In occasione del decennale del G8 di Genova sarà presentato il volume della casa editrice Liguori “Cittadinanza ferita e trauma psicopolitico”

07/lug/2011 12.39.50 Giannina Initi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Nell’ambito  della Settimana Internazionale dei Diritti (7-14 luglio) sarà presentato in prima nazionale il volume “Cittadinanza ferita e trauma psicopolitico. Dopo il G8 di Genova: il lavoro della memoria e la ricostruzione di relazioni sociali” di A.Zamperini e M.Menegatto

 

Sabato 9 luglio, presso  il Palazzo Tursi di Genova sarà presentato in prima nazionale dagli autori Adriano Zamperini e Maria Luisa Menegatto il volume “Cittadinanza ferita e trauma psicopolitico. Dopo il G8 di Genova: il lavoro della memoria e la ricostruzione di relazioni sociali”. La presentazione del volume, edito dalla casa editrice Liguori, avviene in occasione del Decennale del G8 di Genova (2001 – 2011) e nell’ambito della Settimana Internazionale dei Diritti (7-14 luglio) quest’anno dedicata ai Giusti.

“I Giusti intesi come coloro che non si voltano dall’altra parte; che sanno scegliere nei momenti decisivi da che parte stare. I Giusti come coloro che sono disposti a pagare un prezzo per difendere i diritti altrui. E per fare di Genova, ancora una volta, un riferimento internazionale per la cultura civile.” (Nando dalla Chiesa, Responsabile del Progetto Genova Città dei Diritti)

Oltre ai due autori, Adriano Zamperini, docente di Psicologia sociale presso l’Università di Padova e studioso di conflitti interpersonali e collettivi, e Marialuisa Menegatto, psicologa clinica e di comunità e ricercatrice presso la Società Italiana di Scienze Psicosociali per la Pace, alla presentazione di sabato prenderà parola anche Nando dalla Chiesa, autore della prefazione del volume.

Che cosa resta di Genova, oggi, dopo il G8? Gli autori analizzano la natura della sofferenza, individuale e collettiva, affrontano il problema del vivere comune “offeso” – la frattura tra istituzioni dello Stato e parte di cittadini – con le reciproche barriere emozionali che continuano a frapporsi a livello interpersonale e intergruppi. Offrendo infine un sapere al servizio della società, aiutandola a concretizzare rispetto e giustizia, per incamminarsi lungo le vie di una matura riconciliazione.

 

I diritti d’autore del libro sono devoluti al Comitato Verità e Giustizia per Genova.

 

Il volume è disponibile in versione ebook online sul sito di Liguori, e può inoltre essere acquistato per singolo capitolo.

 

Sempre in occasione della commemorazione per il Decennale, il 21 luglio alle ore 18, presso il Palazzo Ducale di Genova, il volume sarà nuovamente presentato dagli autori insieme a Enrica Bartesaghi, Presidente del “Comitato Verità e Giustizia per Genova”. 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl