VIVA V.E.R.D.I: Pistoia, Convegno internazionale dal 15 al 17 settembre

13/set/2011 00.08.12 Boccherini Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

logo unità italia

In occasione del 150° anniversario dell’unità d’Italia, dal 15 al 17 settembre prossimo, presso la Biblioteca San Giorgio di Pistoia, si svolgerà il convegno internazionale VIVA V.E.R.D.I: La musica dal Risorgimento all’unità d’Italia. L’importante appuntamento, inserito nel programma delle celebrazioni ministeriali, è organizzato dal “Centro Studi Opera Omnia Luigi Boccherini” e dal Comune di Pistoia, in partenariato con l’associazione “Amici di Groppoli”, il patrocinio della Provincia di Pistoia, e il contributo di Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, SO.Crem di Pistoia e Cassa di Risparmio di Orvieto.

Il convegno si propone di indagare il panorama musicale della Penisola dal Risorgimento fino alla formazione dello stato unitario. In particolare si vogliono incoraggiare nuove riflessioni sul rapporto fra musica e identità nazionale, affrontando sia le grandi personalità musicali che la musica popolare e le istituzioni musicali italiane dell’Ottocento, nonché il rapporto tra la produzione artistica e i processi storici, politici e sociali che portarono all’unificazione dell’Italia.

Numerosi gli interventi in programma, tra i quali si segnalano quelli dei due Keynote speakers: Philip Gossett, professore emerito dell’University of Chicago e all’Università di Roma ‘La Sapienza’, terrà una relazione sugli effetti della censura sulle opere di Verdi fra il 1848 e il 1861. Direttore editoriale delle Opere di Giuseppe Verdi e Gioachino Rossini, Gossett è stato nominato dal Presidente della Repubblica Italiana “Cavaliere di Gran Croce”; ha inoltre ricevuto la nomina di Grande Ufficiale dell’Ordine al merito” per i suoi contributi alla cultura italia, ed è Accademico di Santa Cecilia e socio onorario dell’Accademia Filarmonica di Bologna.

La seconda lectio magistralis sarà tenuta da Fiamma Nicolodi, professore ordinario all’Università degli Studi di Firenze, che proporrà una conferenza sulla produzione operistica dell’Italia post-unitaria. Autrice di una dozzina di volumi tra monografie e curatele e una settantina di articoli e saggi in riviste italiane e straniere, Fiamma Nicolodi fa parte del Comitato scientifico dell’Archivio Casella, del Centro studi Leoncavallo di Locarno e delll’Observatoire musical français presso la Sorbonne, Parigi. 

La direzione scientifica del simposio è affidata a Massimiliano Sala, Presidente del Centro Studi Opera Omnia Luigi Boccherini e Segretario Tesoriere dell’Edizione Nazionale Italiana delle Opere complete di Pietro Antonio Locatelli; è curatore dei volumi "Music and Dictatorship in Europe and Latin America" (Brepols, 2009), "Domenico Scarlatti Adventures" (Bologna, 2008) e "Giovanni Battista Viotti: A Composer Between the Two Revolutions" (Ut Orpheus Edizioni, 2006). Massimiliano Sala è affiancato da un comitato di studiosi composto da Lorenzo Frassà, Roberto Illiano, Fulvia Morabito e Luca Sala. Le relazioni presentate saranno pubblicate all'interno di un volume miscellaneo per la prestigiosa serie Speculum Musicae, edita dalla Brepols Publishers di Turnhout (Belgio). 

Sul seguente sito web è possibile visionare il programma:

http://www.luigiboccherini.org/vivaverdi.html

Per informazioni: Dr Massimiliano Sala, operaomnia@luigiboccherini.org

poster convegno

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl