Il Quartetto d’archi del Teatro La Fenice celebra l’anniversario dell’Unità d’Italia

Il concerto sarà presentato da Giorgio Vitali, musicologo del settimanale Famiglia Cristiana Il programma proposto sarà all'insegna della musica per quartetto dell'Ottocento italiano: dalle note di Gaetano Donizetti e Giuseppe Verdi, a quelle di Giacomo Puccini.

14/feb/2011 20.02.29 Studio PRP Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Il Quartetto d’archi del Teatro La Fenice celebra l’anniversario dell’Unità d’Italia
Al via i concerti per i 150 anni dell’Unità d’Italia, venerdì 18 febbraio 2011, presso il Teatro Filarmonico di Piove di Sacco (PD)

Prendono il via gli appuntamenti con i quali Mousikè. I concerti della Fondazione intende festeggiare i 150 anni dell’Unità d’Italia. La rassegna di eventi musicali, promossa dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, aprirà le celebrazioni con un concerto tutto italiano.

Venerdì 18 febbraio 2011, alle ore 21.00, il Teatro Filarmonico di Piove di Sacco (PD)
ospiterà una formazione di grande prestigio: il Quartetto d’archi del Teatro La Fenice. Nato nel 2007, il Quartetto è costituito dalle prime parti soliste dell’orchestra veneziana: Roberto Baraldi e Gianaldo Tatone, violini, Daniel Formentelli, viola, Emanuele Silvestri, violoncello. I quattro musicisti portano in ambito cameristico l’insegnamento di grandi maestri direttori e il modello di celebri cantanti che regolarmente onorano il palcoscenico veneziano.

Il concerto sarà presentato da Giorgio Vitali, musicologo del settimanale Famiglia Cristiana

Il programma proposto sarà all’insegna della musica per quartetto dell’Ottocento italiano: dalle note di Gaetano Donizetti e Giuseppe Verdi, a quelle di Giacomo Puccini. Conosciuti soprattutto per le loro opere liriche, i tre compositori italiani si sono cimentati anche nella musica strumentale. Il concerto si aprirà con lo Scherzo in la minore per quartetto d’archi di Giacomo Puccini. La composizione appartiene alla produzione giovanile del musicista toscano, più precisamente ai primi anni ’80 dell’Ottocento. Seguirà il Quartetto per archi n. 17 di Gaetano Donizetti. In quattro movimenti, nella tonalità di re maggiore, il quartetto fu composto attorno al 1825. A conclusione sarà eseguito il Quartetto per archi in mi minore che Giuseppe Verdi compose nel 1873, pochi mesi prima di scrivere un altro capolavoro molto apprezzato: la Messa da requiem.

Mousikè proseguirà sabato 5 marzo 2011, ore 21.00, presso il Teatro Sociale di Rovigo con un omaggio ai 150 anni dell’Operetta viennese. Protagonista sarà l’Orchestra regionale Filarmonia Veneta, diretta da Romolo Gessi. Musiche di Franz Lehár, Franz von Suppé e Johann Strauss.

L’ingresso è libero e gratuito fino ad esaurimento dei posti

Per informazioni:
Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo

tel. 049 8234800 (int. 3)
info@fondazionecariparo.it

Ufficio Stampa
STUDIO P.R.P.

Alessandra Canella
Via del Vescovado, 79
35141 Padova Tel. 049 - 8753166
canella@studiopierrepi.it
www.studiopierrepi.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl