Stagione Lirica di Padova 2011

04/ott/2011 09.28.59 Studio PRP Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

ASSESSORATO ALLA CULTURA DEL COMUNE  DI PADOVA


PADOVA STAGIONE LIRICA 2011

Comunicato Stampa


Riparte anche quest’anno la Stagione Lirica di Padova, promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova e realizzata grazie al Ministero per i Beni e le Attività Culturali, con il sostegno della Regione Veneto.

Due i titoli in cartellone per l’edizione 2011: Lucia di Lammermoor di Gaetano Donizetti (21-23 ottobre 2011) e La Bohème di Giacomo Puccini (23-27-29 dicembre 2011).


Completa la Stagione il tradizionale appuntamento con il XXVI Concorso Lirico Internazionale Iris Adami Corradetti (dal 13 al 17 dicembre 2011).

Primo appuntamento con il bel canto venerdì 21 ottobre 2011 alle ore 20.45 con Lucia di Lammermoor di Gaetano Donizetti per la regia, scene e costumi di Stefano Poda, che, reduce dal successo ottenuto dal Rigoletto della scorsa stagione lirica torna a Padova, con la  nuova coproduzione Li.Ve (Associati Lirica Veneta) tra i Comuni di Padova, Bassano del Grappa Opera Festival e Teatro Sociale di Rovigo. Nel ruolo di Lucia di Lammermoor, il giovane soprano turco Burcu Uyarconsiderata dal Canale Televisivo di musica classica “Mezzo”, una dei “soprani di coloratura” più importanti, terza classificata nel 2006 al IV Concorso Internazionale di Canto lirico Leyla Gencer. Il tenore spagnolo Ismael Jordi, premiato dalla Regina Sofia, come “migliore allievo di Alfredo Kraus” e nominato dalla critica “il tenore spagnolo del 21 Secolo”, interpreterà il ruolo di Sir Edgardo di Ravenswood, Lord Enrico Asthon sarà Vitaliy Bilyy, che ritorna al Teatro Verdi di Padova dopo i successi in Traviata e Trovatore.


Completano il cast: Thomas Vacchi nel ruolo di Lord Arturo Bucklaw, il basso Riccardo Zanellato sarà Raimondo Bidebent, Alisa, damigella di Lucia  sarà il soprano Silvana Benetti e Normanno, capo armigeri, il tenore Orfeo Zanetti.


Ritorna sul podio, dopo il successo dello scorso anno, il M. Francesco Rosa. Il coro lirico Li.Ve. sarà diretto dal M. Dino Zambello. La seconda recita è prevista domenica 23 ottobre alle ore 16.00, sempre al Teatro Verdi di Padova.

Il secondo titolo in cartellone è La Bohème di Giacomo Puccini per la regia di Ivan Stefanutti, in scena al Teatro Verdi venerdì 23 dicembre 2011 alle ore 20.45martedì 27 dicembre alle ore 20.45 e giovedì 29 dicembre alle ore 16.00. Il regista, nel raccontare l’intreccio di amore dolcissimo e straziante dolore di Mimì e Rodolfo, riprende il fortunato allestimento presentato per la Stagione Lirica di Padova del 2006, portato poi in scena anche al Teatro Malibran di Venezia nel luglio 2009, al Teatro Filarmonico di Verona (Stagione 2009/2010) e al Teatro Sociale di Como per la Stagione Lirica 2009/2010.


L’Orchestra Regionale Filarmonia Venetaconferma anche quest’anno la sua presenza.

 

Curriculum interpreti Lucia di Lammermoor

Burcu Uyar, sopranoDurante i suoi studi in piano e chitarra, Burcu Uyar inizia a studiare canto in Turchia. Il suo talento di musicista e cantante viene presto notato dai professionisti del settore così da debuttare come Olympia ne  Les Contes d'Hoffman  alla Izmir State Opera.  Vincitrice nel 2006, del primo premio al Concorso Europeo di Canto Lirico a Mannheim e del terzo premio al IV Concorso Lirico Leyla Gencer. Subito dopo essersi aggiudicata il premio AS.LI.CO a Milano, si trasferisce in Europa. Viene ammessa alla CNIPAL in Francia, per la stagione 2004-2005 durante la quale ha interpretato: Anna nella Maria Stuarda all’Opera di Marsiglia, Christus am Olberge di Beethoven al Festival di Musica Sacra diretta da Kenneth Montgomery. Nello stesso anno canta a Istanbul e a Canakkale i Carmina Burana e la Nona Sinfonia di Beethoven diretta da  Ibrahim Yazici. Il grande pianista internazionale Fazil Say l’ha scelta per il suo The Meltin Altiok Oratorio concerto interpretato al Festival di Istanbul, che sarà poi premiato con il "Début 2006" a Bad Mergentheim, in Germania. Successivamente interpreterà: la Regina della Notte nel Flauto Magico di Mozart al teatro di Nantes in una produzione di Moshe Leiser e Patrice Caurier, al Teatro di Mannheim, a Düsseldorf e alla Deutsche Oper di Berlino; Carmina Burana alla Deutsche Oper di Berlino dove ha debuttato anche il ruolo di Lucia in  Lucia di Lammermoor; Manon  (Manon) a Dijon e a Nantes in una produzione di Renée Auphan e Yves Coudray. Più recentemente ha riscosso un grande successo alla Deutsche Oper di Berlino interpretando Rigoletto (Gilda), Il Flauto Magico (Regina della Notte) , Lucia di Lammermoor (Lucia) e La Traviata (Violetta). Tra i progetti futuri ricordiamo: Il Flauto Magico al Salzburg Festspiele, a Berlino, Marsiglia e Vienna; Donna Anna in Don Giovanni a Berlino, dove tornerà nuovamente per Lucia di Lammermoor.

Ismael Jordi, tenore. Nato a Jerez de la Frontera, Ismael Jordi studia il canto alla Scuola Superiore di Musica di Madrid, essendo distinto, dalla Regina Sofia, col premio « migliore allievo di Alfredo Kraus°» e nominato dalla critica «il tenore spagnolo del 21. Secolo ». Cominciando dal 2000 canta un repertorio lirico-leggero (Mozart, Rossini, Donizetti), in Spagna: Teatro Real Madrid,Teatro de la Maestranza Sevilla, Palacio de Festivales de Santander, TeatroVillamarta de Jerez, Teatro Campoamor de Oviedo, Sala de los Espejos del Liceo de Barcelona, Festival de Peralada, Valencia, Bilbao, Malaga, ma anche all’Opera di Berna, in Olanda e negli Stati Uniti. In Francia debutta nel 2002, con « Don Pasquale » all’Opéra du Rhin Strasbourg, seguito da apparizioni al Théâtre du Capitole de Toulouse (« Gianni Schicchi », Doña Francisquita», «Der Rosenkavalier »), Opéra de Bordeaux (« Il barbiere di Siviglia » et « La Traviata »), Opéra du Rhin (« Falstaff »), Opéra de Marseille (« La Traviata »), Opéra d’Avignon (‘Rigoletto », « I Capuleti e i Montecchi »), Théâtre Musical de Paris-Châtelet («Le Chanteur de Mexico »), Opéra Comique Paris (« Mignon »). In Germania, il tenore si esibisce alla Deutsche Oper am Rhein Düsseldorf (« Il barbiere di Siviglia »), Staatsoper Berlin (« Il barbiere di Siviglia », « L’elisir d’amore »), Deutsche Oper Berlin («La Traviata »), Hamburgische Staatsoper (« La Traviata », « Rigoletto »), Oper Frankfurt (« Anna Bolena »), Semperoper Dresden (“Lucia di Lammermoor” con E. Gruberova), Bayerische Staatsoper München (“Lucrezia Borgia »). Ismael Jordisi si esibisce ripetutamente alla Wiener Volksoper, nella nuova produzione di « Martha » (2003, 2004, 2005, 2006) e ne « La Traviata » (2007). In Spagna interpreta « La Traviata », « Rigoletto », « E. Onegin », « Roméo et Juliette » al Teatro Villamarta Jerez, « L’elisir d’amore » a Sevilla e Oviedo, « La Traviata » al Teatro de la Maestranza Sevilla, Oviedo, Palma de Mallorca, La Coruña, « I Capuleti e i Montecchi » e « E. Onéguine » a Bilbao, « La Generala » al Teatro de la Zarzuela Madrid, «Iphigénie en Tauride » al Palau de les Arts Reina Sofia Valencia (2008 accanto a P. Domingo) ecc. Seguito al successo ottenuto nel 2007 come Edgardo / « Lucia di Lammermoor » alla Nederlandse Opera, l’artista è rinvitato ad Amsterdam per « La Traviata » nel 2009, « Roméo et Juliette » nel 2010 e « Der Rosenkavalier » nel 2011. In Belgio canta per la prima volta nel 2009, la parte di ‘Gennaro’/ « Lucrezia Borgia » all’O.R.W. Liège. Nel 2011 fa il suo debutto italiano, col ‘Duca’ / « Rigoletto » allo Sferisterio Opera Festival di Macerata. Fra i suoi progetti futuri dobbiamo menzionare: « Lucia di Lammermoor » al San Carlo di Napoli, Oper Zürich  e La Monnaie Bruxelles, « Le Duc d’Albe » (prima mondiale con CD per Opera Rara) alla De Vlaamse Opera Antwerpen, « Manon » all’O.R.W. Liège, «Rigoletto» a Sevilla,  «La Traviata » e « Lucia di Lammermoor » ad Amsterdam, «Linda di Chamounix», « Les Contes d’Hoffmann », « La Traviata » e «Roméo et Juliette» al Gran Teatre del Liceu Barcelona, « L’elisir d’amore » al Teatro Real Madrid… Incisioni: CD « Martha » (Volksoper Wien / ORF 2003), CD «La Traviata» (Teatro Villamarta Jerez / RTVE-Música 2004).

Vitaliy  Bilyy, baritono. È nato a Dobrovodi (Ucraina). Il suo debutto è avvenuto al Teatro dell'Opera diOdessa nel ruolo di G. Germont in Traviata. I più recenti impegni internazionali lo vedono al Teatro Metropolitan di New York con Trovatore, Don Carlos,  Guerra e pace, Eugenio Onegin. Ha  preso parte inoltre alla produzione de I Puritani del Teatro Lirico di Cagliari, Lucia di Lammermoor, Les Pecheurs de Perles ed E. Onegin a Santiago del Cile dove ritornerà per Attila , Boris e Stiffelio. Al Teatro San Carlo di Napoli è Escamillo in Carmen. Sarà Conte di Luna in  Trovatore al Teatro Capitole di Tolouse. Il debutto italiano è avvenuto al Teatro Carlo Felice di Genova in Cavalleria Rusticana e Trovatore. E’ regolarmente ospite del Teatro Bolshoi di Mosca ("Queen of Spades"), del Teatro Mariinsky di San Pietroburgo ("Lucia di Lammermoor"), del Novaja Opera di Mosca con "La Traviata", , "Nabucco", "Evgeniy Onegin", "Zar's Bride", , "Les Pecheurs de Perles", "Cavalleria Rusticana" "Il Pagliacci ", “Snow Maiden., dell’ Opera di Kiev, Tallin Opera, Opera di Kazan. 

Ha apreso parte a tournées in Giappone, Corea del Sud, Germania, Grecia, Francia, Finlandia, Cipro, Olanda. Ha compiuto gli studi musicali presso il Conservatorio di Odessa - dipartimento vocale. 

E’ vincitore di numerosi Concorsi Internazionali quali : Elena Obraztsova (St.Peterburg) - Operalia Placido Domingo, F. Vinas (Barcellona) , M. Cabalie (Andorra)


Biografie registi

Stefano Poda, regista Lucia di Lammermoor. Nato in Italia, a Trento, dal 1994 realizza 66 spettacoli tra Spagna, Portogallo, Danimarca, America del Sud (Uruguay, Argentina e Brasile), America Centrale, Belgio, Stati Uniti. Al Teatro Regio di Torino firma regia, scene, costumi, luci e coreografia di Thaïs di Massenet nel dicembre 2008, con la direzione musicale di Gianandrea Noseda e con Barbara Frittoli nel ruolo principale. RAI Trade ne realizza il DVD in alta definizione. Nel 2009 presenta Falstaff alla Opéra Royale de Wallonie-Liège, con Ruggero Raimondi e Il Mondo della Luna di Haydn con i Solisti Veneti diretti da Claudio Scimone. Nel 2010 porta in scena il suo Don Giovanni alla Palm Beach Opera e firma regia, scene costumi, coreografia e luci de il Rigoletto al Teatro Verdi di Padova.  

Jaume Radigales, critico ufficiale d’opera nel quotidiano LA VANGUARDIA e docente di estetica dell’Univerità Ramon Llull di Barcellona, nei numerosi saggi pubblicati sul suo lavoro (“L’esteta saggio” del 1996; “Stefano Poda o la geniale ricerca del mito” del 1997; “Sansone e Dalila e il battesimo laico di Stefano Poda” del 1999,“Stefano Poda, Faust della modernità” del 2001), battezza il suo stile con la definizione di “decadentismo tragico”.

 

Ivan Stefanutti, regista La BohèmeLa sua attività è molto intensa nell'opera lirica, dove spazia dal grande repertorio, ai titoli meno frequentati, all'opera contemporanea. 

Mette in scena sia spettacoli di matrice tradizionale come Andrea Chenier (in scena dal 1996) per i Teatridell'Opera di Roma, Regio di Torino, la Fenice di Venezia e l'A.B.A.O. di Bilbao, Campoamor di Oviedo, Perèz Galdos di Las Palmas, sia personali allestimenticome Aida in versione intergalattica apprezzata sia da spettatori giovanissimi sia da quelli più tradizionalisti e recentemente tornata in scena. Ha curato la regia, le scene ed i costumi per i maggiori teatrilirici italiani  e stranieri Parallelamente si avvicina al teatroleggero, al musical e all'operetta. Lo vediamo a Trieste al Festival dell'Operetta con Il conte di Lussemburgo e La vedova allegra di Lehár, Rose-Marie di Friml e Stothart, al Teatro Massimo di Palermo con Orfeo all'inferno di Offenbach ed ai Teatri Romolo Valli di Reggio Emilia e Carlo Felice di Genova con il musical Candide di Bernstein. Nel 2000, è la volta di L'uomo è fumator… Stasera Milly, rievocazione affettuosa di vita e musiche della celebre soubrette con Gennaro Cannavacciuolo protagonista. 

Nell'estate 2001 mette in scena l'opera rock Metropolis, che nel 2003 ha una nuova versione in due atti, ampliata e completata. Nel 2003 è la volta di Melologo comico su testi di Stefano Benni al Teatro dell'Opera di Roma. Alla fine del 2005 debutta con Histoire du soldat di Stravinsky con la Compagnia Fabula Saltica. A febbraio 2006, la prima rappresentazione assoluta del nuovo musical In bocca al lupo!… e basta! scritto da A.&A. Fornari e Silver con nuove tecnologie che consentono ad attori virtuali (Lupo Alberto) di recitare assieme ad attori reali (il quartetto G). Nel 2008 mette in scena un particolarissimo Elisir d'amore con artisti non udenti al Teatro Comunale di Treviso. 

Nel maggio 2008 con La terra senza, dramma di A.Vinci continua l'esperienza con la prosa “seria”. 

Per il balletto ha curato l'allestimento di Petruchka di Stravinsky, e La creazione del bue blu, con musiche di Milhaud al Teatro Regio di Torino entrambi con la coreografia di Roberto Castello e Il pranzo, Barbablù e Pinocchio burattino senza fili con le coreografie di Claudio Ronda per la Fabula Saltica di Rovigo. 

Per il cinema ha firmato le scene ed i costumi del film Maggio musicale di Ugo Gregoretti. 

Nel Maggio 2004 dirige un attore d'eccezione, Placido Domingo ne Le donne di Puccini al Festival Puccini di Torre del Lago. 

Nel 2010 cura l’allestimento dell’opera Li.Ve. Carmen di Bizet nei teatri di Rovigo, Padova e Bassano.

 

 



CARTELLONE STAGIONE LIRICA DI PADOVA2011

Padova, Teatro Verdi

Irecita: venerdì 21 ottobre 2011, ore 20.45

II recita: domenica 23 ottobre, ore 16.00

Lucia di Lammermoor

dramma tragico in tre atti

libretto di Salvatore Cammarano

musica di Gaetano Donizetti

Nuova produzione Li.Ve (Comune di Padova, Comune di Bassano-Opera estate FestivalVeneto, Comune di Rovigo-Teatro Sociale)

Personaggi                                                    Interpreti

Miss Lucia, sorella di Enrico Asthon              Burcu Uyar

Sir Edgardo di Ravenswood                          Ismael Jordi

Lord Enrico Asthon                                        Vitaliy Bilyy

Lord Arturo Bucklaw                                      Thomas Vacchi

Raimondo Bidebent                                       Riccardo Zanellato

Alisa, damigella di Lucia                                Silvana Benetti

Normanno, capo armigeri                              Orfeo Zanetti

Regia, scene, costumi e luci                          Stefano Poda

Maestro concertatore e direttore                   Francesco Rosa

Maestro del Coro                                           Dino Zambello                                          

ORCHESTRA REGIONALE FILARMONIA VENETA

COROLIRICO “LI.VE.”


---------------------------

XXVI Concorso Lirico Internazionale Iris Adami Corradetti

Padova, Teatro Verdi

17 Dicembre 2011, ore 20.45

 

---------------------------

Padova, Teatro Verdi

I recita: venerdì 23 dicembre 2011, ore 20.45

II recita: martedì 27dicembre, ore 20,45

III recita: giovedì 29 dicembre, ore 16.00

La Bohème

scene liriche in quattro quadri

libretto di Giuseppe Giacosa e Luigi Illica

dal romanzo Scènes de la vie de bohème di Henri Murger

musica di Giacomo Puccini

regia: Ivan Stefanutti

Orchestra Regionale Filarmonia Veneta

Coproduzione con il Teatro Sociale di Rovigo

 

Per informazioni:

ASSESSORATO ALLA CULTURA COMUNE DI PADOVA

Palazzo Zuckermann

Tel. 049 8205611 - 5623 (9.00-13.00)

E-mail: padovalirica@comune.padova.it

BIGLIETTERIA TEATRO VERDI

Via Livello, 32 - 35139 Padova (PD)

Orari: dal lunedì al venerdì: 15.00-18.30, sabato mattina: 10.00-13.00

Telefono: 049 87770213 / 8777011

Ufficio Stampa per la Stagione lirica di Padova 2011

Studio PRP di Alessandra Canella

Via del Vescovado, 79 -  35141 Padova (Italy)

ph.  (+39) 049-8753166 - fax (+39) 049-8781400

mob. (+39) 345 7154654

E-mail: ufficiostampa@studiopierrepi.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl