Alessandro Commellato e i Solisti dei Berliner Philarmoniker - Villa Reale - venerdì 30 luglio

Alessandro Commellato e i Solisti dei Berliner Philarmoniker - Villa Reale - venerdì 30 luglio NOTTURNI IN PALESTRO - XVII edizione VILLA REALE via Palestro, 16 - Milano venerdì 30 luglio ore 21.30 CHOPIN DA CAMERA CHOPIN E SCHUMANN ALESSANDRO COMMELLATO pianoforte QUARTETTO LE MUSICHE Solisti dei Berliner Philarmoniker Simone Bernardini, Christophe Horak violini Andreas Willwohl viola Ulrike Hofmann violoncello PROGRAMMA F.Chopin Secondo Concerto op. 21 (versione originale per pianoforte e quartetto d'archi) R.Schumann Quintetto op. 53 "Giù il cappello signori, ecco un genio.".

28/lug/2010 12.38.16 Associazione Amici della Musica Milano Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

NOTTURNI IN PALESTRO - XVII edizione

VILLA REALE via Palestro, 16 – Milano

 

venerdì 30 luglio ore 21.30

CHOPIN DA CAMERA

CHOPIN E SCHUMANN

ALESSANDRO COMMELLATO pianoforte

 

QUARTETTO LE MUSICHE Solisti dei Berliner Philarmoniker

Simone Bernardini, Christophe Horak violini

Andreas Willwohl viola Ulrike Hofmann violoncello

 

PROGRAMMA

F.Chopin Secondo Concerto op. 21

(versione originale per pianoforte e quartetto d'archi)

R.Schumann Quintetto op. 53

 

 

"Giù il cappello signori, ecco un genio.." con queste parole Schumann, dalle pagine della prestigiosa rivista Allegemeine Musikalische Zeitung, accolse la pubblicazione del primo lavoro per pianoforte e orchestra di Fredric Chopin, di poco precedente il concerto per pianoforte e orchestra n.2 (in realtà il primo ad essere composto), che ascolteremo nella versione da camera con quartetto d’archi. In questa veste il concerto fu proposto da Chopin a Varsavia e a Vienna, a testimonianza della sua predilezione per le sonorità raccolte e per una concertazione

cameristica e non magniloquente, al servizio di un virtuosismo inebriante e di una timbrica pianistica di rara magia.

A seguire, il quintetto op.53, capolavoro di Robert Schumann e pietra miliare di questo organico. Al pianoforte sognante chopiniano, immerso nelle colorate atmosfere degli archi, fa contrasto la stringente dialettica del quintetto schumanniano in cui tutti gli strumenti dialogano alla pari, tesi ad un'apoteosi che giunge nel finale, condensando l'eredità di Bach e Beethoven nel fuoco di un'invenzione fantasiosa e stupefacente.

Al pianoforte, un Erard del 1853, strumento chopiniano per eccellenza, Alessandro Commellato, accompagnato dal prestigioso quartetto Le Musiche, solisti dei Berliner Philarmoniker.

 

 

INGRESSO LIBERO

fino ad esaurimento posti

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl