Lucia E. Venuti e Centro di Permanenza Temporanea in Tour, 9-10 aprile 2011, Roma

02/apr/2011 17.54.07 Alessia Mocci Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Roma, 9-10 aprile 2011 presentazione del libro “Centro Permanenza Temporanea” di Lucia E. Venuti

 

 

Due importanti date romane per la presentazione de “Centro di Permanenza Temporanea” dell’autrice Lucia E. Venuti, un week end all’insegna della letteratura e del teatro.

Centro di Permanenza Temporanea”, edito dalla casa editrice Rupe Mutevole Edizioni nella collana editoriale “La Quiete e l’Inquietudine”, è un libro che scuote, un libro “sudato, centellinato, velato da dita molto capaci, come protetto e al tempo stesso gridato, gettato al pasto dei lettori, ma è cibo buono, nato da un’anima profonda, sfornato come il più speciale dei manicaretti” come, per l’appunto, sostiene nell’introduzione la curatrice della collana Silvia Denti.

Le due presentazioni saranno:

- Sabato 9 Aprile 2011 ore 21:00 presso Mangiaparole, libreria e caffè letterario in via Manlio Capitolino 7/9 a Roma.

La presentazione di “Centro di Permanenza Temporanea” sarà preceduta, con una curata mescolanza artistica, dal Video Teatrale "Non si sa come, non si sa perché" con testo e regia di Lucia E. Venuti ed interpretato dal Lucia E. Venuti.

 

- Domenica 10 aprile 2011 alle ore 16:30 presso la Libreria Odrarek, via dei Banchi Vecchi 57 a Roma.

Anche in questo caso l’autrice ha deciso di anticipare la presentazione con qualcosa di innovativo per il pubblico e proporrà una performance teatrale con il Monologo "Folle Ricordo", interpretato dalla stessa Lucia E. Venuti.

 

Un’artista plurima che vuole rendere partecipe il pubblico durante le sue presentazioni, non solo letteratura ma interazione, teatro, performance, video. Ogni presentazione ha dunque una sua pre - presentazione variabile e soggetta alle idee strabilianti dell’autrice.

 

 

Lucia E. Venuti descrive il suo libro con queste parole:

“Puzzle costruito su fatti di cronaca contemporanea, guardati attraverso gli occhi di una scrittrice suicida, che per una qualche contingenza temporale, viene costretta a fermarsi in una dimensione parallela, dove tutto, l’aria stessa che si respira, non è frazionato e dissonante, come i fatti di cronaca che continuano a scorrere inesorabili agli occhi del lettore e a quelli della protagonista. In questa dimensione tutto è sospeso tra pensiero e fantasia. Inizio di ogni pensiero e di ogni atto umano. Spazio in cui l’uomo e la donna non hanno bisogno di cercare qualcosa o qualcuno, ma sono tutto e niente ad un tempo. Sono, perché vogliono esserci, con il pensiero e con il cuore. Questo basta per dare vita ad un intero regno al di fuori delle leggi umane con le loro vicende marce e assurde.”

 

Lascio link utili per visitare il sito della casa editrice e per ordinare il libro.

http://www.rupemutevoleedizioni.com/

http://www.reteimprese.it/rupemutevoleedizioni

            http://www.facebook.com/pages/Ufficio-Stampa-Rupe-Mutevole/126491397396993

 

Alessia Mocci

Responsabile Ufficio Stampa Rupe Mutevole Edizioni

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl