Gyakushu! di Dan Hipp

Ma nessuna pace è per sempre, ci insegna Dan Hipp.

18/ott/2007 13.20.00 Stefania L. Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
ReNoirComics
COMUNICATOSTAMPA

Gyakushu!

Si scrive Dan Hipp e sipronuncia Tarantino: ecco la nuova stella del fumetto americano.

 

Salutato dalla criticaamericana come il “QuentinTarantino dei fumetti”, Dan Hippsbarca per la prima volta sul mercato italiano con Gyakushu!, il primo ditre volumi su vendetta, amore e ferocia,pubblicato da ReNoir Comics.

Gyakushu! è ambientato in unMedioevo di ghiaccio e sopraffazione,dove un ladro, “il miglior ladro del mondo”, ruba il segreto di unavallenascosta al mondo, nella quale trovare pace e prosperità per la suafamiglia ela sua gente. Ma nessuna pace è per sempre, ci insegna Dan Hipp. E ognisegreto, prima o poi, è destinato ad essere svelato. Al protagonista,che conosciamosempre e solo come il Ladro, viene tolto tutto. Ma per sfortuna deisuoipersecutori, divenuti dopo il delitto i dominatori della Terra, nonmuore. Pergli oppressi diventa una leggenda, per se stesso ha un solo obiettivo.

A dare sostanza alparagone con il regista di Pulp Fiction e KillBill, non ci sono soltanto la rappresentazione stilizzatadella violenza, o il tema della vendetta. C’è soprattutto la capacitàdiraccontare storie antiche quanto il mondo e renderle inedite. InfattiHippdichiara la sua intenzione con quest’opera: “Prendereuna storia che hai letto, visto, sentito migliaia di volte, eraccontarla amodo mio, in un modo che non hai mai letto, o visto, o sentito”.

Uno dei trucchi cheaccomunano Hipp e Tarantino è il giocodei piani temporali, reso in Gyakushu!perfettamente decifrabileda una voce narrante solenne e poetica, in costante dialogo con illettore.  “In una terra di invernoperpetuo” racconta questo anzianonarratore, “ogni giorno che non muoricongelato sembra primavera”. Seguendo il suo antieroe nel suoviaggio, dalpassato al futuro, e dalla pace alla vendetta. Gyakushu!ci porta in unmondo di sentimenti estremi, dove ogni amore è senza condizioni e ildolore nonconosce pietà.

Lo stile di Gyakushu! è fortemente influenzatodalla storia che racconta. Il suo bianco e nero ha toni dolci e sfumatinei(rari) momenti di pace, mentre diventa tagliente ed estremo quando laviolenzaprende il sopravvento. Il titolo Gyakushu! è un omaggio all’estremo oriente: una parola giapponeseche vuoldire sia vendetta sia memoria di sé. Pubblicato originariamente dallaTokyopop,Dan Hipp, che scrive e disegna le sue storie, riesce a dare al fumettodiderivazione giapponese un tratto stilistico assolutamente personale.

 

 

 

Of all theWestern artists illustrating with a mangainfluence, Hipp has definitely created one of the most unusual andsatisfyingapproaches. His action scenes flow, brimming with plenty of power anddrama.

 

                                                                                                      PublishersWeekly

 

Gyakushu!is excellence in storytelling.Forget about manga, forget about comics…this book is excellence instorytelling.

 

IGN.com

 

Daniel Spencer Hipp debutta nel 2004presso la ImageComics con la serie eroico-musicale Amazing Joy Buzzards, che lo fanotare peril design rivoluzionario delle pagine e per il sapiente uso dei neri.Nel 2006Tokyopop pubblica il primo dei tre volumi di Gyakushu!, la sua primastoria daautore completo. Nel tempo libero, è istruttore di pallanuoto... e difumetto,naturalmente.

 

 


Gyakushu!
Dan Hipp
192 pagine, 13 x 19 cm
B, B/N, €7,50
ISBN978-88-95261-07-2
www.renoircomics.it

 

 

Per maggioriinformazioni:

raraMente.netComunicazione
viaEtruria, 12 - 0183 Roma
Stefania Leo: +39 346 3062917
FerdinandoCotugno: +39 333 3243038
renoir@raramente.net
www.raramente.net/comunicazione

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl