Comunicato per il 27 agosto

La serata, che si tiene durante la kermesse letteraria di Parolario, è presentata dalla giornalista Silvia Bottinelli con letture di Serena Sciaini.

20/ago/2006 14.26.00 ImprontediPioggia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Gentile redazione vi chiedo gentilmente di postare questo comunicato grazie.

TESTO COMUNICATO

Christian Mascheroni presenta Impronte di Pioggia al Parolario di Como

Il 27 Agosto, alle ore 18.00, presso il Broletto in piazza Duomo a Como, lo
scrittore e autore televisivo Christian Mascheroni presenta il romanzo
"Impronte di Pioggia" (L'Ambaradan editore). La serata, che si tiene durante
la kermesse letteraria di Parolario, è presentata dalla giornalista Silvia
Bottinelli con letture di Serena Sciaini. Durante la presentazione lo
scrittore presenta la sua iniziativa BAMBINI HUMUS, un manifesto culturale e
sociale che ha lo scopo di unire le forze di chi scrive e di chi legge per
affrontare il tema dell'infanzia con responsabilità e coscienza, per
difendere i bambini dalla strumentalizzazione della carta stampata e dei
media e per aiutarli a sviluppare la fantasia e la voglia di leggere e
scrivere.

IL MANIFESTO DI BAMBINIHUMUS

Bambini Humus è un manifesto che nasce dall'esigenza di unire le forze di
chi scrive (scrittori, giornalisti, saggisti, etc…) e di chi legge, forze
che mirano ad una comune presa di coscienza nei confronti dei bambini. Una
simbiosi che si attua in una univoca dichiarazione di impegno a essere
responsabili della crescita culturale dei bambini, che può avvenire
attraverso sia la scrittura per i bambini che la scrittura riguardante i
bambini, ma anche attraverso la lettura e il coinvolgimento. Gli scrittori e
i giornalisti, in particolare, devono essere responsabili ogniqualvolta
affrontino il tema dell'infanzia, traducendolo in libri dedicati ai bambini
o in libri incentrati sui bambini, oltre che veicolandolo in notizie e
approfondimenti legati alla cronaca.

Anche chi legge può aiutare un bambino a crescere, grazie a una lettura che
lo coinvolga, che faccia nascere spunti, discussioni, e che sviluppi la sua
fantasia. Non basta leggere e poi chiudere il libro. Bisogna essere
responsabili anche in questo, seguire il bambino affinché ciò che si legge e
si scrive sia compreso, condiviso, accenda emozioni, sensazioni, rimanga,
cresca.

Perchè i bambini sono humus. Non sono, come spesso metaforicamente vengono
definiti, fiori, germogli, speranza. Essi sono composti dalle foglie morte
della terra, dai vermi, dal terriccio, sono ciò che non è ancora visibile,
terra sotto gli alberi. Ma è dall'humus che nasce poi un bosco, un prato, la
vita. Tocca allora a noi far nascere un fiore, un frutto, da una terra
potenzialmente fertile. Terra che spesso invece viene lasciata incolta,
viene lasciata essiccare, senza che nulla possa nascere, crescere.

Bambini Humus è un manifesto, vuole e si augura che scrittori, giornalisti,
saggisti, insegnanti, genitori e lettori possano impegnarsi a scrivere e
leggere in merito all’infanzia con coscienza e responsabilità, per far
germogliare il terreno di un mondo futuro.

COME AVVICINARSI AL MANIFESTO:

Per chi scrive:
-scrivere per i bambini con la consapevolezza di essere parte della loro
crescita interiore, con il rispetto per la loro maturazione e con la volontà
di sviluppare la loro fantasia e la loro conoscenza del mondo. Un libro per
l’infanzia è molto di più di un prodotto commerciale. E’ un dono.
-scrivere sull’infanzia con responsabilità, cercando di non abusare del tema
e di non speculare sulle tragedie e la cronaca che spesso vedono i bambini
protagonisti. La complessità dell’infanzia necessità di scritture sensibili,
attente, capaci di mostrarne le sfaccettature senza strumentalizzazioni.
-recensire libri d’infanzia, dare spazio alla letteratura che da anni,
decenni, secoli, ha cresciuto milioni di bambini. Dare spazio non solo ai
libri per l’infanzia di grandi case editrici, ma anche scoprire, aiutare,
sostenere piccole case editrici e autori esordienti che sensibilmente
vogliono contribuire alla crescita interiore dei bambini e a coltivare le
loro doti, i talenti nell’arte, nella scrittura, nello studio.
-Unire le forze per scrivere articoli, raccolte, antologie di racconti per
bambini e sui bambini con la possibilità di avere l’appoggio di
associazioni, onlus, centri in favore dell’infanzia e creare iniziative per
la raccolta di fondi e per avviare progetti importanti.

Per chi legge:
-promuovere i libri per l’infanzia, attraverso la riscoperta dei classici,
la loro lettura, la discussione a casa, a scuola, nelle biblioteche, nelle
librerie, etc…
-leggere ai bambini, dedicare loro momenti di lettura e approfondimento,
invogliare i bambini a parlare di ciò che hanno letto e di scrivere,
disegnare, coltivare il mondo offerto dai libri. Il libro è una fonte
inesauribile per la fantasia e per il gioco, per l’apprendimento e per la
scoperta delle potenzialità del bambino.
-aprirsi al mondo dell’infanzia attraverso la lettura. Da adulti si tende a
perdere l’abitudine di leggere libri dedicati all’infanzia ed invece è
importante per dialogare con i figli e con tutti i bambini.
-supportare il manifesto di Bambini Humus parlandone a scuola,
confrontandosi con genitori, insegnanti, maestri, bibliotecari, librai.

Per tutti:
-ognuno può aderire al manifesto pubblicizzandolo attraverso internet,
attraverso i siti letterari, di cultura, di didattica, siti per i genitori e
per i bambini. Le librerie e le biblioteche possono esporre il logo e
proporre letture per e sui bambini con la logica della responsabilità,
scegliendo testi classici e moderni, favorendo la lettura non solo di
bestseller moderni, ma anche pilastri della letteratura dell’infanzia.
-ognuno può scrivermi per aderire e discutere nuovi percorsi: curiosi,
interessati, associazioni, scuole, genitori etc. in modo da creare un filo
conduttore e studiare progetti legati all’iniziativa. L’indirizzo email è:
improntedipioggia@hotmail.it
-allo stesso modo ognuno può sottopormi idee, commenti, indicarmi libri
d’infanzia e sull’infanzia, sottolineare i maggiori problemi legati al tema
dell’infanzia, affinché la letteratura sia uno strumento per dare occasione
a bambini di crescere e maturare anche nelle condizioni sociali più
difficili.

Importante:
Bambini Humus è un manifesto al quale chiunque può aderire. Non è nato a
fini di lucro, ma come incentivo per parlare e discutere dell’infanzia e
della letteratura, per avviare un cammino che mi auguro possa portare alla
costruzione di progetti importanti.

Grazie per avermi ascoltato.

Christian Mascheroni
autore di “Impronte di Pioggia”

_________________________________________________________________
Ami viaggiare?Ma non sai dove andare?
http://search.msn.it/results.aspx?q=viaggiare&FORM=QBRE

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl