Anche Don Peppe Diana in Fumetti Antimafie

Anche Don Peppe Diana in Fumetti Antimafie Ci saranno anche le tavole di Don Peppe Diana, per amore del mio popolo (Round Robin Editrice), Premio Siani 2009, al Teatro Politeama di Poggibonsi, in provincia di Siena, nell'ambito della mostra FUMETTI ANTIMAFIE - Tre eroi del nostro tempo: Giovanni Falcone, Peppino Impastato, don Peppe Diana, a cura del Napoli COMICON e del Comune di Poggibonsi.

26/nov/2009 18.20.28 Round Robin Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Ci saranno anche le tavole di Don Peppe Diana, per amore del mio popolo (Round Robin Editrice), Premio Siani 2009, al Teatro Politeama di Poggibonsi, in provincia di Siena, nell'ambito della mostra FUMETTI ANTIMAFIE - Tre eroi del nostro tempo: Giovanni Falcone, Peppino Impastato, don Peppe Diana, a cura del Napoli COMICON e del Comune di Poggibonsi.

FUMETTI ANTIMAFIE
Dal 21 novembre al 30 novembre
Teatro Politeama
Piazza Fratelli Rosselli
Poggibonsi, Siena

"Chi è Don Peppe?" "Sono io" . Risponde Don Peppe Diana al killer che gli spara alle 7.30 del mattino del 19 marzo 1994 nella sagrestia della Chiesa di San Nicola a Casal di Principe. Nella terra di Francesco Schiavone, detto "Sandokan", Don Peppe combatte con i poveri e semplici strumenti di un prete di provincia la sua guerra impari contro la cultura camorrista della sopraffazione e della violenza. Promotore del Documento "Per amore del mio popolo", firmato dai parroci della Forania e diffuso nel Natale del 1991 in tutte le Chiese della zona. Animatore per i giovani di mille iniziative; Scout tra gli scout. La sua eredità raccolta dal Comitato Don Peppe Diana. 40.000 persone a ricordarlo il 19 marzo 2009, affianco ai genitori, Jolanda e Gennaro. Il Cardinale Sepe che indossa, in Cattedrale, la sua stola. Oggi un cartello indica Casal di Principe come città nativa di Don Peppe Diana e nasce una cooperativa per lavorare in aree confiscate "sulle terre di Don Peppe Diana". Il fumetto racconta la sua storia e l'eredità che ha lasciato sul territorio, senza trascurare i tentativi di delegittimare la sua figura dopo l'omicidio. "Don Peppino era un prete e basta. Semplicemente un uomo di Chiesa, come ebbe modo di ribadire, quando lo etichettavano sbrigativamente quale prete anticamorra" - scrive Luigi Ciotti. Gli autori e i disegnatori hanno dato vita ad un quadro fedele, anche dal punto di vista visivo, di fatti, luoghi e personaggi, dando anche ampio risalto ai ricordi di parenti e conoscenti, alla ricerca iconografica ed all'approfondimento giornalistico.
(Premio Siani 2009)

Don Peppe Diana, per amore del mio popolo
Rassegna stampa

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl