(1/2 segue foto) Com_stampa Domenica 21 novembre Concerto Teatro Massimo Troisi: TRIO SAHATCI LAFFRANCHINI REBAUDENGO

19/nov/2010 11.32.57 AMICIdellaMUSICA MODENA Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA DEL 21 Novembre 2010.

 

Amici della Musica di Modena onlus

 

Domenica 21 Novembre a Nonantola, Tatro M. Troisi ore 17 terzo appuntamento della rassegna Note di passaggio

Un grande Trio attraverso i primi decenni del Novecento

 

 

Due prime parti della Scala, Klaidi Sahatci - violino e Sandro Laffranchini violoncello, e un pianista eclettico e raffinato, tra i più apprezzati nel panorama musicale, Andrea Rebaudengo, affronteranno in Trio un programma di grande fascino a Nonantola, Teatro Troisi, Domenica 21 Novembre alle ore 17. Questo appuntamento di Note di Passaggio sarà un percorso attraverso i primi decenni del Novecento in cui risulteranno evidenti la ricchezza di idee e di linguaggi, il dialogo continuo fra presente e passato, le influenze incrociate fra classica e jazz, fra Europa e Stati Uniti.  I compositori in programma, infatti, saranno Ravel, Copland, Bernstein e Shostakovich.

Sarà eseguito il famoso Trio di Ravel, capolavoro della maturità (1914) basato su una “sintassi musicale ancora tradizionale, dove però la modernità si accenna in molte sfumature che debordano dagli schemi consueti senza però mai distaccarsene. La scrittura orchestrale del brano ed il largo impiego di effetti coloristici come trilli, tremoli, armonici, arpeggio e glissando richiedono a tutti tre gli esecutori un grande virtuosismo tecnico e timbrico.

Il Trio n.1 in do minore di Shostakovich del 1923 è invece opera giovanile ma già personale, e chi conosce lo sviluppo della sua arte può cogliere parecchi elementi anticipatori che, sviluppati e perfezionati, condurranno ai grandi capolavori, le 15 sinfonie, i 15 quartetti ed i libri di preludi e fuga per pianoforte.

Copland, il più famoso compositore americano degli anni 40-50 e grande didatta e divulgatore della musica del 900 nelle università americane, e Bernstein, ottimo pianista e grande direttore di tanta musica contemporanea dell’epoca, come molti giovani americani, furono fortemente influenzati ed affascinati dalla musica europea e francese in special modo. Il trio Vitebsk di Copland é uno studio su un tema popolare ebraico, completato nel 1929, ed ha struttura molto particolare ed anomala che gli esecutori illustreranno in una breve introduzione. Il Piano Trio di Bernstein, scritto nel 1937 quando l’autore era studente ad Harvard, testimonia la profonda preparazione e la conoscenza del passato e della contemporaneità nel passaggio dalla scrittura fugata ai ritmi percussivi novecenteschi. Un concerto da non perdere! Ingresso gratuito.

Ricordiamo che alle ore 15:15 l’Associazione organizza una visita guidata e gratuita all’Abbazia di Nonantola (prenotazione obbligatoria sino ad esaurimento posti).

Il terzo appuntamento della rassegna Note si Passaggio si svolge in collaborazione col Comune di Nonantola e col contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena e della Regione Emilia Romagna. 

Per comunicazioni e informazioni:  tel 059372467 - www.amicidellamusica.info

 

 

 

 

BREVE (RADIO)

 

Domenica 21 Novembre, alle ore 17:00,  a Nonantola (teatro Massimo Troisi) prossimo appuntamento della stagione 2010-11 degli Amici della Musica di Modena, in collaborazione col Comune di Nonantola e col contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena e della Regione Emilia Romagna.

Ospite il TRIO SAHATCI LAFFRANCHINI REBAUDENGO in un concerto di musiche di Ravel, Shostakovich, Copland, Bernstein   Ingresso gratuito.

Alle ore 15:15 è organizzata una visita guidata e gratuita all’Abbazia di Nonantola. Prenotazione obbligatoria presso la segreteria (tel 059372467)

 

 

21/11/2010 domenica �“ ore 17:00

Nonantola �“ Teatro M. Troisi (ingresso gratuito)

Note di Passaggio �“ Autunno Musicale Nonantolano

TRIO SAHATCI LAFFRANCHINI REBAUDENGO

Klaidi Sahatci �“ violino, Sandro Laffranchini �“ violoncello, Andrea Rebaudengo �“ pianoforte

Musiche di Ravel, Shostakovich, Copland, Bernstein 

Due prime parti della Scala e un pianista eclettico e raffinato. Il programma, di grande intensità e virtuosismo, percorre alcuni decenni del Novecento tra Francia, Russia e Stati Uniti.

 

Copland

Vitebsk, studio su un tema ebraico  (1928)

 

D. Shostakovich

Trio n. 1 in do minore, op.8  (1923)

 

L. Bernstein

Piano Trio  (1937)

I. Adagio non troppo - Più mosso - Allegro vivace

II. Tempo di marcia

III. Largo - Allegro vivo et molto ritmico

 

Maurice Ravel

Trio (1914)

Modéré,  Pantoum: Assez vif, Passacaille: Très large, Final: Animé

 

KLAIDI SAHATCI è nato a Tirana nel 1972  e si è diplomato in violino con il massimo dei voti, la lode e la menzione d’onore  al Conservatorio “G.Verdi” di Milano sotto la guida del maestro G. Maestri. Si è perfezionato con il maestro S.Accardo presso l’Accademia “W. Stauffer” a Cremona e con il maestro B.Garlitzky a Lione. Vincitore del 1° premio Rovere D’Oro al Concorso Internazionale di S.Bartolomeo al Mare in Liguria, del 1° premio Sergio Dragoni e del 1° premio Marco Koliqi del Rotary Club di Milano, ha debuttato in Italia come solista con l’Orchestra Sinfonica della RAI a Milano. Ha collaborato inoltre con l’Orchestra della Svizzera Italiana, l’Orchestre National de Lyon, la Zuercher KammerOrchester, I Virtuosi Italiani, I Cameristi della Scala etc. Nell’agosto 2005 è stato invitato personalmente dal maestro Shlomo Mintz come membro della giuria all’International Violin Competition de Sion Vallais. Nel 2007  ha vinto il concorso di Primo Violino Solista  dell'Orchestra del Teatro alla Scala. Attualmente è Primo Konzertmeister presso la Tonhalle Orchester di Zurigo. Klaidi Sahatci suona il violino Antonio Stradivari "Wieniawsky" 1719 offerto dalla Mercedes-Benz Zurich.

 

SANDRO LAFFRANCHINI è nato nel 1974 e ha cominciato lo studio del violoncello con il padre all’età di sei anni. Si è diplomato al Conservatorio “G. Verdi” di Milano e ha proseguito gli studi con Mario Brunello, Thomas Demenga e Rocco Filippini. Perfezionatosi con il Quartetto Amadeus, ha fatto parte del quartetto d’Archi “David”. Nel 1998 ha vinto il concorso per primo violoncello all’Orchestra di S. Cecilia a Roma con il M° Chung. Si è esibito come solista con importanti orchestre tra le quali l’orchestra della RAI, I Virtuosi della Scala, Osaka Symphoniker, Filarmonica Siciliana, Orchestra della Lombardia, Gli Archi della Scala. Ha ottenuto il primo premio nei concorsi internazionali di musica da camera di Stresa e Pinerolo ed è stato premiato al «Concorso Stradivari 1999» per violoncello.Svolge attività concertistica da camera in trio con il violinista  Klaidi Sahatci e il pianista Andrea Rebaudengo. Nel 2004 il duo con il pianista Andrea Rebaudengo ha vinto il “Web Music Competition” di New York. Nel 2005 è stato invitato dal M° Valery Gergiev a collaborare con la World Peace Orchestra come Primo Violoncello solista. Dal 2000 è primo violoncello solista della Filarmonica e dell’Orchestra del Teatro alla Scala. Suona un violoncello Carlo Antonio Testore del 1730.

 

ANDREA REBAUDENGO è nato a Pesaro nel 1972. Ha studiato pianoforte con Paolo Bordoni, Lazar Berman, Alexander Lonquich, Andrzej Jasinsky e composizione con Danilo Lorenzini.

Ha vinto il primo premio al Concorso Pianistico Internazionale di Pescara 1998 e il terzo premio al Concorso “Robert Schumann” di Zwickau 2000. Si è esibito nelle più importanti istituzioni concertistiche e festival italiani. Inoltre, ha suonato in Russia, Stati Uniti, Canada, Turchia, Germania, Spagna, Inghilterra, Polonia, Belgio, Irlanda, Serbia, Uzbekistan ed Emirati Arabi. E’ il pianista dell’ensemble Sentieri Selvaggi con il quale ha presentato prime esecuzioni assolute di autori contemporanei. Ha collaborato con compositori quali Louis Andriessen, Michael Nyman, Julia Wolfe, David Lang, James MacMillan, Gavin Bryars. Con i Sentieri Selvaggi incide per la Cantaloupe Records di New York. Suona in duo con Cristina Zavalloni, con la quale si è esibito alla Carnegie Hall di New York. Suona in trio con Klaidi Sahatci e Sandro Laffranchini; il trio ha debuttato al Teatro alla Scala nel gennaio 2010. Si dedica anche al jazz nella veste di pianista e compositore.

 

 

   

 

 

 

 

_________________________________________________________________________

Associazione Amici della Musica Mario Pedrazzi di Modena Onlus
costituita nel 1919, iscritta Albo Associazioni della Provincia di Modena
viale A. Corassori,24 / 41124 Modena - Segreteria  tel. 059 372467 / 3311065994

www.amicidellamusica.info facebook: AmicidellaMusica Di Modena

5x1000: codice 80011550367

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl