Festival A Sud di nessun Nord

In mezzo al mare la nostra isola Il mappamondo, la mappa del mondo: il primo, di dolce ricordo delle scuole elementari, è rotondo, lo si può far girare, ci si può giocare; la mappa che serve a trovare i tesori e la strada, è piatta, si può piegare e mettere in tasca, vi si può scrivere sopra.

27/mag/2009 10.52.22 Elisabetta Ghia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

festival a sud di nessun nord 29.5-2.6.09 Appunti di viaggio in terre incognite: letteratura, viaggi, vini e cucine Il mondo si fa mappa. In mezzo al mare la nostra isola Il mappamondo, la mappa del mondo: il primo, di dolce ricordo delle scuole elementari, è rotondo, lo si può far girare, ci si può giocare; la mappa che serve a trovare i tesori e la strada, è piatta, si può piegare e mettere in tasca, vi si può scrivere sopra. Possiamo dire che il mappamondo ci fa sognare e la mappa ci aiuta a trovare la strada prefissata? E possono essere la méta del sogno e della strada prefissata la nostra isola dove ci facciamo cullare dal mare e dalle emozioni più intime, quella che raggiungiamo con il viaggio, anche solo con il viaggio intorno alla nostra stanza? Una filosofia della navigazione dove peripli, stadiasmi e orbite disegnano un attorno e un intorno, visto dalla terra e visto dal mare. Geografia fisica e geografia passionale. I luoghi rinominati e riscritti per essere compresi e non digeriti come assiomi dell’esperienza. “A sud di nessun nord. Nomadi e stanziali”, festival multidisciplinare sul tema del viaggio, quest’anno vuole approfondire il tema della navigazione in tutte le sue declinazioni. Si salperà dunque per attraversare un mare magnum che sarà esplorato sia nel suo vagare sia nei suoi approdi di terraferma, le isole all’orizzonte. Gli ospiti saranno viaggiatori che hanno narrato del proprio vagare, del perdersi e del fuggire, e del ritrovarsi attraccando, al termine del viaggio, al porto delle proprie certezze. Ci racconteranno il mare visto dalla terra, e la terra vista dal mare; le avventure sulle onde, con i protagonisti nel bene e nel male. Le acque saranno illustrate come elemento di divisione, tra conflitti e ostacoli, ma anche come strumento di unione, di comunanza tra popoli e terre. Il festival non sarà soltanto questo: si trasformerà, come ogni anno in un contenitore ampio, in cui convivranno simbioticamente viaggi, letteratura, musica, arti figurative e visive, enogastronomia; dove si potranno trovare geografi, architetti e sognatori, ma anche ciclisti, sciamani, disegnatori di fumetti, venditori di spezie e storiografi, camionisti, viaggiatori instancabili che sull’autostrada ci guardano dall’alto in basso. E come ogni anno sarà compreso il 2 giugno, festa della Repubblica, alla quale il festival dedicherà un momento di riflessione. Si svolgerà in sedi che appartengono al cosiddetto “Recinto dei Nobili” della città di Asti, nei cortili degli edifici storici e nelle chiese sconsacrate cittadine, prima fra tutte l’ormai mitico Diavolo Rosso, cioè l’ex chiesa della confraternita di San Michele Arcangelo. Qui si creeranno un percorso e un contesto (di spazi fisici e modalità) accoglienti in cui la cultura e i suoi protagonisti, il pubblico e la città si possano incontrare facilmente. Ecco alcuni degli ospiti di questa nuova edizione: Don Romano Frigo, Carlo Auriemma, Lizzi Eordegh, Alex Bellini, Marino Magliani, Giovanni Lindo Ferretti, Zibba & Almalibre, Maurizio Agostinetto, Davide Ferrario, Giacomo De Stefano… A sud di nessun nord è organizzato da: NOMADI E STANZIALI www.nomadiestanziali.it - nomadi@dimage.it - stanziali@dimage.it info@nomadiestanziali.it via Carducci 77 14100 Asti 0141.352.713 Stampa: Elisabetta Ghia 340.8534293 – 331.5214501 elisabetta.ghia@gmail.com Il Programma completo: Venerdì 29 maggio 18.00 - corte sconta detta arcana -inaugurazione - apertura della manifestazione. 18.30 - corte sconta detta arcana - Il saluto del viandante 19.30 - corte sconta - apèritif international 20.00 - locanda del pellegrino - Cena genovese. 21.00 - corte sconta - Acque sorgenti: C. F. Conti, colloqui tibetani. 22.30 - corte di razmataz - La Via per la Pace, danze, canti e musiche con i Monaci Tibetani di Sera Jhe. 23.00 - corte sconta - “Dall’altra parte delle stelle” con M. Mortara. 24.00 - serraglio - primo bivacco: 1969 - L’ allunaggio con C. Cerrato e S. Rosa Brusin. Sabato 30 maggio 12.00 -  corte sconta - Aperitivo. 13.00 - locanda del pellegrino - incontri a tavola. 15.00 - Randonnée urbane con Fabrizio Gagliardi. 16.00 - locanda del pellegrino - scuola di paesologia Franco Arminio. dalle 16.00 - serraglio - Mille e una lettura, brani tratti dai testi degli autori presenti al festival. Letti da Kitty Fasolis e Francesco Visconti. 16.30 - tout cinèma -“L’altro islamico” con S. Hejazi. 17.00 - corte sconta - Acque tempestose: Mimmo Candito reporter. 17.45 - tout cinèma - Acque dolci Turismo responsabile - Etica del/nel viaggio, a cura di Ecomuseo di Asti e del suo contado. 18.00 - serraglio - Scacchi: arte, scienza o sport con A. Pompa. 18.15 - corte sconta - Acque interne: Un altro Po con G. De Stefano e D. Parisi. 18.45 - tout cinèma - Acque territoriali: Storie di frontiera con Marino Magliani e Giulio Milani, che presenta il libro di Elio Lanteri “La ballata della piccola piazza” edito da Transeuropa. 19.30 - corte sconta - Aperitivo - Ricette scorrette, con A. Perin . 19.45 - Sorsi d’acqua: borracce di poesia, Alessandro Ricci. 20.00 - piazza dei miracoli - Cucina di strada. 21.00 - corte sconta - Acque incognite: I nuovi pirati, N. Carnimeo e M. Càndito. 22.30 - corte di razmataz - Concerto di Saba Anglana. 22.30 -  tout cinèma - Acque calme: proiezioni. 23.00 - conte sconta - Il viaggiatore responsabile con R. Dati 24.00 - serraglio - secondo bivacco: “ Attilio Bandero caduto dalla Vespa” Racconto-suvenir di C. Pavese con Aldo Delaude, scenografia di R. Iachetti. Domenica 31 maggio 12.00 -  corte sconta - Aperitivo, L’uomo che scala con A. Gobetti. 13.00 - locanda del pellegrino - incontri a tavola. 15.00 - Randonnée urbane con Fabrizio Gagliardi 16.00 - locanda del pellegrino - scuola di paesologia con Franco Arminio. dalle 16.00 - serraglio - Mille e una lettura, brani tratti dai testi degli autori presenti al festival. Letti da Kitty Fasolis e Francesco Visconti. 16.30 - tout cinèma - Acque limpide: la nostra barca pulita proiezioni filmati di C. Auriemma e E. Eordegh. 17.00 - piazza dei miracoli - speciale under 14. Un mago racconta, Gianni Giannini. 17.00 - corte sconta - Acque aperte  - Chi ha visto molto crede di più. Testi di G.L. Favetto, musica dal vivo con: Saba, Tatè e F. Barovero. 17.45 - tout cinèma - Acque vorticose: Tempo e libertà: G. Vattimo e A. Gobetti. 18.00 - corte sconta - Acque esplosive: “E se Fuad avesse avuto la dinamite?” con Elvira Mujcic. 18.30 - corte di razmataz - Acque internazionali: “Barca Pulita, 20 anni di vagabondaggio e di ricerca lungo le coste del pianeta” con C. Auriemma, E. Eordegh. 19.30 - corte sconta - Acque costrette: Aperitivo con le birre artigianali del carcere di Saluzzo. 19.45 - Sorsi d’acqua: borracce di poesia, Alessandro Ricci. 20.00 - piazza dei miracoli - Cucina di strada. 21.00 - corte di razmataz - Acque recluse: Tutta colpa di Giuda, D. Ferrario, G. Maroccolo, P. Ciarchi, C.Clementi, C. Cormio, G. L. Favetto. 22.30 - corte di razmataz - Concerto di Zibba e Almalibre. 22.30 -  tout cinèma - Acque calme: proiezione di Tutta colpa di Giuda di D. Ferrario. 23.00 - corte sconta - Acque di casa 24.00 - serraglio - Terzo bivacco. Lunedì 1 giugno 12.00 -  corte sconta - Aperitivo - Acque sante: Il viaggio di Gesù con Franco Scaglia. 13.00 - locanda del pellegrino -incontri a tavola. 15.00 - Randonnée urbane con Fabrizio Gagliardi. 16,00 - locanda del pellegrino - scuola di paesologia con Franco Arminio. dalle 16.00 - serraglio - Mille e una lettura, brani tratti dai testi degli autori presenti al festival. Letti da Kitty Fasolis e Francesco Visconti. 16.00 - tout cinèma - Acque calme: proiezioni. 17.00 - piazza dei miracoli - speciale under 14. Un mago racconta, Gianni Giannini. 17.30 - tout cinèma - Acque torride: la Calabria brucia, F. Minervino. 18.00 - corte sconta - Acque eretiche - Il fuoco non spento di David Lazzaretti con Jimmy Villotti. 18.30 - corte di razmataz - Acque di allora: Giro d’italia in 18 aneddoti, con G.L. Favetto, M. Pastonesi, D. Zandegù, R. Zanazzi. 19.30 - corte sconta - Acque frizzanti con Jimmy Villotti. 19.45 - Sorsi d’acqua: borracce di poesia, Alessandro Ricci. 20.00 - piazza dei miracoli - Cucina di strada. 21.00 - corte di razmataz - Acque oceaniche: Marco Neirotti incontra Alex Bellini il rematore che ha sfidato gli oceani. 22.30 - corte di razmataz - I riciclisti: concerto spettacolo con i Têtes de bois. 22.30 -  tout cinèma - Acque calme: proiezioni. 23.00 - corte sconta - Acque lontane: Capo Nord a vela con S.L. Rodriguez. 24.00 - serraglio - Quarto bivacco: “Mare, voglio annegare!” di e con F. Visconti e A. Anania. Martedì 2 giugno 11.00 -  corte sconta - Un viaggio con Alex Bellini. 13.00 - locanda del pellegrino -incontri a tavola. 14.30 - locanda del pellegrino - omelia laica, ovvero del senso del festival con Andrea Gobetti. 15.00 - piazza dei miracoli - Campionato italiano di Ciclotappo. 15.00 - Randonnée urbane con Fabrizio Gagliardi. dalle 16.00 - serraglio - Mille e una lettura, brani tratti dai testi degli autori presenti al festival. Letti da Kitty Fasolis e Francesco Visconti. 16.30 - tout cinèma - Acque serenissime: I nostri viaggi con G. De Stefano e S. L. Rodriguez. 17.00 - piazza dei miracoli - speciale under 14. 17.00 - corte sconta - Acque scure: Investigatori liguri con B. Morchio e R. Negro. 17.30 - tout cinèma - Acque buone Navigare su due ruote con Don Frigo e Beppe Conti. 18.15 - corte sconta - Acque da asporto: Marinai di terra con P. Caccavale, B. Salussoglia e M.Condolo. 18.30 - grotta di polifemo - Bella gente d’Appennino con Giovanni Lindo Ferretti e E. Bonicelli. 18.45 - tout cinèma - Acque pericolose: il “caimano” del Po. 19.30 - corte sconta - Acque tropicali - Aperitivo Cuba con Elois Mazzoglio e Franca Aimone. 20.00 - piazza dei miracoli - Cucina di strada. 21.00 - corte sconta - Buon vento: con A. Gobetti e F. Arminio. 22.00 - corte di razmataz - “La fantasia mi consola” di e con Rocco Papaleo. 24.00 - locanda del pellegrino - Brindisi finale.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl