CStampa_LaMalattiaDellaMorte_CasaDelleCultureRoma

06/giu/2011 14.29.40 casa delle culture di roma Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
in allegato comunicato stampa dello spettacolo LA MALATTIA DELLA MORTE
in scena dal 14 al 19 giugno 2011.
_______________________________________________________________

La malattia dell’aMorTe

clip_image002
ispirato ai“Testi Segreti” di Marguerite Duras
Adattamento e Regia: Natachà Daunizeau

con
Pino Calabrese
Un uomo che potreste essere
e …
Letizia Letza
Una sconosciuta che potreste conoscere...

Dal 14 al 19 Giugno 2011 tutte le sere alle 21.30 domenica alle 18

per questo spettacolo: intero € 15 ridotto e 12


La pièce La malattia della morte, ispirata ai “Testi segreti” di Marguerite Duras con l'adattamento e regia di Natachà Daunizeau, rivive in una messa in scena coraggiosa e fuori dagli schemi. Per la prima volta infatti viene rappresentata con protagonisti un uomo e una donna (Pino Calabrese e Letizia Letza) mentre storicamente è stata rappresentata in forma di monologo. Di fronte al pubblico, due personaggi rinchiusi in una stanza, fissati in una sorta di fermo-immagine. La loro fragilità è messa a nudo e influenzata dai flussi del mare. Quell'oceano Atlantico tanto amato dalla Duras che viene esaltato in tutta la sua energia grazie alle immagini in proiezione. Forte è l'attrazione sessuale che lega i protagonisti, così come il loro legame intellettuale. Lui racconta alla donna incubi inconfessabili e sogni sopiti. Lei osserva, ascolta, attende ponendosi a metà strada tra lo spettatore e l'amante-interlocutore.

 

Note di Regia

La Malattia della Morte, è il più controverso, provocante e scandaloso tra i tre “Testi Segreti” di Marguerite Duras. La Malattia della Morte o dell’Amore - come mi piace pensare - racconta la storia d’amore di un uomo e una donna, due esseri, due anime perse, in una stanza d’albergo con balcone in riva al mare in un luogo battuto dall’Atlantico.
Tra fondali, immagini e riflessi, due vite sono sospese in un fermo-immagine, come immortalate da una lente cinematografica su quel set che è la vita stessa.
Attraverso sguardi, pensieri, parti del corpo, emozioni e sentimenti inconfessabili, lì, rinchiusi nella stanza, un uomo, che potreste essere voi, e una sconosciuta, che potreste anche conoscere, mettono in scena un gioco erotico… Un lungo coito anche fisico e metaforico vissuto come un viaggio ai limiti dell’Eros. (Natachà Daunizeau)



Art Director Luci: Massimiliano Zaganelli
Immagini: Alfredo Fiorillo
Grafica e Scenografia: Marc Reynaud
Editing & Grafica Video: VisualDesigners
Mixer video: Samir Iacovone
Tecnico: Flavio Mainella


Organizzazione: Associazione culturale 28divino


L'essenza di eliotropio e cedro è stata creata appositamente
da "Alé Parfum"
via Leonina, 5 -Roma
www.aleparfum.com


 

__________________
Casa delle Culture di Roma
via San Crisogono 45
0658333253 0658157182
www.casadelleculture.net
casadelleculture@interfree.it 
La informiamo che il suo indirizzo si trova nel nostro database, che fino ad oggi le abbiamo inviato informative sulle nostre iniziative. Sperando che le nostre comunicazioni siano per lei interessanti, le assicuriamo che i suoi dati saranno trattati con estrema riservatezza, nel rispetto delle normative vigenti (D.Lgs 196 del 30 giugno 2003) e che non verranno divulgati per nessun motivo. In ogni momento sarà possibile chiedere di essere rimossi dall’elenco dei destinatari delle informative, inviando un semplice messaggio all’indirizzo del mittente
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl