Francesco Basile, un’Anima in viaggio. “Il cammino della poesia” fa tappa anche a Catania

"Il cammino della poesia" fa tappa anche a Catania Mercoledì 30 settembre alle ore 21 nella "Sala Incontri" di una signorile residenza ottocentesca (Via Monsignor Ventimiglia 258/b), si terrà la presentazione della raccolta di poesie Anima, opera prima di Francesco Basile.

23/set/2009 08.57.17 Inpress Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Mercoledì 30 settembre alle ore 21 nella “Sala Incontri” di una signorile residenza ottocentesca (Via Monsignor Ventimiglia 258/b), si terrà la presentazione della raccolta di poesie Anima, opera prima di Francesco Basile. Dopo Modica (Rg) e Siracusa, il suggestivo itinerario poetico di Basile attraverso l’Italia tocca anche Catania. La presentazione si inserisce nell’ambito di un “cammino della poesia” che, partendo dall’estremo sud dell’isola, giungerà fino a Roma.

Si tratta di una performance fatta di emozioni, suoni e parole in cui il poeta reciterà alcune sue poesie accompagnato dal violino di Daniele Ricca. L’intervento critico sarà affidato al giornalista Corrado Cartia, modererà Marco Blanco.

Francesco Basile è poeta, scrittore, sceneggiatore, regista e attore dell’Accademia “Pietro Scharoff”. Modicano d’origine, romano d’adozione, egli divide le proprie esperienze artistiche e di vita fra Roma e la Sicilia, dove si rifugia talora per trovare la giusta dimensione poetica.

Il volume, pubblicato dalla casa editrice “Kimerik” di Patti (Me), raccoglie le poesie composte in dieci anni di «irregolare attività», lasciando che «fuoriescano alla luce del sole, magari per depositarsi su di un foglio». Scrive di lui Roy Doliner, autore de “I segreti della Sistina” (Rizzoli) e prefatore dell’opera: «Leggere le poesie di Basile è come ascoltare i ritmi delle onde del mare siciliano, godere il suo profumo mischiato con quello delle zagare e sentire il suo sale sulla pelle». Istantanee di vita filtrate attraverso la lente straniante della poesia, i versi parlano «di verità ed emozioni eterne… parole che risuonano con un tono spirituale».

I moti dell’anima prendono nuova vita attraverso il ricordo di passioni vissute sullo sfondo della “terra impareggiabile” con una donna - musa ispiratrice, compagna o metafora dell’esistenza - sempre al centro dell’esperienza amorosa. Intimiste eppure “carnali”, pervase da un respiro quasi religioso, le poesie di Basile rappresentano l’omaggio di un giovane artista siciliano alla propria terra.

 

 

Info e contatti:

Cell. 347.1062660

ufficiostampae20culturali@yahoo.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl