GRANDI NOVITA’ NELLA PRIMAVERA DEL TRINITY COLLEGE!!!

Si comincia giovedì 11 marzo con l'inaugurazione di una rassegna molto innovativa, che sarà protagonista ogni secondo giovedì del mese: si tratta di UNGUITAR, vetrina internazionale di musica ambient e lounge suonata... come si deve!!!

09/mar/2004 02.12.18 Trinity College pub Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
TRINITY COLLEGE


GRANDI NOVITA’ NELLA PRIMAVERA DEL TRINITY COLLEGE!!!

Mentre proseguono con grande successo la programmazione rock-blues del
venerdì e gli irrinunciabili DJSet del venerdì e sabato, le serate del
TRINITY COLLEGE si arricchiscono di nuove sonorità e di tanti eventi che
stuzzicheranno il popolo della notte bresciano.
Si comincia giovedì 11 marzo con l’inaugurazione di una rassegna molto
innovativa, che sarà protagonista ogni secondo giovedì del mese: si tratta
di UNGUITAR, vetrina internazionale di musica ambient e lounge suonata...
come si deve!!!, ovvero da musicisti riconosciuti a livello internazionale.
Ai concerti farà seguito l’electro-DJSet del DJ Izzi.
Questo è però solo un assaggio delle novità che ci aspettano... quindi
rimanete in allerta!


I CONCERTI DI QUESTA SETTIMANA (08 marzo ’04 - 14 marzo ’04)

Giovedì 11 marzo 2004, h22.30: “unguitar” presenta:
STEVE LAWSON (Inghilterra)

Venerdì 12 marzo 2004, h23.00: GNOLA BLUES BAND

Domenica 14 marzo 2004, h22.30 circa: NOVOKAINE


Inoltre...

Ogni venerdì, al termine del concerto, DjSet con il DJ JeanLuc Stote

Ogni sabato DjSet con il DJ Joao (ci si scatena con Pearl Jam, Prodigy,
Muse, Radiohead, Placebo..)

La domenica PARTITA+CONCERTO al Trinity: al termine del posticipo di Serie A
(che si può seguire comodamente nel locale da SKY) concerti di gruppi
indipendenti e di giovani emergenti.

***

Questa settimana:

- Giovedì 11, per la rassegna di musica ambient e lounge UNGUITAR:
STEVE LAWSON (Inghilterra) h. 22.30

Bassista di Londra, Lawson ha all'attivo un importante bagaglio di
esperienze nell'ambito della musica d'ambiente: ha collaborato con Michael
Manring, Theo Travis, Jez Carr e Luca Formentini ed è un musicista che ha
meritato l’opportunità di eseguire questo tipo di musica di fronte alle
platee più numerose, in occasione del suo tour americano.
Lawson è un musicista estremamente poetico ed un incantevole tessitore di
trame sonore; attraverso le tecniche di campionamento riesce a creare delle
situazioni di grande fascino, all'interno delle quali il suo virtuosismo
viene garbatamente proposto, quasi sottovoce.
La sua musica propone un nuovo modo di interpretare il basso elettrico,
facendolo diventare uno strumento dalla insospettabile ricchezza espressiva.
Il suo entusiasmo lo ha portato a fondare un etichetta, la "Pillow Mountain
Records", esclusivamente dedicata alla musica d'ambiente ed alle
collaborazioni che egli stesso coltiva.
Per chi volesse approfondire: www.steve-lawson.co.uk


- per la serata rock-blues del venerdì: GNOLA BLUES BAND h. 23.00
Maurizio Glielmo - chitarra e voce
Tiziano Cimaschi - basso
Francesco Pelizzari - batteria
Roger Mugnaini - piano e organo hammond

Leader e fondatore della band è il chitarrista e cantante Maurizio Glielmo,
artista dai lunghi e prestigiosi trascorsi nella scena blues italiana. Per
anni a fianco di Fabio Treves (leggendario armonicista milanese ben noto al
pubblico del Trinity College), con lui calca i palchi dei più rinomati
festival blues italiani ed incide due album: "Treves 3" (1985) e "Sunday’s
Blues" (1988).
Oltre a quella con Fabio Treves sono numerose le collaborazioni di Glielmo a
produzioni altrui, tra le quali si segnalano "Goin’ home", con la Rava
Brothers Band, "On the good foot", con la Back in Blues Band e "Bisogno di
Blues" con Dr. Faust. Dotato di una tecnica sopraffina, il suo chitarrismo
non rinuncia però ad una ruvida vena elettrica. Profondo conoscitore
dell’uso del dobro, si esprime con grande personalità con lo slide tra le
dita, tanto da essere considerato in questa particolare tecnica uno
specialista a livello nazionale.
Nel 1989 Maurizio Glielmo dà vita ad una propria band, la Gnola Blues Band,
che nasce con l’obiettivo di percorrere gli itinerari più classici del
blues.
La band parte dalle interpretazioni degli standard (punti di riferimento
sono Elmore James, Muddy Waters, ma anche le torride atmosfere del Texas che
riecheggiano in Johnny Winter, Stevie Ray Vaughan e il disparato universo
musicale di Ry Cooder) sino a fondere gli elementi della tradizione in
interessanti composizioni originali.
La GBB è sostenuta dal cuore pulsante costiutito da Tiziano Cimaschi e
Francesco Pelizzari, rispettivamente basso e batteria, una sezione ritmica
granitica capace però di dare spazio e luce ai solisti, ponendo particolare
attenzione alle dinamiche. Insostituibile l'apporto pianistico di Roger
Mugnaini, dalla spiccata attitudine "boogie", sempre pronto all'elegante
accompagnamento della seicorde di Glielmo, o a proporsi in personali assolo
(tanto al piano quanto all'organo).
L’attività live diviene ben presto frenetica, la credibilità musicale
aumenta e si concretizza grazie alle collaborazioni con artisti
internazionali (Dave Kelly, Bob Brunning, le cantanti Maisha Grant e Zora
Young) e alla prima produzione discografica "First step" del 1991 che
raccoglie lusinghiere recensioni dalla critica.
Nel corso degli anni la band prende parte agli appuntamenti più importanti
del genere sparsi per tutta la penisola e nel 1999 giunge al tanto atteso
secondo album: "Walkin’ through the shadows of the blues". Una sola cover e
13 brani originali targati Gnola Blues Band per un disco che si è
aggiudicato il "Premio SIAE al miglior disco Jazz & Blues anno 2000”, ha
ottenuto recensioni entusiastiche da parte della stampa specializzata ed è
stato ristampato nel 2003, "The Year Of the Blues".


- per la serata gruppi indipendenti/emergenti della domenica:
NOVOKAINE h. 22.30



TRINITY COLLEGE via Martorello 10 (zona industriale), Castenedolo (BS)

INDICAZIONI STRADALI: uscita BRESCIA EST dell’autostrada A4 milano-venezia.
Usciti dall’A4 girare a sx per Mantova-Castenedolo. Dopo ca. 2km girare a dx
per Castenedolo-Brescia.
Attraversare l'abitato di Castenedolo (è su una collinetta, attraversarlo
tutto in direzione brescia e ridiscendere...); superare una rotonda in
località ALPINO proseguendo DIRITTO per Brescia.
Dopo poche centinaia di mt girare a sx. Lo svincolo è a pochi metri
dall'hotel Majestic, subito prima del negozio LeonMarket.
Dopo il negozio Bettonimoto si vedono le insegne TrinityCollege.


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl