AUFF!! Management del dolore post-operatorio al Rising Love di Roma

23/gen/2012 16.38.58 MArteLive Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Il Management del Dolore Post-Operatorio presenta AUFF!! a Roma

 

Parte da Roma il tour di presentazione del primo album ufficiale del Management del Dolore Post-Operatorio

 

Sabato 4 febbraio - “Rising Love” Ass. Culturale Arci - via delle Conce, 14 - Roma - inizio concerto ore 22.30 - ingresso 5,00 euro con tessera Arci (nel prezzo è compreso uno shot)

A seguire i DJ set di : DADDY G dei MASSIVE ATTACK, Mokai e Discount degli Any Given Monday e Intiman.

 

 

In anticipo di poche ore dall’uscita ufficiale dell’album, sabato 4 febbraio il Management del Dolore Post-Operatorio presenterà al Rising Love di Roma AUFF!!.

A seguire i dj set di DADDY G, membro fondatore dei MASSIVE ATTACK, Mokai e Discount degli Any Given Monday e Intiman.

 

L’album uscirà il 5 febbraio per MArteLabel e Infecta Suoni & Affini. AUFF!! è il grido di noia dei quattro "poeti provinciali" del Management del Dolore Post-Operatorio.

E’ l’ironia urticante e caustica di un giullare di corte che sbeffeggia il suo Re, anche se questa - suo malgrado - è l’unica libertà che gli è concessa; un grido irriverente, ma infondo consapevole della propria impotenza.

E’ una musica DELLA crisi e non contro la crisi, una critica COL  costume piuttosto che dei costumi.

 

Chitarre con precise ritmiche angolari e ossessive inseguono un cantato sguaiato e indolente dando vita a uno spettacolo vivido e spietato in cui la vita è rappresentata con tutte le sue contraddizioni e stramberie.

Le chitarre (Marco Di Nardo) hanno un appeal britannico di matrice indie, ma fortemente personalizzate da riff originali e martellanti, inscatolati in sonorità acide.

I testi e la voce invece (Luca Romagnoli)  sono  decisamente italici e caratterizzati da una pulsione cinica alla distruzione di ogni mito e da un severo  slancio emotivo verso il patetico destino di ogni uomo. Racchiudono tanti piccoli frammenti del migliore cantautorato di protesta e di quel modo scanzonato di descrivere l’esistenza tipicamente nostrano. L’uomo moderno, con le sue chirurgie plastiche, le sue vecchie e nuove guerre, le sue lobotomie da digitale terrestre e le sue tecnologie pornografiche, è tratteggiato con una meticolosità maniacale.

La base ritmica è una  masnada di bassi  “bellici” e distorti  (Andrea Paone) e batterie (Nicola Ceroli) rabbiose e a tratti elettroniche, che travolgono l’ascoltatore inerme.

 

Per incidere i loro tormenti esistenziali hanno scelto di affidarsi alle preziose mani di Manuele "Max Stirner" Fusaroli - già produttore delle più significative
realtà del panorama indie nostrano - con il quale costruiscono il carattere sonoro che contraddistinguerà AUFF!! e lo farà ricordare (sono pronti a scommettere) come un'importante opera prima.

Un lavoro - certosino nella teoria e punkeggiante nella pratica - che evoca uno stato emotivo ben preciso: l’urgenza esistenziale. E se volessimo trovare un termine per definire quest’amalgama, la chiameremmo  CANTAUTORATO ELETTRICO.

 

 

Biografia

 

Quattro ragazzi si ritrovano fracassati dopo un incidente d’auto.
Gli toccherà, loro malgrado, fare i conti con il dolore post-operatorio, chi per una gamba rotta, chi per un ginocchio frantumato e chi per una milza asportata.
Sviluppano quindi nei corridoi dell'ospedale di Lanciano (Chieti) la loro filosofia, di una semplicità affascinante: l'unica alternativa al dolore è il piacere, in ogni sua forma più personale e astratta; e si promettono di lottare strenuamente, contro tutti coloro che per il proprio tornaconto e per opportunismo puro, hanno reso questa nostra vita un insopportabile (bisogna ammetterlo) tormento.
La loro rabbia e la loro ironia verbale e sonora l’inseriscono di diritto tra i migliori gruppi indipendenti!) del momento. Entrano ai primi dieci posti della “Top 50 brand new 2010” del MeiWeb, classifica dedicata alla musica emergente, con il singolo “Nei Palazzi”, ricevono il premio al MEI per l'innovazione tecnologica nella promozione musicale. Come un esercito affamato vincono TUTTI i concorsi ai quali partecipano (tra cui Italia Wave, Primo Maggio Tutto l’Anno, Il Rock è Tratto ecc.) dei quali l'ultimo e più importante li vede scelti dalla giuria del festival UPLOAD  di Bolzano, alla cui direzione c'è il Sig. (toglietevi il cappello) Cristiano Godano dei Marlene Kuntz, come rappresentanti dell'Italia al POPKOMM di Berlino. Vincono il “Premio produzione al MArteLive 2010”, entrano quindi nel roster dell'etichetta MArteLabel e con questa registrano il loro album d'esordio ufficiale “AUFF!” con la produzione artistica di Manuele "Max Stirner" Fusaroli (Zen Circus, Luci della centrale elettrica, Nada, Tre Allegri Ragazzi Morti, Teatro degli Orrori e chi più ne ha più ne metta).


Luca Romagnoli (voce), Marco Di Nardo (chitarra), Andrea Paone (basso) e Nicola Ceroli (batteria) si definiscono Poeti Provinciali. La loro strategia, pensata all'ombra delle montagne Abruzzesi, si propone - tra un'osteria e un palcoscenico - di martellare il cervello di tutti gli abitanti dello stivale, mettendo in scena (specialmente in sede live) un vero e proprio teatro vivido e spietato, in cui è la vita stessa a farla da protagonista, con tutte le sue contraddizioni e situazioni grottesche.

Sono NON violenti (ma a vederli sul palco non si direbbe) e innamorati della vita; quindi non sopportano le gabbie, le manette e i confini.
Non vi lasceranno scelte: o siete con loro, oppure contro di loro!



--
UFFICIO STAMPA MArteLabel
Erica Gasaro
erica.gasaro@martelive.it
tel 3939252140
tel 3497532658

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl