Stagione di prosa 05/06: musical "Concha Bonita" (24 e 25 novembre)

Piovani e Alfredo Arias, Premio ETI 2005 per la Migliore Commedia

09/nov/2005 18.32.35 Teatro Comunale di Monfalcone Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Teatro Comunale di Monfalcone

www.teatromonfalcone.it

 

 

Comunicato stampa / Con viva e cortese preghiera di pubblicazione

 

 

Teatro Comunale di Monfalcone / Stagione di prosa 2005/2006

Concha Bonita. Commedia fantastica in musica (24-25 novembre 2005)

 

La stagione di prosa del Teatro Comunale di Monfalcone prosegue, giovedì 24 e venerdì 25 novembre, con inizio alle ore 20.45, con un grande musical che nella passata stagione teatrale ha riscosso un grandissimo successo di pubblico e critica a Parigi, in tutta la Francia e nei più prestigiosi festival europei. Si tratta di Concha Bonita. Commedia fantastica in musica, il musical scritto da Alfredo Arias e René de Ceccatty che vanta le musiche del Premio Oscar Nicola Piovani e che, nella nuova versione italiana, vede accanto al nome di Piovani quello di un grande scrittore e drammaturgo, Vincenzo Cerami.

 

Prodotto dal Teatro Ambra Jovinelli (dove lo spettacolo ha debuttato il 2 febbraio scorso) e dalla Compagnia della Luna, il musical di Nicola Piovani e Alfredo Arias, Premio ETI 2005 per la Migliore Commedia Musicale, è uno spettacolo musicale di ispirazione europea ma con forti radici sudamericane. 

 

Concha Bonita è Pablo, calciatore professionista che l’incontro con la vita, con i sentieri della sensualità e con la cultura parigina trasformano in Concha: partito dall’Argentina come Pablo, a Parigi diventa Concha, tanto avvenente da meritare il soprannome di Bonita. Inizia così la sua favola europea: fa strage di cuori, si assicura l’eredità di un vecchio ricco italiano, diventa una donna libera con una nuova, meravigliosa vita. Ma, come tutte le favole, anche quella di Concha deve superare alcuni ostacoli, primi fra tutti la moglie Myriam e la figlia Dolly, arrivate dall’Argentina per ritrovare il vecchio Pablo.

 

L’idea di costruire uno spettacolo intorno al favoloso destino di Concha Bonita, da tempo nei progetti di Alfredo Arias, trova la sua genesi iniziale con la messa in scena “en travesti” della celebre pièce di Jean Genet Le serve. Ma per la realizzazione di Concha Bonita è determinante l’incontro con il compositore Nicola Piovani e la sua adesione al progetto.
Da questo incontro nasce uno spettacolo insolito, sospeso a metà fra la fiaba e la commedia, che assomiglia spesso ad un concerto recitato e dal percorso musicale estremamente variegato: rock, tango, melodramma, rumba, zarzuela e mambo.

 

Un felice connubio dunque, che ha permesso al regista, attraverso il ricorso a stilemi semplici e popolari tipici della commedia musicale, originali variazioni su un argomento per sua natura delicato quale la sessualità, le sue possibili dinamiche di trasformazione e le implicazioni dell’essere padre o madre.

L’importante messaggio finale dello spettacolo riguarda il non avere paura a guardarsi dentro, perché, come afferma Arias, “possiamo spingerci fino in fondo alle nostre fantasie, senza creare catastrofi nella vita di nessuno, trovando nuove strade per gli affetti e rispettando l’innocenza degli altri”.

 

Sulla scena, affiancati da un cast di eccellente bravura e dagli straordinari musicisti dell’Orchestra Aracoeli diretta da Enrico Arias, Gennaro Cannavacciuolo e Alejandra Radano.

 

I biglietti sono in vendita, a partire da sabato 12 novembre, presso la Biglietteria del Teatro (tel. 0481 790 470), dal lunedì al sabato, dalle 17 alle 19, e durante le proiezioni cinematografiche del fine settimana. E’ possibile, per chi risiede fuori Monfalcone, effettuare prenotazioni telefoniche.

 

 

Per ulteriori informazioni e/o fotografie:

Ufficio Stampa: Roberta Sodomaco – Clara Giangaspero

Tel. 0481 494 369 / Fax 494 352 / teatro@comune.monfalcone.go.it

www.teatromonfalcone.it

 

 

 

AVVERTENZA | Decreto Legislativo 196/2003 art. 13. Tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento di dati personali. Gli indirizzi E-Mail presenti nel nostro archivio provengono da richieste di iscrizioni pervenute al nostro recapito o da elenchi e servizi di pubblico dominio pubblicati in Internet, da dove sono stati prelevati. I Vs. dati sono acquisiti, conservati e trattati nel rispetto del Decreto Legislativo 196/2003 art. 13. Il titolare dei dati potrà richiederne in qualsiasi momento la conferma dell'esistenza, la modifica o cancellazione come previsto dall'articolo 13. Tutti i destinatari della mail sono in copia nascosta ma può succedere che il messaggio pervenga anche a persone non interessate, in tal caso vi preghiamo di segnalarcelo scrivendo come indicato l'indirizzo di posta elettronica che desiderate rimuovere dalla lista. Abbiamo cura di evitare fastidiosi invii multipli; laddove ciò avvenisse ce ne scusiamo sin d'ora invitandovi a segnalarcelo immediatamente.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl