“Libermente”

29/mag/2008 12.10.00 Casa editrice Il Filo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Roma, le Nuove Voci della casa editrice Il Filo alla
libreria “Libermente”

Gli autori emergenti della casa editrice Il Filo presentano
a Roma i loro libri.

Giovedì 5 giugno 2008 alla libreria “Libermente”
saranno presentati alcuni testi degli autori delle Edizioni
Il Filo.
Nella serata si alterneranno gli autori emergenti Cristina
Catenazzo con “Le corde della vita”, Davide Gorgi con
“Abbastanza?... No grazie”, Antonella Marisaldi con
“Sul sentiero dei sogni”, Beatrice Sensini “Una vita
meravigliosa” e Gianni Vesentini “Con le mani in
tasca”.


“Le corde della vita” (Edizioni Il Filo), di Cristina
Catenazzo.
Cristina Catenazzo in questa silloge mette in scena l'amore
per l'arte, una "religione" che sì pretende costanza,
devozione, sacrificio ma che le concede in cambio attimi
preziosi e irripetibili che spiegano e giustificano
l'attesa, che esorcizzano il domani in un continuo divenire
altro. Fra queste pagine soprattutto la musica guida le
redini del discorso poetico, nei contenuti, finanche nel
titolo: “Le corde della vita” (tese come quelle di un
violino), e nel ritmo che segue una sua melodia costante. E
un'armonia durevole, risoluta, piega questa scrittura a un
incontro tra forma e contenuto senza frizioni. Cristina
Catenazzo ingentilisce questo progetto con rime, consonanze,
assonanze, rinuncia a stupire pur di accompagnare
ritmicamente il lettore in questo viaggio.


“Abbastanza?... No grazie” (Edizioni Il Filo), di Davide
Gorgi.
"Come mi chiamo veramente? Il mio nome è Abbastanza".
Inizia così il racconto della vita di Mattia, un trentenne
milanese che ripercorre la sua vita, una vita normale sotto
il segno costante dell'"abbastanza". Tra infinite partite a
subbuteo, vacanze sulla riviera romagnola, scorribande con
gli inseparabili amici Luca e Andrea si dipana il ricordo
del protagonista, allo stesso tempo ironico e malinconico.
La difficoltà di trovare la propria strada, la ricerca
dell'amore, il dolore che giunge inaspettato a sconvolgere i
piani dell'esistenza e a mettere in discussione tutte le
certezze, sempre in lotta con la sensazione che manchi
qualcosa, fino a quando arriverà il momento della scelta,
e il protagonista scoprirà che abbastanza non è sinonimo
di mediocrità, e che la felicità non è un miraggio, ma
spesso è nascosta nelle gioie più semplici. E con la
consapevolezza giungerà la maturità. Con una prosa
leggera e vivace, l'autore ci racconta l'adolescenza e la
giovinezza di un uomo normale e proprio per questo unico e
irripetibile.


“Sul sentiero dei sogni” (Edizioni Il Filo),di Antonella
Marisaldi.
Quando la fantasia sa volare e sa insegnare.
Sono racconti teneri e pieni di dolce poesia. Sono animali
che sentono, osano, vivono. Sono avventure surreali che
regalano colore. Sono sogni sognati e sogni realizzati. Sono
paesaggi colorati e incantati.
Sono il pipistrello Patrizio che vuole vedere il mare, sono
lucciole alla ricerca di un desiderio, sono il solitario ed
incompreso orso Macchia che salva la rana Berli e le sue
compagne, sono due bambini che salvano i sogni di tutti i
bambini del mondo, sono l'albero Faggio che vive grazie ai
sognatori.
Sono racconti che parlano e arrivano dritti al cuore, che
hanno il dono della leggerezza e della sensibilità. Sono
un invito alla vita, un' esortazione al sogno, una spinta
verso la felicità.


“Una vita meravigliosa” (Edizioni Il Filo), di Beatrice
Sensini.
Le vacanze a New York dalla zia Rosa non saranno proprio
quello che Giò si aspettava! La sua avventura inizia
all'aeroporto, dimenticata dalla zia per le troppe
preoccupazioni che la figlia Serena, burbera e scontrosa, le
dà quotidianamente. Giò saprà, grazie alla sua gioia
di vivere e alla sua capacità di comprendere gli altri,
penetrare il cuore duro e geloso di Serena, conquistarsi le
simpatie del piccolo Dave e catturare l'affetto dei due zii
troppo lontani per conoscerla veramente. In tutto questo
troverà anche il tempo per godersi una meravigliosa New
York, enorme e spettacolare ai suoi occhi, e, perchè no,
anche a fare un incontro speciale...


“Con le mani in tasca” (Edizioni Il Filo), di Gianni
Vesentini.
Un lungo itinerario mentale percorso dal caldo pensiero di
Giulia e dall’ossessione di non riuscire ad amarla
veramente. L’immobilismo corporeo contrasta con la
mobilità del pensiero di Sebastian che vive in bilico tra
il pensare e il far conoscere agli altri la sua vera
essenza. Ci sarà un momento catartico in cui con forza e
determinazione manifesterà il reale legame che lo unisce a
Giulia e solo allora si sentirà libero e immortale ma
consapevole di non poter vivere abbastanza per poter essere
felice. La scoperta dell’amore puro e profondo per lei
sarà come una meteora; "un grido profondo, rubato
dall’eternità" squarcerà "il frastuono degli altri
pianti, delle altre urla e delle sirene".
Con uno stile lineare e asciutto il giovane autore ci
conduce attraverso il cammino di due anime alla ricerca
dell’amore e della loro identità.



Serata di presentazioni degli autori della casa editrice Il
Filo

Giovedì 5 giugno 2008, ore 18
Libreria “Libermente”
Via del Pellegrino, 94

www.ilfiloonline.it

Per info:
Il Filo - Ufficio Stampa
valentina.petrucci@ilfiloonline.it
Telefax 0761326452 - 0761323225

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl