Presentazioni Round Robin Editrice alla Fiera del Libro di Torino

PER AMORE DEL MIO POPOLOLa graphic novel sulla vita di Don Peppe Diana, il parroco di Casal di Principe ucciso dalla camorra il 19 marzo 1994.

15/mag/2009 01.52.43 Round Robin Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Da Giovedì 14 a Lunedì 18 maggio 2009, la Round Robin Editrice sarà alla FIERA INTERNAZIONALE DEL LIBRO DI TORINO, Stand L-178 padiglione 2, per la prima volta nella sua storia, la casa editrice romana approda nel tempio dell'editoria!

Nell'ambito della Fiera Internazionale del Libro di Torino, la Round Robin Editrice presenta, domenica 17 maggio, presso lo stand M142 padiglione 2:

Ore 11 - MALEDIZIONE DEL SOMMO POETA
di Angelo Calvisi

C'è stato un giorno che il buon dio menagramo ha detto: lo vedi quello lì? I santi, seduti in cerchio, guardano un po' verso il basso e poi rispondono in coro: non vediamo niente. Allora il buon dio intima: guardate bene, altrimenti m'incazzo. I santi aguzzano la vista. Di chi parli? Parli del bambino che soffre d'asma? Quel bambino con gli occhi grandi e le ginocchia sproporzionate? Il vegliardo dalla barba azzurra fa cenno di sì con la testa. Quello lì bisogna che faccia una vita di merda, dice il buon dio canaglia.

C'è un uomo la cui esistenza è tormentata dall'ingombrante presenza del fantasma di Dante Alighieri, il Sommo Poeta. C'è una fidanzata invadente che prepara pranzetti non richiesti e adora l'EsidGezz. E poi c'è la professoressa di lettere delle scuole medie che marchia per sempre la psiche del protagonista con una domanda raccapricciante: perché vale la pena vivere?


Ore 18 - DON PEPPE DIANA. PER AMORE DEL MIO POPOLO
La graphic novel sulla vita di Don Peppe Diana, il parroco di Casal di Principe ucciso dalla camorra il 19 marzo 1994.


"Chi è don Peppe?". "Sono io".
Don Peppino Diana era un prete di quelli rari. Coraggioso e ostinato, non ha mai abbassato la testa di fronte a nulla. Peppe con il cuore scout e il vangelo in mano, nel 1991 si fa promotore di un attacco diretto contro i clan di Casal di Principe, la sua terra, sottoscrivendo un documento che resterà una traccia indelebile nella lotta contro il crimine organizzato.

"Per amore del mio popolo" è il titolo di questo documento. Un manifesto contro la malavita che impazza fra le strade dell'Agro Aversano. È un parroco di frontiera don Peppe, uno che nella terra di Francesco "Sandokan" Schiavone combatte una guerra impari contro la Camorra. Il giorno del suo onomastico, il 19 marzo 1994, alle 7.30 del mattino un killer entra nella sagrestia della Chiesa di San Nicola a Casal di Principe e lo uccide. A soli 36 anni. Un fumetto racconta la storia e l'eredità di don Diana nella terra di Gomorra, tracciando il confine tra ciò che resta di un uomo come tanti - che mai avrebbe voluto essere un eroe - e il simbolo della lotta alle mafie che oggi rappresenta la sua vita.



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl