“Accendi il cuore per l’epilessia” - Dall’1 all’8 maggio in tutt 'Italia manifestazioni ed iniziative per la raccolta fondi per la ricerca contro l’epilessia

In concomitanza con il primo maggio, giornata nazionale contro l'epilessia, prende il via anche quest'anno, dal 2 all'8 maggio, la raccolta fondi "Accendi il cuore per l'epilessia", promossa dall'Associazione Italiana contro l'Epilessia, la Fondazione Italiana per la Ricerca sull'Epilessia e la Società Italiana di Neurologia, con il patrocinio del Segretariato Sociale Rai, in collaborazione con Tim, Vodafone, 3, Coopvoce, Telecom Italia, Infostrada, Fastweb, Teletu e Tiscali.

30/apr/2011 11.16.55 Studio PRP Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

“Accendi il cuore per l’epilessia”

Dall’1 all’8 maggio in tutt'Italia manifestazioni ed iniziative per la raccolta fondi per la ricerca contro l’epilessia.

 

In concomitanza con il primo maggio, giornata nazionale contro l’epilessia, prende il via anche quest’anno, dal 2 all’8 maggio, la raccolta fondi “Accendi il cuore per l’epilessia”, promossa dall’Associazione Italiana contro l’Epilessia, la Fondazione Italiana per la Ricerca sull’Epilessia e la Società Italiana di Neurologia, con il patrocinio del Segretariato Sociale Rai, in collaborazione con Tim, Vodafone, 3, Coopvoce, Telecom Italia, Infostrada,  Fastweb, Teletu e Tiscali.

 

Dal 2 all'8 maggio sarà possibile, attraverso il numero dedicato 45501, donare  2 € alla ricercainviando SMS da cellulari TIM, Vodafone, Wind, 3, oppure chiamando da rete fissa Telecom Italia, Fastweb, Infostrada e Teletu.

 

Le donazioni raccolte saranno devolute interamente alla  ricerca sulle epilessie farmaco resistenti.

 

L’epilessia, riconosciuta come “malattia sociale” dal 1965 interessa direttamente tra lo 0,5 e l’l per cento della popolazione italiana, circa 500.000 cittadini con 25.000 nuovi casi l’anno. Di questi solo un numero limitato di casi guarisce. Se la maggioranza riesce a controllare farmacologicamente le crisi conducendo una vita normale, circa il 30% delle persone con epilessia non trova ancora oggi una terapia adeguata.

 

La raccolta fondi sarà accompagnata dalla presenza nelle piazze italiane di volontari dell’Aice, insieme ai medici della Lice (Lega Italiana contro l’Epilessia). A Padova i volontari di Aice e Lice saranno presenti in Prato della Valle, angolo via Umberto I,  nei giorni 1 maggio e 6-7-8 maggio per fornire informazioni e opuscoli sull’epilessia e sulle recenti conquiste mediche, ma soprattutto sociali,  ottenute dalla costante attività dell’Associazione: dalla somministrazione di farmaci nelle scuole per contrastare le crisi al riconoscimento dei casi di guarigione con il Decreto Ministeriale a firma del Ministro A. Matteoli del 30/11/2010 che finalmente riconosce piena cittadinanza alle persone con casi di epilessia guarita spontaneamente o con terapia chirurgica, che non saranno obbligate per tutta la vita ad ingiuste limitazioni  quali validità solo biennale della patente.

 

Al Decreto Ministeriale, che recepisce la Direttiva CE 112/09 sulla patente per persone con disabilità visiva, diabete mellito, epilessia, e alle sue conseguenze sulla vita delle persone affette da epilessia, sarà inoltre dedicato il convegno “Epilessia e mobilità” che si terrà sabato 14 maggio 2011, alle ore 9:30, presso l’Aula P160 del Dipartimento di Pediatria dell’Ospedale di Padova, con il Patrocinio di: Comune di Padova, SIN, AOPD, UNIPD, Ordine dei Medici, USL 16, FIMMG e SNAMI, Pediatri di libera scelta, Associazione Uniti per Crescere.

 

AICE Veneto ONLUS
c/o Dipartimento di Pediatria 
Via Giustiniani, 3 Padova

assaice.padova@libero.it
assaiceveneto@libero.it

www.aice-epilessia.it

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl