Stagione concertistica 05/06: Natal'ja Gutman e l'Orchestra di Padova e del Veneto (25/10/05)

17/ott/2005 07.04.27 Teatro Comunale di Monfalcone Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Teatro Comunale di Monfalcone

Corso del Popolo, 20

www.teatromonfalcone.it

 

 

Stagione concertistica 2005/2006

Orchestra di Padova e del Veneto / Natal’ja Gutman, violoncello / Lev Markiz, direttore (martedì 25 ottobre 2005)

 

Attesissima ospite della seconda serata della stagione musicale monfalconese è l’Orchestra di Padova e del Veneto, per l’occasione accompagnata dal prestigioso violoncello di Natal’ja Gutman e magistralmente diretta dal Maestro Lev Markiz. Lo spettacolo, previsto per martedì 25 ottobre con inizio alle ore 20.45, prevede un repertorio interamente dedicato alla musica russa (Stravinskij, Šostakovic, Cajkovskij, Prokof’ev).

 

L'Orchestra di Padova e del Veneto, costituita nel 1966 è una delle principali orchestre da camera italiane, riconosciuta ampiamente anche a livello internazionale.

Sorta sulla base di un organico adatto al sinfonismo classico, ha attualmente in Piero Toso il primo violino; vanta importanti nomi anche tra i direttori artistici del passato, tra cui Peter Maag, Claudio Scimone, Bruno Giuranna e Guido Turchi. Importante inoltre la collaborazione con Mario Brunello, recente direttore musicale. L'attuale programmatore artistico Filippo Juvarra ha ricevuto nel 2002 il Premio Abbiati per il grande contributo artistico.

L’Orchestra collabora da sempre con i nomi più insigni del concertismo internazionale (Argerich, Maisky, Mutter solo per citarne alcuni) e particolarmente prestigiosa è l’intesa con Vladimir Ashkenazy con cui l'Orchestra ha al suo attivo molte tournées e un’incisione mozartiana; realizza mediamente circa 130 concerti l'anno e ha al suo attivo una vastissima attività discografica per le più grandi etichette per le quali ha registrato musiche di Bach, Mozart, Haydn e molti altri.

La formazione veneta è stata ed è ufficialmente riconosciuta per il grande impulso culturale con cui ha arricchito la vita musicale della propria regione.

 

La violoncellista russa Natal’ja Gutman vince nel 1967 il Concorso della ARD di Monaco di Baviera. Da allora ha inizio la sua brillante carriera internazionale che la vede ospite delle più famose sale europee, delle più prestigiose orchestre e manifestazioni. Con la Royal Philharmonic Orchestra incide i due Concerti di Sostakovic per la RCA/BMG Ariola. Registra inoltre i Concerti per Violoncello di Schumann e di Schnittke, entrambi su etichetta EMI, per cui ha recentemente pubblicato le composizioni cameristiche di Schumann con partner del calibro di Martha Argerich e Mischa Maisky.

 

Lev Markiz, anch’egli russo, è violinista e direttore d’orchestra, attento concertatore del più vasto repertorio cameristico, noto come il fondatore del celebre e ineguagliato quartetto dei “Solisti di Mosca”, con cui per oltre vent’anni ha calcato le scene internazionali.

 

In occasione della serata monfalconese tutte le opere saranno interamente tratte dal repertorio russo tra la fine del diciannovesimo secolo e il Novecento inoltrato: lo spettacolo si apre con un’opera stravinskijana, il Concerto in re, che presenta già la scrittura insieme scarna e profonda dell’età matura del compositore russo. E’ poi la volta del Concerto n. 1 per violoncello e orchestra di Dmitrij Šostakovic che non mancherà di un’interpretazione particolarmente sentita: il Concerto infatti, composto nel 1959, è stato creato in onore di Rostropovic, celebre violoncellista russo, di cui la stessa Gutman è stata per lungo tempo allieva prediletta.

Di Pëtr Il’ic Cajkovskij si rivela l’elegante naturalezza poetica nell’Elegia per Samarin, sentitamente composta per ricordare l’amico attore, noto alle scene moscovite. Un finale d’eccezione con la Sinfonia Classica di Sergej Prokof’ev, scritta nello stile classico haydniano, ma consapevole dello spirito e degli strumenti della più profonda modernità novecentesca.

Un programma che si rivela dunque denso di emozioni e di trasporto (come sempre accade quando ospite è l’Orchestra di Padova e del Veneto) in quest’occasione grazie anche alla maestria del tocco della Gutman e al prezioso intento concertatore di Markiz.

 

I biglietti sono in vendita presso la Biglietteria del Teatro (corso del Popolo 20, tel. 0481 790 470, da lunedì a sabato, ore 17-19) e in prevendita presso Ticketpoint di Trieste e ACUS di Udine.

 

 

Ufficio Stampa: Roberta Sodomaco - Clara Giangaspero

Tel. 0481 494 369 / Fax 494 352 / teatro@comune.monfalcone.go.it

 

 

AVVERTENZA | Decreto Legislativo 196/2003 art. 13. Tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento di dati personali. Gli indirizzi E-Mail presenti nel nostro archivio provengono da richieste di iscrizioni pervenute al nostro recapito o da elenchi e servizi di pubblico dominio pubblicati in Internet, da dove sono stati prelevati. I Vs. dati sono acquisiti, conservati e trattati nel rispetto del Decreto Legislativo 196/2003 art. 13. Il titolare dei dati potrà richiederne in qualsiasi momento la conferma dell'esistenza, la modifica o cancellazione come previsto dall'articolo 13. Tutti i destinatari della mail sono in copia nascosta ma può succedere che il messaggio pervenga anche a persone non interessate, in tal caso vi preghiamo di segnalarcelo scrivendo come indicato l'indirizzo di posta elettronica che desiderate rimuovere dalla lista. Abbiamo cura di evitare fastidiosi invii multipli; laddove ciò avvenisse ce ne scusiamo sin d'ora invitandovi a segnalarcelo immediatamente.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl