Archivio Dedalus

25/mag/2012 17.07.35 Incontri Archivio Dedalus Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Di seguito il comunicato:




L’Officina Coviello presenta:  Vincenzo Pezzella in viaggio con Dedalus

 

 

Giovedì 31 maggio ore 18:30, Via Alessandro Tadino 20, Milano

 

L’opera e la vita possono condividere un viaggio di formazione e assumere due identità: riunite insieme in un vitalismo creativo, che si esprime simultaneamente nella natura antropologica e in quella poetica, così come la condizione di onda e particella si manifesta in un elettrone.

Dedalus è l’ombra e allo stesso tempo la vela, Vincenzo Pezzella, è la biografia, il plasma e il confine del viaggio visibile come la “linea critica” per numeri primi.

 

Questa serata è l’incontro di una narrazione doppia:

 

L’Archivio Dedalus, nella persona del suo fondatore Vincenzo Pezzella, presenta la sua attività oggi quasi decennale. L’Archivio ha una lunga esperienza nel campo delle arti non solo visive ma anche letterarie e poetiche testimoniata dalle numerose grafiche e video di cui dispone e che raccoglie presso la Sua sede.

Sono presenti opere in pittura realizzate dagli anni ’70 e  ’80 da Vincenzo Pezzella , grafiche, disegni, ceramiche oltre che una serie inedita di fotografie che nel corso degli anni hanno testimoniato l’attività dell’autore e i suoi contatti soprattutto con il panorama poetico milanese.

Ha pubblicato per le edizioni del PulcinoElefante e per la casa editrice dell’Archivio Dedalus, nata circa due anni fa “La vita Sorpresa”, primo catalogo analitico delle opere video sulla poesia italiana, “Living Carmina”, proposta di progetto di evento di poesia internazionale per l’Expo 2015 e “Poesie di Transito”, una riedizione integrale con DVD della prima pubblicazione del 1996.

Nella produzione video ha realizzato documentari e interviste spesso uniche ad autori italiani raccolti e disponibili in diverse edizioni tra cui quella di ViennePierre, filmando gli autori Neri, Majorino, Cucchi, Loi, Bemporad, Erba, De Angelis. Ultima opera è il documentario “La parola poetica. Temperatura di fondo in costellazioni poesia redshift a Milano e oltre” dedicata ai soggetti culturali che si occupano di poesia a Milano e provincia.

L’istituzione dell’Archivio nel 2003 nasce proprio dall’esigenza di conservare, creare e testimoniare il patrimonio della poesia contemporanea italiana, di poterla rendere fruibile e disponibile in uno spazio aperto al pubblico.  Dal 2011 è anche casa editrice e ha pubblicato in collaborazione con diversi autori, tra cui Paola Magi, una decina di titoli attualmente in catalogo. Ha sviluppato inoltre un percorso formativo con gli studenti delle principali università milanesi che hanno partecipato nella comunicazione e organizzazione alle più disparate opere.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl