Comunicato stampa

Il suo romanzo si basa su meccanismi narrativi di sicuro effetto, prima di tutto la suspense data dalle avventure e dalle situazioni al limite del reale in cui verrà catapultato il buon impiegato Giuseppe Stiletti detto Stilo dal misterioso personaggio entrato come un uragano nella storia, fino ad impossessarsi del titolo stesso del romanzo: Jo Marzapicchio e io, in cui l'io narrante è appunto il buon Stilo, che si troverà suo malgrado a far da spalla allo strampalato ispettore.

Persone Marguerite Yourcenar, Giuseppe Stiletti, Jo Marzapicchio
Organizzazioni Fiat
Argomenti music, gastronomy

15/giu/2011 17.19.23 Marzapicchio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Il talento ironico di Jo Marzapicchio sta conquistando i lettori italiani.

Il suo romanzo si basa su meccanismi narrativi di sicuro effetto, prima di tutto la suspense data dalle avventure e dalle situazioni al limite del reale in cui verrà catapultato il buon impiegato Giuseppe Stiletti detto Stilo dal misterioso personaggio entrato come un uragano nella storia, fino ad impossessarsi del titolo stesso del romanzo: Jo Marzapicchio e io, in cui l'io narrante è appunto il buon Stilo, che si troverà suo malgrado a far da spalla allo strampalato ispettore.
Gli eventi si svolgono sullo sfondo di una tranquilla cittadina lombarda, sul finire degli anni Cinquanta. Proprio per questo motivo la copertina del romanzo riporta uno degli oggetti culturali più importanti di quell'epoca, legato alla storia di migliaia di italiani, la mitica Fiat 500.
Non solo avventura e colpi di scena, un altro tratto caratteristico dell'opera prima di Lele Guazzoni è l'ironia, un modo di vivere e di affrontare gli eventi cui l'autore è particolarmente legato, infatti è lui stesso a dirci che il più delle volte, grazie all'ironia, dalle diverse situazioni, anche le più difficili e critiche, si può uscire vincenti… o perlomeno in parità!
Il libro è stato pubblicato dalla casa editrice Il Filo per la collana Nuove Voci, Lele Guazzoni è infatti un autore esordiente e Jo Marzapicchio e io. Un romanzo fuori dal tempo... e il tempo fuori dal romanzo è la sua prima pubblicazione.
Marguerite Yourcenar sosteneva che ogni straniero porta in sé il mistero del racconto; tant’è, a scuotere l’abitudinaria vita del protagonista compare sulla scena uno strano ed enigmatico personaggio: Jo Marzapicchio, e di nuovo quasi giunti al termine della narrazione, è lo stesso autore a rivelarci sinteticamente l’assunto filosofico dell’intera vicenda, “Non sempre nella vita le cose sono come sembrano, ma nemmeno sembrano quelle che in realtà poi sono”. Marzapicchio è personaggio senza mezze misure, entra nella vita del buon Stilo come un terremoto trascinandolo di mistero in mistero in situazioni inimmaginabili per un tranquillo impiegato comunale di provincia, sino ad arrivare a dare la caccia ad alcuni fantomatici coloni, la cui presenza sulla terra suona come una reale minaccia per la stessa. 
L’intrecciarsi della vicenda non impedisce a Lele Guazzoni di tratteggiare, con misurate pennellate, le psicologie di alcuni personaggi marginali, quali figure indispensabili alla composizione per l’intero contesto narrativo.

Jomarzapicchioeio.wordpress.com
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl