Concerto lirico a Bergamo

27/mag/2011 12.39.22 Ab Harmoniae Onlus Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

L’anno che ricorda la nostra Unità d’Italia, non poteva trascorrere senza che anche una realtà associativa come la laboriosa Ab Harmoniae Onlus non si spendesse nella creazione di un evento che fosse caratterizzato oltre che dai connotati squisitamente musicali anche da quelli più diplomatici e politici. In una sorta di gemellaggio artistico, questo concerto diventa momento di incontro tra due città: Bergamo (Città dei Mille) e Nizza (città natale di Garibaldi) – reciprocamente legate da quell’eroe che, se fu protagonista di molte indipendenze nei Due Mondi, fu indiscusso eroe del nostro Risorgimento.
I musicisti interpreti e i compositori bergamaschi, lombardi e veneziani con le opere proposte per questo evento diventano dunque ‘ voce e strumento’ della sinergia culturale fra le due Città ‘di Garibaldi’.
Nella sede prestigiosa del Teatro Donizetti, la manifestazione propone la realtà musicale barocca attraverso l’ascolto dei compositori bergamaschi e si conclude col più recente Novecento storico, passando obbligatoriamente attraverso l’Ottocento Risorgimentale italiano.
Così, all’eccellente Ensemble Baroque de Nice, guidato dal Violinista M° Gilbert Bezzina (che ai nostri compositori bergamaschi ha dato lustro consegnandone le musiche in numerose incisioni discografiche), sarà affidata l’esecuzione di alcune composizioni di Pietro Antonio Locatelli (Il Pianto di Arianna), di Giovanni Legrenzi (La Cetra) e di Antonio Vivaldi (La stravaganza e concert pour cordes).
All’Ensemble Strumentale Ab Harmoniae (formato da musicisti italiani -solisti in formazione di doppio quintetto e pianoforte concertante ) sarà affidata invece l’esecuzione delle musiche Amilcare Ponchielli (Intermezzo di “Marion Delorme”) e di Gianandrea Gavazzeni (Interludio per una voce femminile da “Canti per S. Alessandro”- autentico idillio contemplativo della terra di Lombardia, dell’Adda, suoi boschi e sue vallate -, Vecchi Santi dormono in chiese campestri - descrizione campestre di edicole bergamasche e loro immagini sacre …).
A fare da snodo tra classicismo e novecento sarà la musica risorgimentale di Gaetano Donizetti (anticipatore appassionato del fermento patriottico di Verdi) con l’ultima grande scena di “Caterina Cornaro” (ultima sua regina, composta nel 1845) Pietà, Signor, ti muovano... Non più affanni, mie genti, preghiera..!
Le allegorie di Franz Cancelli e i costumi della sartoria Teatrale Bianchi vestiranno la scena e gli interpreti.
Le voci soliste degli artisti che hanno collaborato sino ad oggi alle nostre iniziative culturali solidali - Chiara Moschini, Serena Pasquini, Elena Bakanova, Sonia Peruzzo, Elisa Maffi, Elena Serra, Seon Young Pak, Claudia Mariano, Giovanni Botta, Paolo Lardizzone, Giuseppe Veneziano, Marco Sportelli, Pierpaolo Cappuccilli, Andrea Cortese, Giorgio Valerio, Daniele Cusari - diventan “solisti in coro” per celebrare con l’arte del melodramma la memoria dell’Unità d’Italia nel giorno della Festa della Repubblica 2011.
Ab Harmoniae Onlus ringrazia per il sostegno, la collaborazione e la condivisione d’intenti la Città di Bergamo e “Bergamo per i 150 anni”.
Denia Mazzola Gavazzeni
Presidente Ab Harmoniae Onlus

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl