(2/2 solo foto) Com_stampa 25 aprile Campo Fossoli: concerto della liberazione AdM ensemble_ Musiche di compositori "resistenti" e trascrizioni da canti popolari

23/apr/2011 12.38.23 AMICIdellaMUSICA MODENA Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA DEL 25 Aprile 2011.

 

Amici della Musica di Modena

Comune di Carpi, Fondazione Fossoli

Fondazione Cassa di Risparmio di Modena

 

Note di Passaggio per il Concerto della Liberazione

 

 

 

Nel programma di festeggiamenti per la Festa della LIberazione organizzati Lunedì 25 Aprile a Carpi- Campo Fossoli, nella Baracca Restaurata, gli Amici della Musica di Modena, partecipano, alle ore 16, con un festoso ed emozionante concerto di musiche di compositori “resistenti” e di trascrizioni da canti popolari. L’esecuzione é affidata all’ADM Ensemble, per questo evento nella struttura di trio di archi, percussioni e voce di baritono.

Il repertorio musicale scelto per questa originale produzione AdM è ricco di simboli e di valori e si snoda attraverso tre momenti presentati in maniera articolata e alternata fra loro. Le musiche per duo o trio d’archi di compositori quali Gideon Klein, Hans Krasa ed Erwin Schulhoff, musicisti accomunati dalla medesima formazione culturale e dalla triste sorte di essere passati per il campo di concentramento di Theresienstadt, dove trovarono la morte, si affiancano ai lieder in lingua yiddish di Viktor Ullmann e ad alcuni canti popolari legati alla lotta partigiana e alla Resistenza. I  lieder di Ullmann ed i canti partigiani, arrangiati per voce, archi e percussioni da Francesco Bergamasco, ripercorrono le varie fasi della guerra partigiana e rispecchiano i caratteri delle tradizioni musicali di provenienza. Valga per tutti l’esempio di U 24 d’arvì, che riprende un’ antica forma di canto popolare a cappella legato alla città di Genova, il trallallero, riproposto qui per questa formazione.

Tra i vari episodi musicali Francesco Bergamasco, pianista e compositore, laureato in storia e filosofia, curatore della produzione, presenterà al pubblico brevi storie di protagonisti “resistenti”, gente comune e musicisti, che hanno lottato per  la conquista della pace e della libertà.

Sul palco gli ottimi musicisti dell’ensemble: Maurizio Leoni – baritono, Paolo Lambardi – violino, Yoko Morimyo – viola, Luca Bacelli – violoncello, Simone Beneventi – percussioni.

L’appuntamento è una produzione Amici della Musica realizzato col contributo della Fondazione Fossoli, Fondazione Cassa di Risparmio di Modena e Comune di Carpi.

Il concerto è ad ingresso gratuito.

 

Ingresso libero.

BREVE (RADIO)

Lunedì 25 Aprile a Carpi- Campo Fossoli, nella Baracca Restaurata, gli Amici della Musica di Modena, partecipano, alle ore 16, con un festoso ed emozionante concerto di musiche di compositori “resistenti” e di trascrizioni da canti popolari. L’esecuzione é affidata all’ADM Ensemble, per questo evento nella struttura di trio di archi, percussioni e voce di baritono. Musiche di Gideon Klein, Hans Krasa, Erwin Schulhof, Ullmann. Trascrizioni per archi, voce e percussioni di canti della lotta partigiana e della Resistenza. Ingresso gratuito.

 

AMICIdellaMUSICA di Modena onlus

COMUNE DI CARPI – FONDAZIONE FOSSOLI

FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO DI MODENA

 

Carpi – Campo di FOSSOLI

lunedì 25 aprile 2011 – ore 16:00

 

Note di Passaggio - Concerto per la Liberazione

ADM ENSEMBLE

Musiche di compositori “resistenti” e trascrizioni da canti popolari

 

Maurizio Leoni – baritono, Paolo Lambardi – violino

Yoko Morimyo – viola, Luca Bacelli – violoncello

Simone Beneventi – percussioni

Brevi intermezzi storico-narrativi a cura di

Francesco Bergamasco

 

V. ULLMANN: Berjoskele, per baritono, trio d’archi e vibrafono

E. SCHULHOFF: IV mov. Moderato, per violino e violoncello

ADDIO LUGANO BELLA

H. KRASA: Fuga, per trio d’archi

SIAMO I RIBELLI

V. ULLMANN: Margarithelech, per baritono, trio d’archi e vibrafono

G. KLEIN: Lento, per trio d’archi

FISCHIA IL VENTO

 

G. KLEIN: Allegro con fuoco, per violino e violoncello

SUTTA A CHI TUCCA

E. SCHULHOFF: Zingaresca, per violino e violoncello

V. ULLMANN: A Mejdel in die Johren, per baritono, trio d’archi e vibrafono

U 24 D’ARVI’

G. KLEIN: Molto vivace, per trio d’archi

BELLA CIAO

 

AdM ENSEMBLE creato nel 2004 da Claudio Rastelli nell’ambito dei progetti degli Amici della Musica di Modena. Dopo l’esordio nei Concerti d’Inverno del 2004, l’Ensemble ha tenuto concerti con organici variabili per varie istituzioni italiane ed estere. Il repertorio dell’AdM Ensemble è incentrato soprattutto sugli ultimi cent’anni di musica.

 

Maurizio Leoni, baritono, si è diplomato con lode nella classe cantanti all’Accademia Filarmonica Bolognese e al Conservatorio G. B. Martini della stessa città. Finalista al Concorso As.Li.Co. e Menzione Speciale alla finale del Concorso Internazionale di Adria, vincitore della VI edizione del Concorso A. Lazzari di Genova e primo premio assoluto alla rassegna di musica da camera D. Caravita. Ha debuttato in varie opere fra le quali “Il campanello” di G. Donizetti alla Fondazione Walton di Ischia, “Il Turco in Italia” e “Matilde di Shabran” di G. Rossini al Rossini Festival di Wildbad (Germania), “La Bohème” di G. Puccini al Teatro Civico di Taegu in Corea del Sud, “Carmen” al Teatro Verdi di Pisa. E’ componente stabile del Divertimento Ensemble di Milano, del Notschibikitschi Ensemble e del Gruppo Erlebnis.

Paolo Lambardi,  inizia lo studio del violino a sei anni presso la Scuola di Musica di Fiesole sotto la guida di Alina Company. Frequenta la classe di perfezionamento di Pavel Vernikov e Ilya Grubert alla Scuola di Musica di Fiesole, a Gubbio e ai corsi di Portogruaro. Si diploma brillantemente nel 2001 presso il Conservatorio “Luigi Cherubini” di Firenze. Prosegue gli studi in Italia con il Maestro Felice Cusano e i perfeziona in Germania con Olga Pogorelova e col M° Reiner Kussmaul. Nel 2008 consegue la laurea di secondo livello presso il Conservatorio “Bruno Maderna” di Cesena col massimo dei voti e la lode. Per la musica da camera, deve la sua formazione a Piero Farulli e ad Antonello Farulli nella cui classe è nato il Quartetto Eine Kleine (Lorenza Borrani, Stefano Zanobini, Andrea Landi). Collabora con l’Orchestra Regionale della Toscana (ORT) e con l’Orchestra Nazionale della Rai di Torino. E’ invitato regolarmente dall’orchestra Filarmonica Toscanini di Parma, fondata e diretta da Lorin Maazel. Dal 2004 ha avuto la possibilità di suonare nelle più importanti orchestre giovanili d’Europa (l’Orchestra Giovanile Europea (EUYO)  Gustav Mahler Jugendorchester (GMJO)). Dal 2005, inoltre, suona dell’Orchestra Mozart di Bologna diretta da Claudio Abbado. Insegna violino presso la Scuola di Musica di Fiesole dal 2004.

 

Morimyo Yoko, violinista, si e' diplomata come violino solista al Conservatorio di Lugano sotto la guida del Maestro Carlo Chiarappa nel 2003. Ha collaborato con musicisti come Luisa Castellani, Omar Zoboli, Massimo Laura, Mario Ancillotti, Giorgio Bernasconi e alcuni ensemble come Divertimento Ensemble e Opera 21. In questi ultimi anni ha partecipato a diverse rassegne dedicate alla musica contemporanea come Novecento Passato e Presente e la Biennale di Venezia.

 

Luca Bacelli, violoncellista, ha iniziato lo studio del violoncello con il M° Sante Amadori e si è diplomato con il massimo dei voti presso il Conservatorio Statale di Musica “G. Rossini” di Pesaro, sotto la guida del M° Walter Di Stefano. Suona e collabora, anche come primo violoncello, con numerose formazioni orchestrali, sinfoniche e da camera. Da Giugno 2007 suona nell’Orchestra Mozart di Bologna sotto la direzione di Claudio Abbado.

 

Simone Beneventi,  percussionista collabora  con ensemble italiani ed europei quali Algoritmo, mdi ensemble, Icarus ensemble, Wiener Klangforum, Repertorio zero, Barcelona 216, Ensemble Abstray e altri realizzando molte prime esecuzioni di compositori quali Battistelli, Fedele,  Francesconi, Gervasoni, Lopez-Lopez, Marescz, Nova, Romitelli, Sani. Collabora inoltre con varie orchestre lirico-sinfoniche tra cui Teatro alla Scala, Maggio Musicale Fiorentino, Opera di Roma, Teatro Lirico di Cagliari, Fondazione Toscanini, Orchestra Nazionale della Catalunya-OBC. Nel repertorio cameristico ha suonato con musicisti quali Ilya Grubert, Mario Caroli, Nuccio D’Angelo, Igor Polesinsky, Thierry Miroglio. Ha inciso per Stradivarius, Aeon e altre etichette.

E' direttore artistico dal 2009 del Festival "Percussione temporanea" a Reggio Emilia.

Ha studiato con Francesco Repola, Jonathan Faralli, Eric Sammut (CNR_Paris) e Christian Dierstein (Bazel musik hochschule).

 

Francesco Bergamasco, pianista, sin da giovanissimo ha partecipato a numerosi concorsi nazionali ed internazionali ottenendo numerosi primi premi e piazzamenti d’onore. Nel 1994 si è diplomato con il massimo dei voti al Conservatorio “G.Verdi” di Torino sotto la guida di Anna Maria Cigoli. Ha conseguito poi il diploma di Composizione come allievo di Silvana Di Lotti, il diploma di II livello di Discipline Musicali e la laurea in Storia presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Torino.

_________________________________________________________________________

 

 

 

 

 

_________________________________________________________________________

Associazione Amici della Musica Mario Pedrazzi di Modena Onlus
costituita nel 1919, iscritta Albo Associazioni della Provincia di Modena
viale A. Corassori,24 / 41124 Modena - Segreteria  tel. 059 372467 / 3311065994

www.amicidellamusica.info facebook: AmicidellaMusica Di Modena

5x1000: codice 80011550367

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl