Un'estate noir

Con il protagonista entriamo nei palazzi dei nobili lucchesi, quando d'improvviso lo scenario è già cambiato e corriamo a perdifiato in un bosco che cela, forse un tesoro o magari, solo le nostre speranze che si tramutano in paure.

29/giu/2007 18.00.00 Edizioni Il Molo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
La edizioni il Molo offre a tutti i lettori l'opportunità di trascorrere un'estate.....da brivido.
 

Fino a tutto agosto saranno valide le seguenti offerte:
 
COLLANA IL FARO - thriller e noir
 
Sconto del 50%
 
“I topi dell'autostrada” di Sauro Del Dotto. Versilia 1980. L'avvenente esattore autostradale e padre di famiglia Franco, in un momento di follia e stupidità commette un omicidio uccidendo una giovane autostoppista. L'involontaria disgrazia lo conduce casualmente all'incontro con un'orda di ratti ripugnanti che diventano la sua ossessione e la sua ragione di vita. Da questo momento l'esistenza di Franco precipita in un vortice senza ritorno di atti criminale e gesti efferati, assolutamente fuori da ogni logica di razionalità e buon senso. Il tragico epilogo sembra riportare tutto alla normalità nella calda calda estate versiliese, ma un ghigno sinistro porta con sé un dubbio angosciante che lascerà il lettore col fiato sospeso.
 
Sconto del 30%
 

“L'elisir del diavolo” di Monica Campolo e Luciano Chini Torre del Lago. Nella cappella romanica di villa Sette Torri, appartenente all'antica famiglia dei baroni von Siebenturmen, viene ritrovato crocifisso il cadavere di una giovane donna. Tra le mani stringe un foglietto stappato con la scritta: AI LATI ... Il giorno successivo viene rinvenuto cadavere anche il fidanzato della vittima, ucciso con la stessa arma. Tra i suoi effetti personali si celano appunti misteriosi e una formula chimica sconosciuta. L'indagine affidata alla coppia Roggia, Salieri segue diverse piste, tra cui anche quella dell'omicidio rituale, tutte le persone coinvolte sembrano avere un solido alibi e soprattutto nessun movente. La vicenda riecheggia le trame dei mitici gialli degli anni quaranta e si snoda tra enigmatiche figure avvolte in ampi mantelli che appaiono e scompaiono nel buio della notte, oscuri indizi lasciati in punto di morte, arcani segreti di famiglia svelati da una misteriosa veggente.
 
“Delitti disarmonici” di Silvio Bianchi. La tranquillità di una piccola cittadina di provincia viene interrotta da un brusco susseguirsi di reati, di cui la rapina ad un bancomat con conseguente rocambolesca fuga dei malviventi è solo l'inizio. L'indagine affidata all'ispettore Spada si complica con l'omicidio, in una notte stellata, di un ubriaco che sta rientrando a casa. Al fatto assiste un involontario testimone che saprà però descrivere l'assassino solo come una sinistra figura in nero... E gli omicidi continuano fino a diventare una serie...
 
“Una lunga sinistra scia di sangue” di Luciana Tola e Maria Teresa Landi. Nel 1743 le cronache dell'epoca riportano l'omicidio di un tale Agostinelli, cittadino lucchese, mandato dalla Repubblica di Lucca a Viareggio per amministrare i soldi derivanti dalla vendita della macchia mediterranea dopo le opere di bonifica progettate dall'architetto veneziano Zendrini. Partendo da questo episodio il romanzo si sviluppa tra colpi di scena e inaspettate rivelazioni sullo sfondo di una suggestiva ricostruzione storica. Con il protagonista entriamo nei palazzi dei nobili lucchesi, quando d'improvviso lo scenario è già cambiato e corriamo a perdifiato in un bosco che cela, forse un tesoro o magari, solo le nostre speranze che si tramutano in paure. Alla fine ci ritroviamo in terra di Francia, tra Lione e Marsiglia, neppure qui, però, si arresta la lunga sinistra striscia di sangue ...
 
“L'ultima stoccata” di J.P. Rossano. Jarno Chasseur è un detective privato dal passato tumultuoso e tragico (ex schermidore, ex poliziotto, una compagna morta in modo terribile e misterioso). Quando gli capita tra le mani quello che sembrerebbe un normalissimo caso di infedelt? coniugale, il passato si ripresenta improvvisamente e brutalmente a scuoterlo dalla depressione in cui è precipitato. Sullo sfondo di una Torino del futuro, con puntate tra Montecarlo, Milano e Genova, la storia si dipana inesorabilmente verso un imprevedibile e tragico finale. Un giallo atipico, con molti “cattivi” e nessun eroe senza paura
 
“Oltre la gelida condanna” di Augusto Lunardini. Per il dottor Carlus Randi guai e avventura sono l'irrifiutabile pane quotidiano, anche se lui non vorrebbe aver mai fame. Convinto di aver giustizia accusando l'Agenzia Spaziale Sosietex per le sordide manovre con cui era stato manipolato nell'avventura con l'Icarus, il Medico si trova in un crescendo di colpi di scena, a essere suo malgrado nel ruolo dell'accusato anziché di accusatore. I secoli passano ma la certezza del Diritto pare essere ancora un'utopia, cosicché un innocente si vede catapultato in una gelida galera, dove solo il calore dell'amicizia è un viatico per la speranza e per la fuga. Già! Aprire le porte di una prigione sotterranea di massima sicurezza, in cui i detenuti hanno un chip che li controlla costantemente, non è davvero semplice, e se mai ciò avvenisse ci penserebbe il gelido pianeta a chiudere i folli evasi in un sarcofago di ghiaccio
 
“A.D. 1033- Enigma gotico” di Claudio Aita. Un monaco si reca in visita in un monastero in un imprecisato luogo della cristianità, famoso per il suo scriptorium. Ma ciò che il religioso vi troverà va al di là di ogni umana immaginazione e comprensione. La sua sarà la scoperta graduale di una verità sconcertante, di un mondo arcano e sotterraneo, tra culti blasfemi e presenze demoniache. Il medioevo non è mai stato così oscuro, allucinato e maledetto, in un miscuglio di generi, fra il giallo, il noir e il romanzo storico. Con uno stile volutamente arcaicizzante, quasi da cronaca monastica, per coinvolgere ancor più il lettore nella cupa atmosfera dell'epoca.
 
COLLANA  BRIVIDO CAFE' - noir, thriller e ghost story
 
"A nudo" di Cristiana Gandini
 
"La lingua dimenticata della cometa" di Giorgio Bona
 
"L'ultima vertigine" di Edoardo Rosati
 
"Cold House" di T.M. Wright
 
Con l'acquisto di tutti e 4 i titoli uno è gratis.
 
www.edizioniilmolo.it
 
Si ricorda che la Edizioni il Molo rimane chiusa per ferie dal 14 agosto al 3 settembre. Tutti gli ordini effettuati in questo lasso di tempo verranno spediti dopo il 3 settembre
 
 
Edizioni il Molo
Via Giovanni Pascoli, 146
55049 Viareggio (LU)
tel e fax : 0584 963275
cellulare : 335 6124730
www.edizioniilmolo.it
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl