Concorso Letterario "La Stanza della Duchessa": i vincitori

10/feb/2012 11.02.37 Consorzio AST Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Così come nell’installazione interattiva la pianella prende voce per raccontarci la sua storia, quella dei suoi possessori e di coloro che l’hanno realizzata, così attraverso il concorso si è voluto dare voce a chi voleva inventare una sua “stanza della duchessa”

Un concorso che aveva soprattutto l’obiettivo di  divulgare la conoscenza di questa installazione, del Museo della Calzatura che la ospita e anche della Città di Vigevano.

I risultati dimostrano che il concorso è riuscito in entrambi i suoi obiettivi.

 Nei 300 racconti, arrivati da quasi ogni provincia italiana, (ma non solo, infatti sono arrivati anche dalla Svizzera), infatti “La Stanza della Duchessa” si è trasformata grazie alla fantasia dei partecipanti  in uno spettacolo teatrale, in un locale notturno o in una stanza magica così come la Duchessa è diventata i più svariati personaggi della nostra fantasia. Anche le scarpe si sono trasformate nei più diversi oggetti, persino in una torta e in un candelabro.

 Tanti i racconti di ambientazione storica o in cui la Pianella o più in generale le scarpe parlavano in prima persona, ricalcando così la trama della “nostra” Stanza della Duchessa.

Gli scrittori o meglio le scrittrici (le donne infatti sono rappresentate con un percentuale leggermente superiore a quella degli uomini) non solo si sono sbizzarriti nell’inventare storie ambientate in mondi reali o inventati, in tempi odierni o passati, ma in alcuni casi sono venuti anche a Vigevano a trovare l’ispirazione o comunque ad informarsi sulla nostra città e sul Museo della Calzatura.

 

“E' stata un'occasione culturale che ha permesso di accorgersi di un patrimonio interessantissimo che era qui a due passi e su cui non avevo fatto abbastanza attenzione.” Silvana Baldini, Milano

“E' stato davvero un piacere partecipare al Premio "La Stanza della Duchessa" anche per il tema insolito a cui era dedicato che ha invitato la nostra fantasia ad avventurarsi in ambientazioni ed epoche a noi sconosciute, invitandoci a leggere e cercare tracce  sulla vita di Beatrice d'Este e logicamente sulle sue "pianelle".»  Sabrina Bordone, Genova

 

“Faccio i  miei più sinceri complimenti al vincitore, spero di potervi venire a trovare in primavera, e mi farà piacere avere vostre notizie ed info.”

Rodolfo Andrei, Chianciano Terme

 “La Stanza della Duchessa” si è dunque fatta conoscere da Bussoleno (TO) a Trieste, da Mezzolombardo (BG) alla punta estrema della Sicilia, Valderice (TP),  percorrendo  virtualmente più di 7000 km.

Infine il concorso ha dimostrato che gli italiani sono un popolo di scrittori la cui fantasia e voglia di scrivere non ha veramente età, 13 anni la nostra scrittrice più giovane per arrivare fino agli 80 di un venerando partecipante.

 I vincitori del concorso, che ricordiamo vincono un netbook offerto da Confartigianato Imprese Lomellina e un buono da 150 euro valido  presso La Feltrinelli, sono:

 a) Sezione «scrittori in progress» : Luca Foltran classe 1980 di  Lentate sul Seveso (MB)

 b) Sezione «scuole» Ilaria Ceci - 1993 di Roma 

 Inoltre la giuria ha deciso di insignire con un premio speciale un altro racconto della sezione scuole scritto da  Giulia Ruggiero, classe 1996 di Tromello.

 Ma anche gli altri partecipanti potranno avere una piccola soddisfazione. Infatti visto il successo del concorso gli organizzatori, grazie alla cooperazione di Espressioni Digitali, verrà prodotto un e-book con la raccolta di circa 20 racconti selezionati dalla giuria.

 A breve la raccolta sarà scaricabile gratuitamente dal sito www.espressionidigitali.it

 Si ringraziano i giurati che hanno letto tutti i racconti in brevissimo tempo: Isa Grassano, Marta Moretto, Carlo Respighi, Daniela Vecchi e Annalisa Vella 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl