CS Domenica 28 febbraio ore 17 concerto con TRIO LE ARCHITTETTURE ore 15 Visita Ordine Nocino (ingresso /partecipazione gratuita)

Il concerto si tiene alle ore 17.00 presso la Sala Eventi L. Famigli di Spilamberto e, come tutti i concerti di Note di Passaggio, è ad ingresso gratuito.

26/feb/2010 10.13.05 AMICIdellaMUSICA MODENA Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Cinque musicisti di notevoli qualità porteranno a Spilamberto due capolavori della musica classica.

Confidiamo sul vostro aiuto per fare di questo appuntamento un’occasione per il pubblico modenese di poter assistere all’esecuzione di grande musica dal vivo e con grandi interpreti.

 

p. Amici della Musica di Modena

Anna Maria Vandelli

 

 

COMUNICATO  STAMPA – Domenica 28 febbraio 2010

 

AMICI DELLA MUSICA DI MODENA  - NOTE DI PASSAGGIO

 

ARCHITETTURE  MUSICALI A SPILAMBERTO

 

Domenica 28 febbraio riprende il cammino della rassegna Note di Passaggio curata dagli Amici della Musica di Modena con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena e del Comune di Spilamberto. Protagonista il Trio “Le Architetture” i cui componenti sono le prime parti di importanti orchestre italiane:Gabriele Pieranunzi  (1° violino dell'Orchestra del Teatro San Carlo di Napoli) Francesco Fiore (1^ viola dell'orchestra del Teatro dell'Opera di Roma ) e Gabriele Geminiani (1°violoncello dell'orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma), tre musicisti spinti dal desiderio di esplorare un repertorio straordinario, ma relativamente poco frequentato come quello del trio d'archi, che permette l'integrazione con altri strumenti come nell'occasione di oggi, in cui il Trio ospita il clarinetto solista di Stefano Bartoli ed il violino di Imola Erika Gyarfas. Nel programma, infatti, i due massimi capolavori per clarinetto e quartetto d’archi: il  Quintetto “Stadler” K. 581 in La Magg di W. A. Mozart e il Quintetto in Si min. Op. 115 di J. Brahms.  Il concerto si tiene alle ore 17.00 presso la Sala Eventi L. Famigli di Spilamberto e, come tutti i concerti di Note di Passaggio, è ad ingresso gratuito.  Alle ore 15:00 è prevista la visita all'Ordine del nocino, al Torrione e alla cella di Messer Filippo. Il Torrione è il nome del complesso medievale posto all’ingresso principale del paese, nella cui Torre si trova la famosa cella segreta dove i muri sono interamente ricoperti da iscrizioni che narrano la storia di Messer Filippo, un mercante spagnolo vissuto nel secolo XVI che giunse a Spilamberto per offrire le proprie mercanzie alla bella castellana di cui si innamorò; un amore che però lo condusse alla morte ed in attesa del supplizio, rinchiuso nell’angusta prigione, lasciò il suo racconto sulla pietra. La Torre ospita inoltre l'Ordine del Nocino Modenese, associazione nata con lo scopo di promuovere l’antico liquore modenese a base di noci immature. Per informazioni e prenotazioni www.amicidellamusica.info – tel. 3311065994

 

 

Per radio (sintesi)

Domenica 28 febbraio riprende il cammino della rassegna Note di Passaggio curata dagli Amici della Musica di Modena con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena e del Comune di Spilamberto. Protagonista il Trio “Le Architetture” composto da Gabriele Pieranunzi – violino, Francesco Fiore -viola e Gabriele Geminiani - violoncello, che ospita il clarinetto di Stefano Bartoli 

ed il violino di Erika-Imola Gyarfas. Componenti dell’Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, del Teatro dell’Opera di Roma e del Teatro San Carlo di Napoli che propongono i due massimi capolavori per clarinetto e quartetto d’archi di Mozart e Brahms.  L’inizio del concerto è alle ore 17.00 presso la Sala Eventi L. Famigli di Spilamberto Ingresso gratuito. Alle ore 15:00  è prevista la visita all'Ordine del nocino, al Torrione e alla cella di Messer Filippo. Per informazioni e prenotazioni www.amicidellamusica.info – tel. 3311065994.

 

 

28/02/2010 domenica – ore 17.00

Spilamberto – Sala Eventi L. Famigli

Note di Passaggio – Arabesque

TRIO “LE ARCHITETTURE”

Gabriele Pieranunzi – violino

Francesco Fiore – viola

Gabriele Geminiani – violoncello

+

STEFANO BARTOLI – clarinetto

ERIKA- IMOLA GYARFAS- violino

Musiche di Mozart, Brahms

I due massimi capolavori per clarinetto e quartetto d’archi eseguiti da membri dell’Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, del Teatro dell’Opera di Roma e del Teatro San Carlo di Napoli.

Ore 15:00 visita all'Ordine del nocino, al Torrione ed alla cella di Messer Filippo

 

W. A. MOZART  1756 - 1791

Quintetto “Stadler” K. 581 in La Magg. ( 32’)

Allegro

Larghetto

Menuetto - Trio I - Trio II

Allegro con Variazioni

 

J. BRAHMS   1833 - 1897

Quintetto in Si min. Op. 115 ( 40’)

Allegro

Adagio

Andantino - Presto non assai, ma con sentimento

Con moto

 

TRIO “ LE ARCHITETTURE” Il trio "Le architetture"del quale fan parte Gabriele Pieranunzi  (1° violino dell'Orchestra del Teatro San Carlo di Napoli) Francesco Fiore (prima viola dell'orchestra del Teatro dell'Opera di Roma ) e Gabriele Geminiani (1°violoncello dell'orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma) si e' formato sotto la spinta ed il desiderio da parte di questi tre musicisti, ognuno dei quali impegnato anche in significative attività solistiche, di esplorare un repertorio straordinario, ma relativamente poco frequentato come quello del trio d'archi, approfondendo cosi le loro esperienze, la loro sensibilità e conoscenza musicale attraverso un mutuo scambio di idee, suggestioni ed impulsi: proprio per questo si e' privilegiato  l'ensemble modulare del trio d'archi che permette, anzi incoraggia, come in questa occasione, l'integrazione con altri strumenti quali ad esempio il pianoforte  o gli strumenti a fiato.

Nell'occasione il clarinetto solista di Stefano Bartoli e il secondo violino Imola Erika Gyarfas.

Per questo il nome "Le architetture" in quanto offre la possibilità al trio di estendersi e formare di volta in volta ensembles a geometria variabile.

Gabriele Pieranunzi e' considerato fra i migliori violinisti della sua generazione.Si e' presto imposto in importanti competizioni internazionali quali N.Paganini di Genova, T.Varga di Sion, L.Spohr di Friburgo.Ospite delle principali societa' di concerti italiane ed europee,collabora con importanti direttori (J.Tate, G.Noseda, A.Francis,A.Ceccato) e solisti (Laura De Fusco,A.Kontarsky,B.Canino).E' di prossima pubblicazione  per la rivista Amadeus un cd con il concerto per  violino ed orchestra di K.Weill ed il Kammerkonzert di Berg per vl. pf.e fiati,con la direzione di Jeffrey Tate e la partecipazione del pianista Nlson Goerner.

 Francesco Fiore e' prima viola dell'orchestra del Teatro dell'Opera di Roma,della Filarmonica del Teatro alla Scala di Milano,dell'orchestra dell'Accademia di Santa Cecilia e,invitato da Salvatore Accardo, dell'Orchestra da Camera Italiana.

Collabora con artisti quali Uto Ughi, Salvatore Accardo, Boris Belkin, Pierre Amoyal.Invitato regolarmente dalle piu' importanti societa' di concerti italiane ed europee. Suona una viola Joseph Hill, Londra 1774, ed una viola d’amore Raffaele Fiorini, Bologna 1894.

 Gabriele Geminiani, è primo violoncello dell'orchestra dell'accademia nazionale di Santa Cecilia, già primo violoncello dell'orchestra Regionale Toscana. Premiato nel 1997 a Parigi al concorso internazionale Rostropovich, affianca all'attività di primo violoncello un'importante attività solistica e da camera ,avendo collaborato con direttori quali Chung, W.Nelsson, Nagano, Ferro, e solisti come L.Kavakos, A.Lonquich,  M.Campanella. Suona un violoncello "Carlo Giuseppe Oddone" del 1903.

 

Erika-Imola Gyarfas nata in Romania, inizia lo studio del violino all’età di 5 anni, dimostrando già le sue doti musicali. Si trasferisce poi in Italia dove consegue il diploma con il massimo dei voti ed inizia subito una brillante carriera che la porterà a collaborare con numerosi teatri e orchestre, come il Teatro San Carlo di Napoli in cui ricopre, dal 1996, il posto di primo violino di fila.

 

Stefano Bartoli. Vincitore di importanti concorsi nazionali ed internazionali, ha al suo attivo numerosi concerti sia in Italia che all’estero con varie orchestre e formazioni cameristiche sotto la direzione dei maestri quali: Sinopoli, Giulini, Temirkanov, Muti, etc. Dal 2001 collabora ininterrottamente con il Teatro San Carlo  ricoprendo il ruolo sia di primo che secondo Nel settembre 2007 risulta vincitore per il posto di primo clarinetto presso la prestigiosa orchestra inglese della  City of Birmingham CBSO con la quale ha intrapreso un nuovo percorso artistico. Nel novembre 2008 risulta finalista all'audizione di Primo Clarinetto presso l'orchestra London Symphony Orchestra.

 

_________________________________________________________________________

Associazione Amici della Musica Mario Pedrazzi di Modena Onlus
costituita nel 1919, iscritta Albo Associazioni della Provincia di Modena
viale A. Corassori,24 / 41124 Modena - Segreteria  tel. 059 372467 / 3311065994

www.amicidellamusica.info facebook: AmicidellaMusica Di Modena

5x1000: codice 80011550367

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl