Alessandro Tombesi trionfa al Premio Italiano Musica Popolare Indipendente di Forlimpopoli

06/set/2011 19.01.26 Studio PRP Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
 



E’ BARENE DI TOMBESI IL PIÙ BEL DISCO FOLK


E' "Barene" di Alessandro Tombesi il piu' bel disco folk dell'anno.

Il vincitore è stato proclamato lo scorso 28 agosto, nella cornice della Rocca di Forlimpopoli, durante la serata conclusiva di FRA IL CARBONE E IL SALE, la diciassettesima edizione del Festival di musica popolare organizzato dalla Scuola di Musica Popolare di Forlimpopoli.

Avviato nell'edizione 2010 del MEI per valorizzare i talenti della Musica Folk Etno World Italiana, il P.I.M.P.I. Premio Italiano Musica Popolare Indipendente, in questa edizione 2011 è diventato Young, ovvero under 35.  Una Giuria composta da Aldo Foschini, Antonello Lamanna, Salvatore Esposito, Beppe Greppi, Claudio Carboni, Mauro Odorizzi, Giancarlo Nostrini, Giampiero Bigazzi e coordinata da Marco Bartolini e Giordano Sangiorgi, ha cercato di distillare il meglio delle giovani leve del folk italiano.

Trionfa il veneto Alessandro Tombesi che, con il suo Barene ottiene la vittoria in tre delle cinque categorie sottoposte alla valutazione dei giurati: Miglior Produzione Etno Folk Revival, Miglior Album d'Esordio e miglior Autoproduzione, in questo caso ex-aequo coi Kamafei.

Giovanissimo musicista padovano, Alessandro Tombesi, nato nel 1994 da una famiglia di musicisti, è cresciuto condividendo col padre, la madre e lo zio le vicende dello storico gruppo musicale Calicanto, partecipando fin dalla più tenera età ad alcuni spettacoli di musica e animazione teatrale. Ha studiato clarinetto, composizione e arpa popolare, è stato allievo di grandi nomi come il bretone Myrdhin, il paraguaiano Lincoln Almada e gli italiani Vincenzo Zitello ed Enrico Euron.

Attualmente frequenta il corso di composizione al Conservatorio di Musica "C. Pollini" e il Liceo Classico "C. Marchesi" a Padova. Ha collaborato come arpista e compositore all'ultimo disco di Calicanto lo storico gruppo fondato trent'anni fa dal padre Roberto e dallo zio Giancarlo.

Barene è il nome del suo atteso disco di debutto, il titolo dell'album prende spunto dalle barene, gli isolotti sabbiosi della laguna veneta, vaganti ed evanescenti che emergono dall'acqua con la bassa marea. Le musiche della tradizione veneta e le composizioni tracciano un percorso emotivo in cui compaiono echi di ninne nanne, ballate arcaiche, ritmi mediterranei, danze della montagna che riportano ad un immaginario e affascinante paesaggio veneto in bilico tra le vette dolomitiche e gli orizzonti lagunari.

Lo stile molto personale del disco riesce a fondere in modo organico la tradizione antica del tema della follia di Spagna del brano Ad amore, con le sperimentazioni ritmiche e timbriche di un brano come Routes & Rhodes che recupera l'affascinante suono del piano vintage Fender Rhodes; la struggente ninna nanna chioggiotta Nana la nana con il minimalismo di Dam dun dai. Si tratta di un disco estremamente ricco di spunti che per la qualità sonora e le scelte artistiche non mancherà di stupire sia un pubblico di addetti ai lavori sia gli amanti della buona musica.

L'arpa risulta essere lo strumento portante del disco che tuttavia lascia ampi spazi ad interventi degli strumenti del gruppo Calicanto (voce, organetto, liuto cantabile, banjo, salterio, contrabbasso, clarinetto, ocarina, cornamusa, armonium), dei giovani collaboratori Francesco Rocco (chitarra classica, 12 corde ed elettrica, mandola), Alessandro Arcolin (batteria, percussioni), Elisabetta Borille (voce) e di Franco Silvestrin (flauto traverso).

Il cd stampato da Mycd è il classico esempio di prodotto culturale a 360 gradi, curato nei contenuti e nella grafica, realizzati per l'occasione da Carlo Buffa. Il carattere corsivo usato in copertina invece è un disegno originale esclusivo realizzato dal grafico tedesco Stefan Seifert ispirato alla scrittura del Vicentino. La stampa del cd è stata eseguita con duplicazione tramite glass master e in offset. Il prodotto confezionato in un digipack cd, con il libretto incollato direttamente al digipack.

I vincitori saranno invitati ad esibirsi al SUPERSOUND , nell'area folk del Palazzo delle Esposizioni di Faenza, il 24 settembre 2011 alle 21.00, in una serata dedicata alla consegna dei premi. L’esibizione sarà preceduta alle 20 da una riunione dei giurati e di altri ospiti per un focus sulla musica popolare e sul premio P.I.M.P.I.


PREMIO P.I.M.P.I YOUNG 2011



Ufficio Stampa

Studio PRP di Alessandra Canella

Via del Vescovado, 79 -  35141 Padova (Italy)

ph.  (+39) 049-8753166 - fax (+39) 049-8781400

mob. (+39) 333 5391844 - (+39) 345 7154654

E-mail: ufficiostampa@studiopierrepi.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl