Gli autori emergenti della casa editrice Il Filo alla serata di presentazione

11/giu/2008 11.10.00 Casa editrice Il Filo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Gli autori emergenti della casa editrice Il Filo alla serata
di presentazione

Le Nuove Voci della casa editrice Il Filo presentano a Roma
i loro libri


Mercoledì 18 giugno 2008 alla libreria “Tra le righe”
avrà luogo la presentazione di quattro testi degli autori
della casa editrice Il Filo. Nella serata si alterneranno
gli autori Gemma Catarzi con “Una carezza perduta nel
cuore”, Fabio Delle Fratte con “Racconti dalla tela -
Colori, sogni, deliri”, Sabrina Moneghini “Le parole al
di fuori” e Roberto Sarra per “Semplicemente donne”.


“Una carezza perduta nel cuore” (Edizioni Il Filo) di
Gemma Catarzi
Raramente la poesia riesce a sorgere dall'animo così pura,
intatta e incontaminata come quella di Gemma Catarzi. Nelle
sue liriche, nello scorrere dei suoi versi le parole
assumono via via il suono dolcissimo dell'infanzia,
dell'innocenza.
È di questo più che altro che la poesia di Una carezza
perduta nel cuore è fatta, di un sentimento di vivo
ringraziamento alla vita, che si mescola con lo stupore per
il miracolo della vita stessa.
Si è parlato di infanzia e di innocenza, ma attenzione,
queste poesie non sono affatto infantili: invece ricordavo
nel loro andare le radici da cui provengono, il mondo della
fanciullezza rievocato come luogo di salvezza e di origine.



“Racconti dalla tela - Colori, sogni, deliri”
(Edizioni Il Filo) di Fabio Delle Fratte
Racconti dalla tela è un'opera che nasce da una passione.
Una passione profonda, quella di un giovane autore
esordiente, che in questa raccolta di racconti (che contiene
anche una sceneggiatura per corto cinematografico) ha voluto
mantenere un filo conduttore ben definito: l'arte. È
infatti l'assoluta protagonista delle sei storie (brevi, le
primi cinque, più articolata l'ultima) diverse per genere,
ma tutte di rara intensità narrativa. Pittori, galleristi,
restauratori, professori e persino il Caravaggio in persona
guideranno il lettore attraverso un percorso che va
dall'introspezione al racconto d'amore, dalla dimensione
onirica a quella psicologica, per chiudersi con un thriller
dai ritmi serrati e coinvolgenti, "Il drappo rosso".

“Le parole al di fuori” (Edizioni Il Filo) di Sabrina
Moneghini
Il delicato mondo di Helen che la circonda e avvolge. Una
stradina forse insignificante per chi la osserva con occhio
distratto, ma non per lei. In quello spazio tra alberi e
asfalto il mondo. Un mondo che sola riesce a percepire,
fatto di sfumature, di espressioni di volti che si
incontrano, scontrano, sovrappongono, senza che nulla possa
smuovere il ritmo perpetuo del tram tram di un giorno che
scorre. Lei osserva, sente, assapora, quasi plasmando il
proprio essere con ogni anima che incontra il suo cammino.
La signora Gravaglia, che esce dal solito portone marrone.
Le code, che ovunque si vanno formando, negli uffici o per
comprare il pane caldo, un numero e l'attesa che per lei
diviene fusione d'ascolto di parole e pensieri pronunciati
distrattamente che rivelano tutta una vita. Bambini giocano
a pallone per strada. La delicata Penelope e il "sciur
Ettore" che con i suoi caffè e cappuccini ha accompagnato
generazioni intere. Le persone passano, la vita scorre a
volte senza che nessuno se ne renda conto. "Percepire e
essere percepiti. È sempre così difficil cosa". Un uomo
che con lenti movimenti tenta di fermare un pensiero che
fugge su un foglio di carta cattura la curiosità di Helen.
Entrambi attori di un palcoscenico invisibile, uniti e
lontani, due corpi e un unico sentire. Ecco questa è Helen
che attraversa le vite di molti, che sente e partecipa, si
fonde con essi. Empatia e patimento per ogni piega di vita
che le si pone dinanzi. Un universo piccolo, ma infinito,
proiezione di sé che si allarga fino a comprendere tutti
gli interstizi dell'umano vivere e dei moti dell'anima.

“Semplicemente donne” (Edizioni Il Filo) di Roberto
Sarra
È un omaggio alla Donna, un inno alla Femminilità.
Da Maria Maddalena a Giovanna D'Arco, da Marilyn Monroe a
Oriana Fallaci. Dall'aspirante Miss alla casalinga, dalla
monaca di clausura alla donna in carriera, dalla biblica Eva
all'enigmatica Gioconda.
Donne che hanno fatto la Storia e donne che vivono
silenziose la propria storia quotidiana, donne famose e
donne che rimangono nell'anonimato, donne diverse ma unite
da quel filo rosso che le accomuna e contemporaneamente le
rende uniche speciali.
Un libro che rifugge dagli stereotipi del maschilismo e che
non assume connotazioni femministe ma che ricerca
continuamente un punto di incontro e di fusione assecondando
spesso la visione stilnovista dell'autore che non nasconde
la sua naturale inclinazione a raffigurare la donna angelica
che tanto ha ispirato la nostra letteratura.
Un'ode alle donne ma anche un invito agli uomini affinché
intraprendano un'analisi personale ed intima che possa
portare a ritrovare se stessi, a comprendere l'altra metà
del cielo e a costruire un confronto tra pari.
Un libro sereno e sincero.





Mercoledì 18 giugno 2008, ore 18
Roma, Libreria “Tra le righe”
Viale Gorizia,29

www.ilfiloonline.it

Per info:
Casa Editrice Il Filo - Ufficio Stampa
valentina.petrucci@ilfiloonline.it
Telefax 0761326452 - 0761323225
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl