Parte da Cagliari con il tour dei Cori Oroith y Hodeiertz il Festival Concordia Vocis

Parte da Cagliari con il tour dei Cori Oroith y Hodeiertz il Festival Concordia Vocis Da Ejea de los caballeros, a Debrecen, dal festival internazionale di Gorizia all'edizione 2010 di Concordia Vocis.

26/ago/2010 21.13.27 ARPress Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Da Ejea de los caballeros, a Debrecen, dal festival internazionale di Gorizia all’edizione 2010 di Concordia Vocis. Sull’onda dei recenti successi ottenuti alle più importanti manifestazioni internazionali di musica vocale e in vista della partecipazione al concorso internazionale di Tolosa, a fine ottobre, approdano per la prima volta in Sardegna cori baschi Oroith y Hodeiertz. Non poteva essere una scelta più che appropriata quella di affidare alle due formazioni spagnole dirette da Enrique Azurza e Katrin Iturralde, il compito di iniziare il nuovo viaggio tra le pagine e gli spartiti proposti al XIX Festival Internazionale di Musica Vocale Concordia Vocis. Sulla scia dell’entusiasmo per i grandi traguardi raggiunti in questi ultimi anni – a marzo 2009 per i particolari meriti, Concordia Vocis è inserita tra i membri effettivi del C.F.N. il Choral Festival Network presieduto da Gustav Adolf Rabus, di cui fanno parte le più prestigiose rassegne e concorsi dei cinque continenti. Nel C.F.N. l’Italia è rappresentata soltanto dalla manifestazione organizzata dal C.U.M. presieduto da Claudio Serra e dal Concorso Internazionale di Canto Corale “Guido d’Arezzo”, diretto da Francesco Luisi e ancora il prestigioso invito nell’ottobre 2009, a rappresentare l'Italia all’International Arts Festival di Shanghai – il Festival organizzato dal Centro Universitario Musicale di Cagliari (C.U.M.), ritorna per soddisfare le attese del suo appassionato pubblico con un cospicuo ventaglio di importanti novità. Per l’edizione 2010, infatti, Concordia Vocis riunisce nel suo cartellone otto ensemble provenienti da Spagna, Paraguay, Brasile, Filippine, Germania, Olanda e Italia che daranno vita dal 28 agosto al 23 ottobre, a diciassette impedibili concerti distribuiti tra le mura amiche di Basiliche, Santuari, Cattedrali e antiche ville patrizie di Cagliari, Tortolì, Sarroch e Alghero. Per restare fedele alla sua natura di festival itinerante sempre ricco di novità interessanti, la diciannovesima volta di Concordia Vocis, inizia con l’intenso tour di tre date di due formazioni che per la prima volta in assoluto toccano i palcoscenici sardi: i Cori Oroith y Hodeiertz diretti da Enrique Azurza e Katrin Iturralde. Per riconoscere al C.U.M. e al capoluogo isolano l’importante ruolo nella divulgazione e crescita della rassegna, il breve tour delle due formazioni spagnole provenienti da Oridizia e Tolosa, prende il via sabato 28 agosto alle ore 21, dalla Basilica di San Saturnino. Eletta sede principale dei concerti cagliaritani, tra le pareti di uno dei monumenti paleocristia¬ni più significativi del bacino mediterraneo, le due formazioni riunite per l’occasione sotto la direzione di Enrique Azurza – già ospite della kermesse nel 2008 alla guida del GrupoVocal Kea - e Katrin Iturralde, eseguiranno un repertorio che dalle pagine più intense della tradizione musicale colta di ispirazione religiosa, abbraccia brani a cappella e del folklore Basco. Con la maestria che gli contraddistingue gli Oroith y Hodeiertz diretti da Azurza e Iturralde faranno risuonare per il pubblico cagliaritano, le delicate melodie cariche di religiosità di “Christus factus est”del compositore Federico Olmeda, lo spartito di Alonso Lobo “Versa est in luctum” e ancora “Ave Virgo Santissima”, “Oihu Hau”, “Aita San Antonio” del musicista basco contemporaneo David Azurza. Questo primo appuntamento con la formazione proveniente dai paesi baschi comprende inoltre “Labbra vermiglie e belle” di William Hawley, il noto brano del compositore Luigi Dalla piccola, “Il coro delle malmaritate” tratta da Cori di Michelangelo Buonarroti” e ancora gli spartiti più tipici della tradizione popolare basca “Ni ez naiz zomorroa” di Jesús Guridi, “Donostiaco Damachoac” del musicista spagnolo Javier Bello-Portu, “Segalariak” di Josu Elberdin. Dopo il concerto di apertura alla Basilica di San Saturnino, il XIX Festival Internazionale di Musica Vocale Concordia Vocis, si trasferisce in Ogliastra per la seconda tappa del tour nell’isola in vista anche della loro prossima partecipazione a ottobre al Concorso Internazionale di Tolosa. Gli Oroith di Oridizia e gli Hodeiertz di Tolosa sempre diretti da Enrique Azurza, - da studente è stato allievo di autorevoli maestri di coro come Anders Eby, Carl Hogset ed Eric Ericson – e da Katrin Iturralde, saranno protagonisti del concerto in programma domenica 29 Agosto alle ore 21 alla Cattedrale di Sant’Andrea a Tortoli. Lo stesso repertorio eseguito a Cagliari e in Ogliastra, sarà proposto anche nell’ultima data del breve tour che si conclude per gli Oroith y Hodeiertz lunedì 30 agosto alle ore 21 nell’avvincente cornice del parco di Villa Siotto a Sarroch. Organizzata come di consueto dal Centro Universitario Musicale di Cagliari con il coordinamento del Presidente del C.U.M. Claudio Serra, già Presidente della FE.R.S.A.CO (Federazione Regionale Sarda Associazioni Corali), l’edizione 2010 di Concordia Vocis è realizzata con i contributi della Presidenza del Consiglio e della Giunta Regionale, degli Assessorati Regionali al Turismo e Commercio, P.I.BB.CC. Istruzione e Spettacolo, dell’Amministrazione Provinciale di Cagliari e dei Comuni di Cagliari, Tortolì, Sarroch e Alghero. Alla messa in opera del nuovo allestimento hanno partecipato inoltre, il MIBAC (Ministero per i Beni e le Attività Culturali) tramite la Soprintendenza di Cagliari, la Curia Arcivescovile di Cagliari che ha concesso la disponibilità delle Basiliche, il Coro Polifonico Algherese, il Coro di Sarroch, l’Associazione Culturale ARTES di Alghero. La preparazione del XIX Festival Internazionale è firmata da una Commissione Artistica composta dal Maestro Onofrio Figliola - già docente della classe di pianoforte del Conservatorio di Musica di Cagliari e direttore dei Cori del Teatro Lirico e del C.U.M. - unitamente al Dr. Giuseppe Romano che cura anche le relazioni internazionali. Tutti i concerti avranno inizio alle ore 21 Per i singoli appuntamenti, il biglietto costa: posto intero 6 euro, per gli studenti 1 euro. Il C.U.M. per i sette concerti in programma a Cagliari, propone un abbonamento di 30 euro Per informazioni: C.U.M. Via Università, 55 – 09124 Cagliari tel/fax. 070 72 86 44 cell. +39 338 8773 004 web: www.concordiavocis.it e-mail: info@concordiavocis.it Ufficio stampa Antonio Rombi cell. 392 4650 631 e mail: ant.rombi@gmail.com e mail: antorombi@tiscali.it
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl