La casa editrice Il Filo si aggiudica con “pausando” il Premio “Alessandro Contini Bonacossi”

La casa editrice Il Filo si aggiudica con "pausando" il Premio "Alessandro Contini Bonacossi" Roberto Mauro, al suo esordio letterario con la raccolta poetica "pausando", pubblicata dalla casa editrice Il Filo, vince la Sezione Opera Prima del premio toscano La raccolta poetica "pausando" di Roberto Mauro, già distintasi con una Menzione Speciale al Premio Letterario Nazionale "Erice Anteka", vince la Sezione Opera Prima del Premio "Alessandro Contini Bonacossi".

05/ago/2008 14.44.00 Gruppo Albatros Il Filo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 

 

Roberto Mauro, al suo esordio letterario con la raccolta poetica “pausando”, pubblicata dalla casa editrice Il Filo, vince la Sezione Opera Prima del premio toscano

 

La raccolta poetica “pausando” di Roberto Mauro, già distintasi con una Menzione Speciale al Premio Letterario Nazionale “Erice Anteka”, vince la Sezione Opera Prima del Premio “Alessandro Contini Bonacossi”.

La cerimonia di premiazione avverrà domenica 7 settembre 2008  alle ore ore 17 nel parco della Villa Medicea di Capezzana dei Conti Contini Bonacossi, sita in Seano di Carmignano (Prato).

 

“pausando” di Roberto Mauro (Edizioni Il Filo)

 

La poesia di Roberto Mauro è un continuo fluire di parole, sensazioni, dilazioni. Come mercurio allo stato puro, essa si muove sul foglio bianco in modo imprevedibile, nascondendosi fra i versi brevi e diretti che contraddistinguono il linguaggio dell’autore. Per questo motivo colpisce la scelta della dedica iniziale che rimanda alla dinamica dei fluidi, ossia a quella scienza che ne studia il comportamento. È, infatti, il movimento il tema centrale di pausando, e non già quello del corpo, bensì della mente, dell’energia che sottende il pensiero. E sembra di vederla, la mente, al centro di questo esperimento poetico, dirigersi verso luoghi inesplorati, in cui il linguaggio possa finalmente liberarsi dalle ferree redini formali della bella scrittura, dove possa finalmente svestirsi perfino della punteggiatura (pressoché assente nella silloge). L’Io lirico in questi componimenti è anch’esso come un fluido che si adatta al recipiente destinato a contenerlo (la poesia), per questo la sua forma è indescrivibile, perché non somiglia neanche a se stesso, perché forse, fino alla fine, vuole essere diverso.

 

 

Roberto Mauro è nato nel 1952, a Roma, dove è sempre vissuto. “pausando” è la sua prima pubblicazione.

 

 

Casa Editrice Il Filo - Ufficio Stampa
Per contatti: Valentina Petrucci
Telefax
275687-271106
stampa@ilfiloonline.it
www.ilfiloonline.it



 

 
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl