e invenzioni, perché l’avventura più affascinante è quella di capire i meccanismi straordinari che regolano il mondo in cui viviamo.

Il libro è la storia dell’incontro, dei battibecchi e poi della strana amicizia tra uno scienziato deluso e un super-eroe pieno di ingenua vitalità. Lo scienziato vuole andarsene dalla Terra, perché pensa che il pianeta sia ormai troppo danneggiato.

Il super-eroe è disposto ad aiutarlo, ma vuole prima capire se i danni sono davvero così gravi e se non c’è una via d’uscita. Comincia così una lunga serie di viaggi, incontri, discussioni su dati sorprendenti, storie di stupidità e di intelligenza,  attraversando i paesaggi e gli stili di vita dei luoghi più disparati del mondo.

Per capire alla fine che è inutile andarsene, perché molte cose si possono fare per questo nostro unico e prezioso Pianeta Verde.

È forse la prima volta che un testo per ragazzi, mantenendo i ritmi e lo stile richiesti per questo pubblico, tenta la sfida di non fermarsi soltanto su una questione ambientale ma di intrecciarle tutte, spostando l’attenzione dal singolo problema al meccanismo – “complesso” ma non “complicato” – che regola l’equilibrio dei diversi fattori.

Si incontrano i temi della popolazione e del cibo, dell’acqua e dell’inquinamento, del cambiamento climatico e della povertà, dell’energia e dei rifiuti, cercando in continuazione il bandolo della matassa per uscire dal giro vizioso che li lega inestricabilmente l’uno all’altro.

E si vede che con un piccolo ragionamento, alla portata anche di un goffo super-eroe, si può farcela.

Il meccanismo narrativo è pensato per dar spazio contemporaneamente a due pubblici diversi.

Per i ragazzi è soprattutto un libro bello e divertente. Per gli adulti – gli insegnanti o i genitori – il testo è un repertorio estremamente ricco di occasioni per parlare con gli allievi o i figli.

Per approfondire o  fare ricerca a scuola (approfittando di un tessuto coordinato di idee dal quale si può estrarre un tema senza impoverirlo) oppure per dar spazio a quello che ciascun adulto può aggiungere a quanto trova in queste pagine, riappropriandosi così del proprio ruolo nei confronti di una generazione che dovrà superare una transizione tutt’altro che facile.

 

 

Vorresti consultare alcune pagine?

Vai sul link: http://issuu.com/edizioniambiente/docs/bonato_alla_ricerca_del_pianeta_verde

 


 

Titolo: Alla ricerca del Pianeta Verde

Sommario

Istruzioni per l’uso

Per avvertire il lettore di tutto quello che c’è di vero all’interno di questa fantastica storia

1. Il misterioso piano del Professor Green

Il Professor Theodorus Green, nato 62 anni fa nell’Illinois, era uno scienziato di fama mondiale.

Ma da qualche anno si è trasferito dagli Stati Uniti in Italia, dove sta potando avanti un progetto

segreto. Per realizzare il suo piano, chiama un super-eroe, Capitan Saetta. Ma il Capitano decide

di aiutarlo a patto che il Professore gli spieghi per bene cosa sta succedendo su questo pianeta.

2. Come su una spiaggia a ferragosto

Negli ultimi cento anni la Terra è diventata un posto veramente affollato. Il Professor Green è

molto preoccupato, perché siamo davvero in tanti e continuiamo a crescere, e per mostrare il

problema a Capitan Saetta organizza un viaggio nel centro del Sudan.

3. Una pericolosa caccia al tesoro

L’aria, l’acqua, le piante, gli animali e l’equilibrio della natura sono un patrimonio senza il quale

la nostra civiltà non potrebbe esistere. Ma in che stato si trovano queste risorse? Il Professore e il

Capitano discutono animatamente viaggiando tra America del sud e Isola di Pasqua.

4. Mille milioni di pance vuote

Secondo i calcoli del Professor Green, sono circa un miliardo le persone nel mondo che non hanno

acqua e cibo a sufficienza. Perché succede tutto questo? Da Haiti alla Spagna, fino alle rive del

lago Ciad, una lunga trasvolata sulla parte povera del mondo.

5. Se i polmoni si sgonfiano

Quali sono i polmoni della Terra? Le grandi foreste tropicali. Respirano davvero e producono

ossigeno, ma vengono tagliate con grandissima rapidità per fabbricare legname. Il professor Green

spiega alcuni concetti scientifici che sono molto meno complicati di quel che sembrano, soprattutto

se nel frattempo si fa un viaggio nella foresta amazzonica.

6. Che fine ha fatto il Dodo?

Da qualche tempo molte specie viventi, animali e vegetali, sono in serio pericolo e corrono il

rischio di estinguersi. Capitan Saetta prima si annoia un po’, ma poi incontra l’affascinante

Dottoressa Wilcox e capisce di colpo in cosa consiste il segreto della biodiversità.

7. Quante storie per un grado o due!!

Nel laboratorio si discute su come sta cambiando il clima del nostro pianeta e quali sono i terribili

guai che potrebbero arrivare da un momento all’altro. E intanto si viaggia, dal Polo Nord a

Milano, fino ad arrivare in cima a una montagna per vedere qualcosa che non c’è.

8. Ma da dove arriva tutta questa spazzatura?

Ma quante cose buttano via gli abitanti della Terra! Tutta roba che, in un modo o nell’altro,

rimane intorno a noi. Molti di questi rifiuti si vedono benissimo, ma certe volte diventano quasi

invisibili, come l’enorme discarica fantasma in mezzo all’oceano dove si tuffa Capitan Saetta.

9. I prigionieri del Circolo Vizioso riescono a fuggire

Problemi, problemi e problemi. A guardarli uno per uno si capisce che ogni volta c’è qualcosa di

sbagliato, che fa ricominciare tutto da capo e peggiora la situazione. Dov’è l’errore? Perfino il

Professor Green comincia ormai a farneticare, ma Capitan Saetta ha un’idea semplice e geniale, e

decide di prendere in pugno la situazione.

10. Un miliardo di differenza

Con l’arrivo di Capitan Sostenibile anche il Professor Green diventa più ottimista e guarda le cose

da un altro punto di vista. Se ci si mette d’impegno si può fare quasi tutto, anche rallentare la

crescita della popolazione prima che ci sia un miliardo di troppo. Qual è la soluzione? Viaggiando

tra India, Yemen e laboratorio si scopre che il nemico da combattere è la povertà.

11. Una grande Muraglia Verde

Una scoperta: i terreni, trattati con cura, possono produrre molto di più, soprattutto se si fermano i

deserti con una meravigliosa Muraglia Verde. Ma la vera sorpresa sta nelle tantissime cose buone

che potrebbero succedere in giro per il mondo se noi mangiassimo meno carne e molte più verdure.

12. Abbassiamo la febbre della Terra

La Terra è un po’ malata e ha la febbre perché continuiamo a succhiarle fuori in mille modi le

energie che si sono accumulate al suo interno. Se si usa meno petrolio, meno gas e meno carbone,

si riesce a fermare l’aumento della temperatura del pianeta. E molti ci riescono già oggi.

13. Niente di più comodo del sole!

Capitan Sostenibile non ci aveva mai pensato, ma tutte le energie che esistono al mondo

provengono in un modo o nell’altro sempre dal sole. E allora, invece di scavare nei magazzini della

terra, si può prendere al volo l’energia mano a mano che arriva. Un viaggio dalla Cina al Nord

europa guardando le straordinarie invenzioni per usare la forza del sole e vivere tranquilli per

qualche milione di anni.

14. Molto di più con meno spreco

La tecnologia può fare un mucchio di cose. Apparecchi che con poco sforzo fanno un grande

lavoro, o case che riescono a produrre energia invece che consumarla. Girando per il laboratorio

del Professor Green e visitando un supermercato si vede che con l’efficienza energetica non si deve

rinunciare a niente, tranne che a delle vecchie e cattive abitudini.

15. Prendiamo un supersecchio e un superspazzolone

Non è per niente facile rimettere ordine dopo duecento anni di baldoria. Tutto il pianeta è sporco e

arruffato. Ma il Professor Green conosce le formule e le soluzioni per rimettere a nuovo le piante,

l’acqua e i territori più disastrati. Come se da domani cominciasse a lavorare una super impresa di

pulizie.

16. Dal Colosseo alla città del futuro

Nelle città tutto è concentrato: le chiese e i grattacieli, le automobili e i parchi gioco. I monumenti

di Roma antica sono a due passi da un’enorme discarica. Capitan Sostenibile ha molti dubbi che

sarà mai possibile vivere bene in mezzo a tante cose così diverse, ma gli basta un viaggio che dal

nord Europa lo porta al mare della Liguria per cambiare idea.

17. Per non fare come la rana bollita

Ma perché molti non si accorgono di quello che sta succedendo? Cosa bisogna fare per convincere

la gente a cambiare idea? A Parigi un collega del Professor Green racconta i meccanismi della

stupidità e come si riesce a combatterli usando gli strumenti adatti, e perfino facendo la spesa.

18. Tutti ai posti di combattimento!

Prima di salutarsi i due amici ripassano le istruzioni perché ognuno faccia la sua parte: il

Professor Green che ritorna a fare lo studioso, Capitan Sostenibile che ritorna a fare il supereroe e

tutti gli altri che si rimboccano le maniche per questo unico e straordinario Pianeta Verde.

 

Caratteristiche tecniche

Formato cm 13,5 x 18,5 – pagine 256, stampato a 4 colori – circa 160 illustrazioni – legatura in

cartone rigido – carta uso mano bianca, riciclata.

 

Edizioni Ambiente

via N. Battaglia 10, 20127 Milano

tel. 02 45487277 fax 02 45487333

Partita IVA 11069170154

www.reteambiente.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl