Roma, presentazione dei libri degli autori esordienti della casa editrice Il Filo

La serata vedrà protagonisti Nuccia Farina con "d'iSolavoce", Simona Gervasone con "La sesta era", Fulvia Saggini con "Fiori di loto" e Giuseppe Pensieroso con "L'eterno viaggiare".

05/giu/2008 16.24.00 Casa editrice Il Filo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Roma, presentazione dei libri degli autori esordienti della
casa editrice Il Filo

Le Nuove Voci delle Edizioni Il Filo presentano i loro testi
a Roma

Giovedì 12 giugno 2008 alla libreria “Libermente”
avrà luogo la presentazione di quattro libri degli autori
della casa editrice Il Filo. La serata vedrà protagonisti
Nuccia Farina con “d'iSolavoce”, Simona Gervasone con
“La sesta era”, Fulvia Saggini con “Fiori di loto” e
Giuseppe Pensieroso con “L'eterno viaggiare”.

“D'iSola voce” (Edizioni Il Filo) di Nuccia Farina
La poesia di Nuccia Farina è profondamente legata alle
origini, alle radici dell'autrice. Il titolo della raccolta,
“d'isola voce” vuole alludere, attraverso un sottile
gioco linguistico, ad una poesia sentita come espressione,
voce appunto, di un'isola, quella di Pantelleria, ma non
solo questo. La voce, e dunque la parola, è l'unico
strumento attraverso il quale esprimere sensazioni, ricordi,
desideri che chiedono di essere ascoltati. Questi versi
nascono dunque da un profondo attaccamento alla propria
terra, che diviene lo spazio sul quale si proiettano i
sentimenti, gli stati d'animo della coscienza. I
componimenti di Nuccia Farina sono quindi riconducibili a
questa matrice originaria, a quest'ispirazione. La terra
è infatti lo spazio fisico di questa poesia, ma anche lo
spazio dell'anima; la terra è vita, armonia, amore.
Protagonista della prima parte della raccolta, Paesaggi, è
la natura, le poesie di questa sezione offrono al lettore
l'immagine della natura colta attraverso sfumature sensuali
ed avvolgenti [...]. Questo lungo itinerario poetico ed
esistenziale di Nuccia Farina riflette dunque l'esperienza
di vita dell'autrice, questa poesia è profondamente
sentita come esigenza irrinunciabile. La voce non può
infatti tacere la vita, le innumerevoli meraviglie della
terra, le sfumature di colore che regalano un'emozione
all'animo. Anche solo un rumore può divenire sussulto,
brivido poetico per chi, come Nuccia Farina sa ascoltare.
Lungo questo percorso poetico l'autrice scopre anche se
stessa. I versi di questa raccolta tratteggiano in poche
pennellate emozioni, stati d'animo che si proiettano sul
mondo naturale. Di fronte a questa realtà l'autrice
s'interroga sull'essenza della poesia che è una
necessità per chi, come Nuccia Farina, guarda il mondo con
occhi innocenti [...].


“La sesta era” (Edizioni Il Filo) di Simona Gervasone
"Il 21 dicembre 2012, come predetto dai sapienti Maya, una
catastrofe si abbatté senza pietà sull'umanità". Con
queste parole inizia il romanzo La sesta sera, che trascina
il lettore in un mondo neanche troppo irreale, in cui è la
tecnologia a dominare e a farla da padrone, ma in cui gli
esseri viventi non hanno alcuna intenzione di soccombere.
Una realtà ovattata in cui, dopo la scomparsa della Terra
così come la conosciamo, tutto gira in modo assolutamente
perfetto, fino a quando l'umanità avrà il coraggio e la
forza di reagire... Con una narrazione ricca di colpi di
scena ed eventi inaspettati, Simona Gervasone ci apre le
porte di un fantastico futuro in cui, contro ogni
previsione, gli esseri viventi lottano ancora per esserci.



“Fiori di loto” (Edizioni Il Filo) di Fulvia Saggini
Fiori di loto è il titolo che Fulvia Saggini ha scelto per
la sua silloge poetica. Un fiore che fin dai tempi più
antichi è simbolo di qualità superiori e circondato da
atmosfere mistiche. Fiori candidi e carnosi che emergono
dalle acque torbide in tutto il loro splendore. Non solo
metafora di bellezza, purezza ed eleganza quindi, ma di
forza inaspettata di chi riesce a trovare uno spiraglio di
luce anche laddove tutto sembra negarlo. Sono versi intensi
quelli di Fulvia Saggini che diventano espressione immediata
di un interno emotivo complesso in cui emerge un dualismo,
una conflittualità con se stessa, divisa tra la
propensione a vivere seguendo le proprie emozioni
accompagnata dalla costante sensazione di insoddisfazione e
insaziabile frenesia da un lato, e l'innato bisogno di
serenità e sicurezza, di un'armonia da ripristinare, di
una vita dai toni delicati e accoglienti dall'altro. Una
difficile ricerca di un equilibrio interiore, un percorso
esistenziale scandito da progressi e involuzioni,
illuminazioni e attimi di smarrimento sono il perno di
questa raccolta. Tutte le parti però ritrovano unità
dinanzi alla lotta contro la malattia, contro il drago che
tutto divora e che fiacca il soffio vitale tanto da togliere
all'anima la capacità di sognare. Emerge prepotente la
voglia di lottare contro paura e rassegnazione. L'amore per
la vita e la speranza diventano così infallibili armi.

“L'eterno viaggiare” di Giuseppe Pensieroso
Lasciatevi trasportare dall'entusiasmo dell'eterno
viaggiare: dall'esplosione di profumi e colori di un mercato
marocchino, alla potenza della vita animale alle falde del
Kilimangiaro, alla lussureggiante giungla thailandese.
Viaggi che lasciano un segno nel panorama interiore
dell'autore e che invogliano il lettore stesso a partire
verso mete lontane, magari accarezzate da tempo.
L'eterno viaggiare è un'ode alla Terra: così multiformi
e così antichi appaiono i suoi territori e, seppure,
inospitali e duri, capaci comunque di suscitare autentico
stupore e divertita meraviglia. Dai grandi animali africani
intravisti nella bruma del mattino, a pochi centimetri dal
naso, agli esseri umani che popolano questo piccolo, vasto
scorcio di mondo: così diversi eppure così vicini!
Un libro che è una spinta a pianificare il prossimo
viaggio, che è capace di cogliere la magia anche negli
angoli più impensati: un'ispirazione per tutti coloro che
intendono il turismo non come un'intrusione brutale, ma come
una visita rispettosa, in punta dei piedi.




Giovedì 12 giugno 2008, ore 18
Roma, Libreria “Libermente”
Via Del Pellegrino,94

www.ilfiloonline.it

Per info:
Casa Editrice Il Filo - Ufficio Stampa
valentina.petrucci@ilfiloonline.it
Telefax 0761326452 - 0761323225
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl