Ecco la mia bell'Orsa, un lavoro teatrale di Giovanna Barbero in scena al Teatro Alfieri di Torino. Le musiche di scena di Federico Gozzellino

Le musiche di scena di Federico Gozzellino Ecco la mia bell'Orsa, un lavoro teatrale di Giovanna Barbero in scena al Teatro Alfieri di Torino.

22/mar/2007 21.49.00 Eduardo Improta Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Ecco la mia bell'Orsa, un lavoro teatrale di Giovanna Barbero in scena al Teatro Alfieri di Torino.

Le musiche di scena di Federico Gozzellino.

 

 

                                             Teatro Alfieri - Torino

                                                       28 marzo 2007 ore 16,00  

                                                                                                                                                                                                                  

Questo lavoro teatrale di Giovanna Barbero, autore letterario e drammatico, critico d'arte, vede la luce nel 1999, esattamente 400 anni dopo la morte di Curzio Gonzaga avvenuta il 25 agosto 1999 a Borgoforte, in provincia di Mantova.

Giovanna Barbero e Anna Maria Razzoli Roio sono le uniche studiose che, dopo oltre un secolo dagli ultimi studi precedenti, reintroducono l'importanza letteraria di Curzio Gonzaga nel mondo della cultura, della divulgazione, dell'Università. L'atto unico Ecco la mia bell'Orsa è stato rappresentato in prosa, nel 1599, in molte città italiane e, successivamente nell'ottobre dello stesso anno al Teatro Italiano di Broadway. Nel 2000 viene pubblicato integralmente nell'Antologia Teatrale di Atti Unici " Il segno indelebile ", Laterza Editore.

Il maestro Federico Gozzelino, vincitore per la musica del Premio delle Arti e della Cultura 2004, ha poi arricchito il monologo con musiche composte appositamente e che conferiscono maggiormente un'atmosfera di modernità ad un personaggio del tardo romanticismo. Curzio Gonzaga ritorna con il suo spirito a far visita alla terra dopo 400 anni dalla morte.Con le frequenti variazioni emotive esprime i suoi sentimenti che, fin dai tempi terreni, ondeggiano in bilico tra le tentazioni dei piaceri fisici e il desiderio di rifuggirli per il conseguimento di una perfezione spirituale. In questa nuova dimensione, Curzio Gonzaga aggiunge lo stupore per le novità incontrate sulla terra, e la musica sottolinea i timori, le titubanze e le sue esplosioni alla celebrazione del soddisfacimento.

Ecco la mia bell'Orsa è stato adattato, per l'occasione del concerto-spettacolo al Teatro Alfieri di Torino, in due tempi; oltre alle musiche di scena di Federico Gozzelino, sono state inserite anche una Ouverture di Bach all'inizio del primo tempo e un Notturno di Chopin in apertura della seconda parte, per portare l'ascoltatore nella magica atmosfera dell'Amore impersonificato dalla bell'Orsa, (ballerina).

In forma musicale, ma come atto unico, è già stato rappresentato il 12 novembre 2004 all'Auditorium " E. Montale " del Teatro Carlo Felice di Genova, l '8 maggio 2005 nella Sala Concerti dell'Istituto Musicale " C. Soliva " di Casale Monferrato e il 20 maggio 2005 al Borgo Medievale di Torino nell'ambito delle "Nuit des Musées ", Fondazione Torino Musei.

 

CONCERTI DEL POMERIGGIO

28.03.2007 ore 16,00

   Teatro Alfieri - Torino

 

JUNKO WATANABE, pianoforte

EMILIO BONELLI, attore

ALICE CAPELLO, ballerina

DANIELA CHIANINI, coreografia

RICCARDO LICATA, scenografia

SUSY PICCHIO, voce fuori campo e messinscena

                                              

“Ecco la mia bell’Orsa”

 di Giovanna Barbero

Musiche di scena Federico Gozzelino

 

J. S. Bach                      Ouverture, dalla Partita in si minore BWV 831

F. Gozzelino                      Inquietante e triste-Languido-Esplosivo

                                          Struggente-Pacato e sereno

F. Chopin                      Notturno n. 1 in fa maggiore op. 15

F. Gozzelino                      Acqua-Vento-Dolce celestiale-Incalzante

                                          Paesaggio freddo-Triste-Gioioso-Solenne

 

Junko Watanabe, pianista, è nata a Kanagawa (Giappone) nel 1971. Nel 1989 si è diplomata con ottimi voti al Liceo musicale di Senzoku. Ha vinto nel 1991 il concorso pianistico nazionale P.I.A. JAPAN. Laureatasi con il massimo dei voti all'Università di Senzoku è entrata nel corso di perfezionamento del M° Sakiko Nagayo. Ha debuttato come solista in Romania con la Targu-Mures Philarmonic Orchestra, dove nel 2002 è stata nuovamente invitata ad eseguire il concerto n.1 di Ciaikovski. Dal 1996 si sta perfezionando presso l'Accademia pianistica di Imola con il M° Leonid Margarius.Nello stesso anno è entrata anche nel corso di perfezionamento della Scuola di Musica di Sesto Fiorentino sotto la guida del M° Andrea Lucchesini. Dal 1998 al 2002 ha vinto numerosi premi in importanti concorsi Internazionali. Nel 2001 ha effettuato una serie di concerti in Giappone con il soprano Ari Morishita e inoltre ha partecipato alle masterclass tenutosi a Stoccarda e Aquasparta con il grande M° Dietrich Fischer-Dieskau sull'opera di Hugo Wolf. Nel 1999 e 2002 si è esibita come solista con l'orchestra da camera di Petrassi di Roma e l'Orchestra Filarmonica Mihail Jora di Bacau.

 

Emilio Bonelli, attore,è nato a Genova nel 1980. Ha conseguito il diploma di maturità presso il Liceo Sociale. Nel 2003 si è diplomato alla Scuola del Teatro Stabile di Torino diretta da Mauro Avogadro.

 Ha recitato ne: " Vasta è la prigione " di T. Ben Jelloun e A.Djebar," Amleto " di W.Shakespeare,  " Raccontare l'inferno " drammaturgia e regia di O. Cavagna, " Romeo e Giuglietta " di W.Shakespeare, " Il genio buono e il genio cattivo " di C.Goldoni, "Peccato che fosse puttana " di J.Ford, " L'estrema solitudine "di T. Ben Jelloun, " Se questo è un uomo " di P. Levi e P.Marché.

 Nel 2004 è stato attore protagonista nel monologo " Ecco la mia bell'Orsa " di Giovanna Barbero , all'Auditorium Teatro Carlo Felice di Genova.

 

 Alice Capello,ballerina, inizia a studiare presso il Teatro Nuovo di Torino all' età di tredici anni con l'insegnante Daniela Chianini. Finalista a diversi concorsi internazionali. Partecipa a diversi stage internazionali tra cui: Vignale danza; all'accademia di danza classica "Princesse Grace" di Montecarlo con Marika Besobrasova; stage di Komiza con il maestro Joso Borcic e alcuni insegnanti della Scala. Nel dicembre 2006 partecipa come ospite allo spettacolo " Casse Noisette " della scuola "Petit Pas" di Tolone. Partecipa agli spettacoli di fine anno della scuola del Teatro Nuovo Torino.

 

Eduardo Improta, ufficio stampa

improta.press_office@virgilio.it



 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl