Al via il XIX Festival Internazionale di Musica Vocale Concordia Vocis

24/ago/2010 03.00.44 ARPress Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Si rinnova in Sardegna l’appuntamento con il Festival Internazionale di Musica Vocale Concordia Vocis. Con un intenso calendario di concerti in programma dal 28 agosto al 23 ottobre tra le intime mura di Basiliche, Cattedrali e antiche ville patrizie di Cagliari, Tortolì, Sarroch e Alghero si celebra per la diciannovesima volta la rassegna di fine estate dedicata alla musica corale e polifonica. Organizzata come di consueto dal Centro Universitario Musicale di Cagliari con il coordinamento del Presidente del C.U.M. Claudio Serra, già Presidente della FE.R.S.A.CO (Federazione Regionale Sarda Associazioni Corali), l’edizione 2010 è realizzata con i contributi della Presidenza del Consiglio e della Giunta Regionale, degli Assessorati Regionali al Turismo e Commercio, P.I.BB.CC. Istruzione e Spettacolo, dell’Amministrazione Provinciale di Cagliari e dei Comuni di Cagliari, Tortolì, Sarroch e Alghero. Alla messa in opera del nuovo allestimento hanno partecipato inoltre, il MIBAC (Ministero per i Beni e le Attività Culturali) tramite la Soprintendenza di Cagliari, la Curia Arcivescovile di Cagliari che ha concesso la disponibilità delle Basiliche, il Coro Polifonico Algherese, il Coro di Sarroch, l’Associazione Culturale ARTES di Alghero. La preparazione del XIX Festival Internazionale di Musica Vocale Concordia Vocis è firmata da una Commissione Artistica composta dal Maestro Onofrio Figliola - già docente della classe di pianoforte del Conservatorio di Musica di Cagliari e direttore dei Cori del Teatro Lirico e del C.U.M. - unitamente al Dr. Giuseppe Romano che cura anche le relazioni internazionali. Dall’alto di un prestigio conquistato un’edizione dopo l’altra, dal lontano 1992 l’anno dell’esordio, Concordia Vocis non solo si è ritagliata un ruolo ben definito nel panorama isolano della musica vocale colta e profana, ma è diventato sempre più un punto di riferimento a livello internazionale. Riconoscimento ufficiale arrivato nel marzo 2009, quando per i particolari meriti conseguiti la manifestazione organizzata dal C.U.M di Claudio Serra, è stata inserita tra i membri effettivi del C.F.N. il Choral Festival Network presieduto da Gustav Adolf Rabus, di cui fanno parte le più prestigiose rassegne e concorsi dei cinque continenti. E nel C.F.N. l’Italia è rappresentata soltanto dal Festival Concordia Vocis e dal Concorso Internazionale di Canto Corale “Guido d’Arezzo”, presieduto da Francesco Luisi. Restando fedele a quello che da anni è diventato il marchio di fabbrica: una rassegna itinerante capace di conciliare all’insegna della qualità musicale, tradizione nelle scelte ad importanti innovazioni, per questo 2010, Concordia Vocis riunisce nel suo cartellone otto ensemble provenienti da Spagna, Paraguay, Brasile, Filippine, Germania, Olanda e Italia. Un nutrito parterre di formazioni - classificate nel 2009 per le loro rispettive performance musicali, primi assoluti ai più accreditati concorsi internazionali di Arezzo, Debrecen, Gorizia, Tolosa e Tours – che daranno vita a diciassette impedibili concerti distribuiti tra Provincia di Cagliari, l’Ogliastra e la costa del corallo. Così se da un lato è sempre viva la consuetudine che lascia la massima libertà nel proporre il repertorio preferito, dall’altro lato, le novità principali non sono soltanto i gruppi ospitati per la prima volta sul palcoscenico del festival. Tra i cambiamenti di quest’anno, infatti, ci sono una doppia escursione nell’algherese con altrettanti concerti tra i monumenti più affascinanti e significativi della Città del Corallo, e ancora l’ingresso di Concordia Vocis in due Ville storiche dell’aristocrazia sarda. Nel rigoroso rispetto di una consolidata pratica che vuole i concerti tra le mura amiche di Basiliche, Santuari e luoghi affascinanti, anche perché tale scelta risponde al criterio di offrire il meglio della musica vocale negli ambienti più appropriati e utili a tradursi in ripetuti scambi culturali, il sipario del festival si apre con la prima grande novità: il debutto dei cori baschi Oroith e Hodeiertz. Saranno appunto queste due formazioni spagnole provenienti da Oridizia e Tolosa, dirette da Enrique Azurza – già ospite della kermesse nel 2008 alla guida del GrupoVocal Kea - e Katrin Iturralde, a dare il via il 28 agosto dalla Basilica di San Saturnino, eletta sede principale dei concerti cagliaritani, alla diciannovesima volta di Concordia Vocis. Dirette sempre dalla bacchetta del duo Azurza - Iturralde, i due cori specializzati nel repertorio a cappella ed in brani del folklore Basco, il giorno successivo si trasferiranno alla Cattedrale di Sant’Andrea a Tortolì e ancora il 30 agosto saranno protagonisti nella spettacolare cornice del parco di Villa Siotto a Sarroch. Chiuso il tris di concerti con le due formazioni basche, il XIX Festival Internazionale, prosegue con un doppio esordio sulle scene della rassegna: i paraguaiani dell’Ensemble Vocale 6x8 diretto da Juan Paniagua e le olandesi Wishful Singing guidate da Marjolien Stots. Escluso il concerto del 6 Settembre alla Basilica di San Saturnino dove sarà in scena come in una sorta di prova generale solo per l’Ensemble Vocale 6x8, gli ensemble daranno vita ad un breve tour di tre date: martedì 7 settembre, alla Cattedrale di Sant’Andrea a Tortolì, il giorno successivo a Cagliari ancora alla Basilica di San Saturnino e per chiudere questo itinerario il coro misto del Paraguay e le cinque vocalist del Wishful Singing saranno in scena il 9 settembre al Chiostro di San Francesco di Alghero. Per l’appassionato pubblico della kermesse ideata da Claudio Serra, il programma previsto per il mese di settembre prosegue con un altro debutto e una nuova immersione totale in compagnia di grandi interpreti della musica vocale: i Madrigal de Brasilia diretti da Eder Camuzis. La formazione fondata a Brasília nel 1963 e grande interprete di repertori che dalle pagine di Giovanni Pierluigi da Palestrina, abbraccia gli spartiti di Mendelssohn, Villa-Lobos fino ad arrivare alle melodie scritte da Manuel Bandeiera e Gilberto Gil giusto per citare alcuni tra i più noti compositori brasiliani, sarà la protagonista di tre impedibili serate: l’11 settembre alla Basilica di Santa Croce a Cagliari, il 12 a Tortolì nella Cattedrale di Sant’Andrea e per chiudere questo trittico, il 13 settembre nella lussureggiante cornice del parco di Villa D’Orri a Sarroch. Dopo una pausa di due settimane, il calendario riprende il 3 ottobre ancora dalla Basilica di Santa Croce a Cagliari, con il gradito ritorno di un coro considerato tra i migliori al mondo e già ospitato nel 1996 e nel 1998: The Philippine Madrigal Singers. Guidato in quest’occasione dal maestro Mark Antony Carpio, il gruppo composto da studenti, docenti e alunni dei collegi dell'Università delle Filippine dopo il concerto nel capoluogo sardo, si esibirà per il pubblico ogliastrino il 4 Ottobre alla Cattedrale di Sant’Andrea a Tortolì, per trasferirsi poi il 5 nella città del corallo alla Cattedrale di Santa Maria. Chiude la serie dei gruppi al debutto assoluto sul palcoscenico di Concordia Vocis, un trittico di concerti con la celebre Kölner Kantorei condotta da Volker Hempfling. La formazione sin dalla sua fondazione impegnata nell’interpretazione ed elaborazione di brani corali impegnativi del romanticismo, delle partiture per coro e orchestra dal barocco alla musica contemporanea, sarà protagonista dell’appuntamento del 14 Ottobre alla Basilica di Santa Croce nell’omonima via di Castello, il giorno successivo a Tortolì tra le avvincenti navate, i preziosi marmi policromi e il monumentale altare del 1809 della Cattedrale di Sant’Andrea e per finire il 16 ottobre ad Alghero alla Cattedrale di Santa Maria con un doppio concerto che prevede anche la partecipazione del Coro Polifonico del C.U.M diretto dal Maestro Onofrio Figliola. Esaurita la serie delle interpretazioni offerte dalle formazioni provenienti da Spagna, Paraguay, Brasile, Filippine, Germania e Olanda, il XIX Festival Internazionale di Musica Vocale Concordia Vocis va in archivio con il concerto di due tra i più attivi e premiati rappresentanti della coralità sarda: il Coro Polifonico del C.U.M. e l’Ensemble Vocale Epigramma '98. La lunga cavalcata tra le pagine dedicate alla musica vocale, infatti, si chiude sabato 23 ottobre alla Basilica di Santa Croce a Cagliari sotto la direzione dal Maestro Onofrio Figliola, con le voci del C.U.M. -premiato nel 2007 al Concorso Polifonico Nazionale “Guido d'Arezzo”, l’anno successivo vincitore del 15° Gran Premio “Efrem Casagrande” in occasione del Concorso Città di Vittorio Veneto ed ancora invitato nell’ottobre 2009, a rappresentare l'Italia all’International Arts Festival di Shanghai - e dell’Ensemble Vocale Epigramma '98. Tutti i concerti avranno inizio alle ore 21 Per i singoli appuntamenti, il biglietto costa: posto intero 6 euro, per gli studenti 1 euro. Il C.U.M. per i sette concerti in programma a Cagliari, propone un abbonamento di 30 euro Per informazioni: CUM - Centro Universitario Musicale Via Università, 55 – 09124 CAGLIARI tel/fax. 070 72 86 44 cell. +39 338 8773 004 web: www.concordiavocis.it e-mail: info@concordiavocis.it Ufficio stampa Antonio Rombi cell. 392 4650 631 e mail: ant.rombi@gmail.com e mail: antorombi@tiscali.it
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl