Novità: IL RACCONTO DELLA REALTÀ di Antonio Catalfamo (Edizioni Solfanelli)

Antonio Catalfamo IL RACCONTO DELLA REALTÀ Edizioni Solfanelli La realtà, che una parte, anche autorevole, della critica ha cercato di "espellere" dal fatto letterario, impone sempre la sua presenza "ingombrante".

Persone Mario Rigoni Stern, Nuto Revelli, Cesare Zavattini, Roberto Roversi, Carlo Levi, Antonio Gramsci, Carlo Collodi, Antonio Catalfamo, Cesare Pavese, Gianni Rodari
Luoghi Messina, Cassino, Santo Stefano Belbo, Barcellona Pozzo di Gotto, provincia di Cuneo, provincia di Messina
Organizzazioni Gruppo '63
Argomenti letteratura

22/feb/2012 15.20.02 Tabula fati Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Antonio Catalfamo
IL RACCONTO DELLA REALTÀ
Edizioni Solfanelli


La realtà, che una parte, anche autorevole, della critica ha cercato di “espellere” dal fatto letterario, impone sempre la sua presenza “ingombrante”. L’opera letteraria si configura, allora, come “racconto della realtà”, vista nella sua “multiformità”.
I saggi del presente volume si possono considerare come un viaggio in più tappe attraverso le opere di alcuni scrittori italiani, dell’Ottocento e del Novecento, che hanno rappresentato il reale nella sua dimensione “prismatica”.
Si passa dal rapporto imprescindibile del romanzo “giallo” con la realtà economico-sociale, al “reale fantastico” di Carlo Collodi e di Gianni Rodari, all’esperienza de «La Voce» prezzoliniana, fortemente legata al contesto dell’età giolittiana, al limpido realismo di Antonio Gramsci scrittore per l’infanzia, all’innesto del mito sul ceppo del neorealismo da parte di Carlo Levi e Cesare Pavese, alla rivendicazione della dimensione razionale della realtà, da parte di Roberto Roversi, in polemica con il “Gruppo ’63”, al “surrealismo” di Cesare Zavattini, che non è negazione della realtà, ma visione di essa in una dimensione più ampia e complessa, alla corrispondenza biunivoca tra uomo e realtà territoriale in Nuto Revelli e Mario Rigoni Stern, al verismo di Verga, che fa pesare la sua ideologia di “gentiluomo” sulla descrizione del mondo siciliano, contraddicendo di fatto la poetica dell’ “impersonalità” dell’opera letteraria, al “realismo necessitato” di tanta parte della
letteratura siciliana dell’Ottocento e del Novecento.



Antonio Catalfamo è nato a Barcellona Pozzo di Gotto (Messina) nel 1962. Opera a livello accademico presso le cattedre di Letteratura italiana dell’Università di Cassino e di Messina. E’ coordinatore dell’ “Osservatorio permanente sugli studi pavesiani nel mondo”, che ha sede a Santo Stefano Belbo (Cuneo), nella casa natale di Cesare Pavese, per il quale ha curato sinora undici volumi di saggi internazionali di critica pavesiana. Dirige il Centro Studi “Nino Pino Balotta”.
Ha pubblicato diversi libri di poesie, narrativa, saggistica. Collabora a giornali e riviste, italiane e straniere.


Antonio Catalfamo
IL RACCONTO DELLA REALTÀ
Edizioni Solfanelli
[ISBN-978-88-7497-754-3]
Pagg. 456 - € 29,00

http://www.edizionisolfanelli.it/ilraccontodellarealta.htm

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl