LA MUSICA E’ UNA FAVOLA: L’ORCHESTRA “ARCANGELO CORELLI” PORTA NELLE SCUOLE DI RAVENNA “LA PRINCIPESSA ZARA”

16/mag/2010 16.33.13 Ufficio Stampa Orchestra Arcangelo Corelli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

  

LA MUSICA E’ UNA FAVOLA:

L’ORCHESTRA “ARCANGELO CORELLI” PORTA NELLE SCUOLE DI RAVENNA “LA PRINCIPESSA ZARA”, UN PROGETTO DEL CONSERVATORIO DI  CESENA

 

Magia e suggestione sono gli ingredienti della favola musicata dal M° Babbini per il Conservatorio “Maderna” e dedicata ad un pubblico di giovani e giovanissimi.

Domani, martedì 18 maggio, il progetto farà tappa alla Scuola media “E. Mattei” di Marina di Ravenna, sotto la direzione del M° Jacopo Rivani.

 

Ravenna, 17 maggio 2010 – Insegnare la musica ai giovanissimi: è con questo obiettivo che l’Orchestra “Corelli” di Ravenna è al lavoro nei teatri e nelle scuole del territorio.

A rendere divertente e giocosa questa serissima missione è una favola dalle atmosfere orientali i cui protagonisti sono proprio gli strumenti musicali.

La colonna sonora della fiaba è opera del M° Giorgio Babbini, che l’ha composta su richiesta del Conservatorio “B. Maderna” di Cesena, dove da 15 anni è titolare della cattedra di Musica d’Insieme. Concertista, arrangiatore e compositore, Babbini può vantare una carriera di riguardo che negli anni lo ha visto impegnato in famosi teatri, programmi televisivi e festival.

Scrittore e narratore della fiaba è invece Costantino Brigliadori, istrionico musicista e attore teatrale, già da anni impegnato nell’insegnamento della propedeutica musicale per il mondo dell’infanzia.

 

Diviso in 8 quadri, “La Principessa Zara” è un viaggio fantastico alla ricerca di una musica perduta, sospeso sul filo dell’immaginazione e capace di evocare atmosfere lontane e sognanti. Nel corso della narrazione, uno dopo l’altro fanno la loro comparsa tutti gli strumenti dell’orchestra, ognuno con un diverso carattere e ruolo. E’ così che il giovane pubblico impara a conoscere, attraverso il piacere del racconto, tutta la famiglia degli strumenti musicali, ognuno con le proprie peculiarità tecniche e sonore.

 

Reduce dal grande successo ottenuto in formazione sinfonica con il concerto andato in scena il 30 aprile scorso alla “Sala Almagià” di Ravenna, l’Orchestra “Corelli” si presenta per l’occasione in organico ridotto, a 14 strumenti.

 

A capo dell’ensemble, il suo giovanissimo fondatore e direttore stabile M° Jacopo Rivani, nato a Ravenna nel 1989 e formatosi nella sua città d’origine, con risultati già brillanti all’attivo e diversi incarichi didattici nel settore musicale.

 L’Orchestra”, spiega Rivani, “nasce come iniziativa autonoma di un gruppo di giovani musicisti provenienti dai Conservatori e dagli Istituti parificati del territorio e spinti dal desiderio di creare una fucina artistica in cui potersi formare”.         

Con “La Principessa Zara”, l’Orchestra “Corelli” sta promuovendo un progetto ambizioso: “Siamo animati dal desiderio di diffondere la cultura musicale, soprattutto tra le generazioni di giovani e giovanissimi, convinti che si tratti di un valore inestimabile e di una ricchezza da condividere”.

 

 

 

 

 

Orchestra Ass.ne “Arcangelo Corelli” - Ravenna

Ufficio Stampa: Dott.sa Gemma Galfano

e-mail: gemma.galfano@gmail.com

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl