Resoconto delle presentazioni dinamiche di Donne senza fede e Parole di fuoco di Daniela Montanari, Bologna

L'evento è iniziato alle 18:00 ed ha visto l'autrice Daniela Montanari alle prese con le sue presentazioni "dinamiche", termine coniato dall'autrice stessa per descrivere la sua performance, in quanto non si tratta delle presentazioni classiche con il presentatore e giornalisti ma l'autrice stessa si pone nei confronti del pubblico come fautrice di futuribili domande con l'inserimento di una regia scritta ed interpretata dalla stessa.

23/apr/2011 16.35.47 Alessia Mocci Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Il 20  aprile 2011 allo Spazio Eureka, presso Ipercoop Centrolame, a Bologna si sono svolte in un’unica serata ben due presentazioni letterarie. L’evento è iniziato alle 18:00 ed ha visto l’autrice Daniela Montanari alle prese con le sue presentazioni “dinamiche”, termine coniato dall’autrice stessa per descrivere la sua performance, in quanto non si tratta delle presentazioni classiche con il presentatore e giornalisti ma l’autrice stessa si pone nei confronti del pubblico come fautrice di futuribili domande con l’inserimento di una regia scritta ed interpretata dalla stessa.

 

I libri presentati sono “Donne senza fede”, raccolta di racconti edita nel settembre 2010 dalla casa editrice Rupe Mutevole Edizioni, e “Parole di fuoco”, silloge poetica edita nello stesso mese e dalla stessa casa editrice, una doppietta che l’autrice ripropone anche al pubblico.

 

La doppia presentazione è iniziata alle 18:00 con un pubblico che ha accolto l’autrice con entusiasmo e curiosità.

 

Per conoscere meglio l’evento vi lascio alla testimonianza diretta dell’autrice.

 

A.M.:  Perché la scelta di presentare ben due libri nella stessa serata?

Daniela Montanari: L'idea della presentazione è nata dal fatto che ho mandato in giro a tutte le biblioteche/librerie di Bologna e provincia una mia lettera di presentazione in cui chiedo di poter presentare i libri. E le librerie Coop, tra le altre, mi hanno offerto l'opportunità di usufruire dei loro spazi. Le scelte di presentare due libri nella stessa serata sono diverse: “Donne senza fede” (dove la fede naturalmente è una provocazione tra la fede del proprio credo e la fede come anello) è una raccolta di quattro racconti e, diciamo, si può vendere/promuovere/ presentare anche da solo. Mentre “Parole di fuoco” è una raccolta di poesie, e qui casca l’asino. Le poesie sono ostiche da proporre, molti se ne spaventano al solo sentirne parlare, e quindi improntare una presentazione solo sul libro di poesie mi farebbe pensare ad una cerchia molto ristretta di persone da coinvolgere/invitare. Quindi, fortunatamente essendo stati editati nello stesso momento, li propongo come libri-gemelli. Ossia le poesie contenute in Parole di Fuoco le possono aver scritte le donne di cui narro in “Donne senza fede”.

A.M.: Hai già in programma altre dati per le tue presentazioni:

 

Daniela Montanari: Certo, a breve ci saranno altre mie presentazioni. Le più vicine sono:
- altra presentazione performante il giorno è il 13 maggio, di cui uscirà la locandina tra i miei eventi la prossima settimana, per una serata “A cena con l’autore” [l’asparago lo devi cogliere quando c’è, come lei, la poesia. Vieni ad assaggiare asparagi e parole, questo è il loro tempo, ci sono soltanto ora…..]
- 21 maggio presso il castello Manservisi di Castelluccio (Porretta Terme), tra i miei eventi c’è la locandina. Presenterò, sempre con performance, "Donne senza fede" in quanto uno dei racconti è ambientato proprio a Castelluccio, tra i monti della Val Carlina e della Valle del Reno. Tra radure e cime, tra cicale e caprette. Ci sarà un buffet a seguire.

 


A.M.: Sei soddisfatta della risposta del pubblico per queste due presentazioni?

 

Daniela Montanari: Il pubblico è stato molto caloroso, alcune persone si sono commosse e vedere i loro occhi umidi della risonanza delle emozioni mi riempie e mi appaga sempre.

A.M.: Come ti trovi con la casa editrice Rupe Mutevole?

 

Daniela Montanari: Con Rupe Mutevole mi trovo bene. Non ho avuto molti scambi interpersonali in quanto l’iniziale trattativa è stata fatta tramite una conoscenza comune (tra me e loro) e quindi mi sono trovata già con la proposta di contratto fatta. Ogni volta che ho avuto bisogno di ristampe sono sempre stati puntuali e precisi, ed alle mie domande che possono essersi susseguite nei mesi dallo scorso maggio ad oggi, sono seguite sempre risposte esaurienti e tempestive.

 

L’invito dunque è per tutti i lettori alle date del 13 e del 21 maggio per le prossime presentazioni con performance dell’autrice Daniela Montanari.

 

Lascio link utili per visitare il sito della casa editrice e per ordinare il libro.

http://www.rupemutevoleedizioni.com/

http://www.reteimprese.it/rupemutevoleedizioni

            http://www.facebook.com/pages/Ufficio-Stampa-Rupe-Mutevole/126491397396993

 

Alessia Mocci

Responsabile Ufficio Stampa Rupe Mutevole Edizioni

 

 

 



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl