L'Accalappiacani. Una rivista di letteratura dal punto di vista del cane. Presentazione.

Una rivista di letteratura dal punto di vista del cane.

12/feb/2008 17.49.00 Giovanni Sonego Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Martedì 19 febbraio 2008 ore 17,30

Libreria*/ Feltrinelli/* Via C. Battisti 17 - Modena//


*UN SETTEMESTRALE DI LETTERATURA COMPARATA AL NULLA"

*Esce il primo numero di un settemestrale di letteratura, il primo
settemestrale di letteratura al mondo, ci risulta, che viene fatto da un gruppo di persone tra le quali Daniele Benati, Ugo Cornia, Paolo Nori, Paolo Morelli, Paolo Colagrande e molti altri, persone che si trovano da due anni, una volta al mese, a Reggio Emilia, in un cinema che è anche un circolo Arci, e chiudono le porte del cinema e provano a legger le cose che son saltate fuori nel corso del mese e che son state mandate al settemestrale da dei corrispondenti letterari, se così si può dire, che si trovano in tutta Italia, dalla Val d'Aosta alla Sicilia.

L'*Accalappiacani *(Edizioni Derive Approdi, Roma), che è una rivista ma
si presenta come un libro, *propone una letteratura dal punto di vista
del cane*, che è una visuale dalla quale certe cose che di solito non
vengono considerate assumono una luce e una dimensione completamente
diversa e diventano cose fondamentali.

Presentano il primo numero Carlo Bordone, Nicoletta Calvagna, Paolo
Colagrande, Ugo Cornia, Andrea Lucatelli, Gianfranco Mammi, Giovanni
Previdi, Marco Raffaini.


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl