Concorso di poesia: "VERBA AGRESTIA"

24/mag/2009 22.08.37 Assunta De Laurentiis Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

BANDO VERBA AGRESTIA VII edizione - 2009



L’Associazione culturale Le Formiche
e

LietoColle

con la partecipazione del Comune di Gallarate, assessorato alla Cultura
e con la collaborazione della Società gallaratese Studi Patri

indicono

VII edizione del concorso di Poesia

VERBA AGRESTIA

a partecipazione gratuita

 


Il concorso è articolato nelle seguenti sezioni:

-          sezione A -  GIOVANI – tema libero
riservato ai giovani di età compresa o pari a 21 anni (max nati nel 1988)

-          sezione B – tema:
Lo sguardo: spazio sull’oltre, immagine dell’altro
aperto a tutti


”Immagini al di là dell'occhio".
Eduard Munch

 

 

Nell'era degli schermi, delle immagini, dei simboli, dei display e delle icone, l'uomo rinnega lo sguardo. Sopraffatto da troppe tele-visioni diventa cieco. Eppure il desiderio nasce dall'occhio. Dall'occhio nell' occhio dell'altro. Dallo sguardo.

L'arte che ci trascina sull'altro e sull'oltre. Attraverso... sguardi eccessivi e dirompenti è imprigionata nell’espressività degli occhi, con l’intenzione di rendere visibile proprio ciò che normalmente dovrebbe essere invisibile allo sguardo.

 

Oltre lo sguardo” significa andare al di là delle apparenze, oltre la prevedibilità e le stesse intenzioni. Strati su strati, significa costruire pezzi di noi che ci aiutino a riconciliarci con noi stessi. Quei pezzi smarriti in qualche anfratto dell’anima… e della mente.

È un guardare fuori e dentro di sé attraverso la poesia, il dischiudersi di un orizzonte di insicurezza e insieme di coraggio, di forza e di debolezza, nella rappresentazione dell’intimo. Proprio dall’intimo, quasi origliati dietro ad una porta socchiusa, giungono messaggi senza spiegazioni razionali, quasi imperativi a richiamare l’attenzione su di sé o a spingere lo sguardo al di là della siepe del pensiero stesso, in direzione di un paesaggio esteriore che è racconto e descrizione del luogo, incanto della natura che si comunica e vuole essere espresso.

 

“Immagine dell’altro” un gioco che provoca, che attira e che respinge, l'occhio nell'occhio. Come sempre, quando si ha paura o timore di incrociare gli sguardi, di fissare le pupille.

Qualcosa di perturbante. Perché chi guarda sempre negli occhi è un pazzo, secondo molti. O forse provoca, come per i duelli umani e bestiali, la sfida di tollerare la tensione fino alla misura che opta per reclinare lo sguardo che non  sostiene.

 

Senza pretesa di esaustività, quelli descritti, sono alcune tracce attorno alle quali potrà svolgersi l’edizione 2009 del concorso Verba Agrestia  e da cui verranno selezionate le poesie che costituiranno la nuova antologia. Utilizzando il metodo ormai consolidato, la Giuria si orienterà ad attribuire  punteggi massimi ai componimenti che si distingueranno per attenzione alla “scansione ritmica” dei versi ed alla loro “armonia” così da mostrare il nesso tra forma e contenuto poetico.

 

REGOLE

 

Al concorso non possono partecipare i vincitori delle ultime due edizioni.
Ogni concorrente può presentare:
 
-          massimo 2 poesie inedite, in lingua italiana,  per massimo 28 versi ciascuna (comprese spaziature interne ai versi, titolo e nome autore), carattere Arial grandezza 12
 
-          termine ultimo per l’invio: 31 luglio 2009
 
 
-          invio dei testi, in un unico documento formato Word, alla Segreteria del Premio unicamente via mail a premioverbaagrestia@lietocolle.com   
 
-          nella mail di accompagnamento – con oggetto PREMIO VERBA AGRESTIA 09 - indicare i dati personali, indirizzo, breve notizia biografica e la seguente dichiarazione: 
               Dichiaro che le opere da me presentate a codesto concorso sono opere di mia creazione personale, inedite, non premiate o segnalate ad altri concorsi. Sono consapevole che false attestazioni configurano un illecito perseguibile a norma di legge”.
              Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi  della disciplina generale di tutela della privacy (L. n. 675/1996; D. Lgs. n. 196/2003).
 
 L’infrazione di una di queste regole porterà all’esclusione del concorrente.

Le selezioni della rosa dei candidati saranno comunicate – entro il 30 settembre 2009 - personalmente agli interessati e saranno rese pubbliche mediante l’inserimento sui siti www.lietocolle.com e www.angoloweb.net.

I vincitori saranno annunciati durante la serata di premiazione del 21 novembre 2009 – ore 21 - presso la sede della Società Gallaratese Studi Patri.
 
 


 
PREMI
 
Premio speciale della critica


Le poesie premiate ed eventuali altre opere meritevoli partecipanti al concorso verranno inserite, su segnalazione della giuria, in un’apposita antologia pubblicata da LietoColle. L’antologia, inserita nel catalogo della casa editrice, sarà distribuita nelle principali librerie del territorio nazionale e sarà a disposizione a partire dalla serata di premiazione.


 

I premiati


 
Sezione giovani

Il primo classificato della sezione giovani riceverà in premio 150 euro e un oggetto artistico.


Sezione tematica

Il primo classificato della sezione tematica riceverà un premio di 400 euro e un oggetto artistico decorato a mano. Avrà inoltre l’opportunità di presentare una propria silloge poetica (max 20 poesie) all’editore LietoColle finalizzata alla pubblicazione gratuita di una plaquette con la casa editrice.
 
Il secondo classificato della sezione tematica riceverà in premio 200 euro e un oggetto artistico.


Il terzo classificato della sezione tematica riceverà in premio 100 euro e un oggetto artistico. 

 

 

La Giuria


La Giuria composta da Guido Oldani (Presidente), Silvia Colombo e Salvatore Contessini si riserva il diritto di non assegnare uno o tutti i premi nel caso la qualità dei componimenti presentati non venga ritenuta sufficiente.

Il giudizio della Giuria è insindacabile.
 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl