Giovanni Tizian, costretto sotto scorta, presenta Gotica a Modena

Giovanni Tizian, costretto sotto scorta, presenta Gotica a Modena.

Persone Giovanni Gualmini, Giovanni Tizian
Luoghi Italia, Italia del Nord, Bologna, Genova, Torino, Milano, Modena, Emilia Romagna, Bovalino, provincia di Reggio Calabria
Organizzazioni Round Robin editrice, Camorra, 'ndrangheta, Feltrinelli
Argomenti criminalità

14/gen/2012 16.59.40 Round Robin Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Giovanni Tizian, il giovane giornalista costretto sotto scorta perché minacciato dai clan, presenta domenica 15 gennaio, alle ore 11:30, "Gotica. 'ndrangheta, mafia e camorra oltrepassano la linea" - Round Robin editrice - sconvolgente libro inchiesta sulle mafie al nord. Alla libreria Feltrinelli di Modena, in via Cesare Battisti 17, modererà l'incontro con Giovanni Tizian, Giovanni Gualmini (Gazzetta di Modena).

Giovanni Tizian, scrittore e giornalista precario della Gazzetta di Modena, viene minacciato per il suo lavoro. Ad un mese dall’uscita di Gotica, il libro inchiesta che racconta traffici e ingerenza dei clan sul nord Italia, Tizian si trova di fronte a minacce che rendono necessaria una scorta per la sua tutela. La campagna "Io mi chiamo Giovanni Tizian" dell'associzione daSud, nella quale milita, ha raccolto in pochi giorni moltissime adesioni.

La descrizione di come le mafie abbiano messo radici nel nord Italia, oltre la linea Gotica e fin dentro il cuore produttivo del Paese, è il risultato del lavoro giornalistico svolto da Tizian in questi anni. Figlio di un bancario di Bovalino, in provincia di Reggio Calabria, barbaramente ucciso dalla ‘ndrangheta il 23 ottobre 1989, emigra con la mamma per sfuggire alla dura realtà del sud. La scelta di fare il cronista nasce proprio dall’esigenza di raccontare la trasformazione della società rispetto alla presenza e allo strapotere delle mafie nel nord.

Gotica racconta l’influenza dei clan nella politica e nel sistema produttivo tanto nella verde padania leghista, quanto nel cuore dell’Emilia rossa. Milano, Torino, Genova, Bologna... non c’è luogo oggi in Italia che si possa ritenere libero dal potere criminale dei clan.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl