Lucca, Convegno internazionale su Boccherini dall’1 al 3 dicembre

22/nov/2011 01.27.37 Boccherini Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Boccherini brochure

Luigi Boccherini (1743-1805)

Lucca, Convegno internazionale dall’1 al 3 dicembre

Con il patrocinio del Comune e della Provincia di Lucca, dall’1 al 3 dicembre prossimi, presso la Sala Tobino (ex Corte d’Assisi) di Palazzo Ducale, si svolgerà in città il primo convegno internazionale su Luigi Boccherini (1743-1805). L’importante appuntamento si propone di indagare le differenti angolazioni della vita e dell’opera del compositore lucchese, nel contesto della scena musicale europea del Settecento.

 

Numerosi gli interventi in programma, tra i quali si segnalano quelli dei due prestigiosi Keynote speakers. Il primo, Miguel Ángel Marín, professore presso l’Università de La Rioja, terrà una relazione su “Haydn, Boccherini e l’incremento dei quartetti per archi in Spagna nell’ultimo Settecento”. Direttore del programma musicale della Fondazione Juan March di Madrid, Marín è membro del comitato scientifico dell’Edizione Nazionale Boccherini, per la quale sta prepaprando l’edizione della Clementina.

La seconda lectio magistralis sarà invece tenuta da Christian Speck, professore ordinario all’Università di Koblenz, che proporrà una conferenza sul Quintetto per archi fra Boccherini e Mozart. Direttore scientifico del Centro Studi Opera Omnia Luigi Boccherini e Presidente dell’Edizione Nazionale Boccherini, Speck è riconosciuto autore di rilevanti monografie, saggi e voci di dizionario sul compositore lucchese.

All’interno delle tre giornate sarà presentato il terzo volume dei “Boccherini Studies”, organo ufficiale dell’Edizione Nazionale Boccherini, dove è presente un articolo di Christian Speck che ha identificato l’autore della famosa lettera di Breslau che da 150 anni è erroneamente attribuita a Boccherini. Nel 2005 Gabriella Biagi Ravenni ritrovò l’autografo italiano della lettera, attribuendola però a Boccherini; ora Speck riesce a dimostrare come in realtà sia di mano di Giovanni Battista Bastiani (1714-1786), cattolico veneziano consigliere del re Federico il Grande. Questa attribuzione risolve finalmente una delle questioni biografiche maggiormente dibattute fra gli studiosi boccheriniani. Inoltre, sarà presentata anche la nuova edizione dei Trii Opus 1 di Boccherini, a cura di Rudolf Rasch, pubblicata quest’anno dall’Edizione Nazionale Boccherini, istituita nel 2006 dal Ministero dei Beni Culturali.

Organizzato dal Centro Studi Opera Omnia Luigi Boccherini di Lucca, in partenariato con il Palazzetto Bru Zane di Venezia, la manifestazione si svolge con il patrocinio dell’Edizione Nazionale Boccherini, della rivista “Ad Parnassum” e delle Ut Orpheus Edizioni di Bologna. La direzione scientifica del simposio è affidata a un comitato di studiosi composto da Alexandre Dratwicki, Lorenzo Frassà, Roberto Illiano, Fulvia Morabito, Rudolf Rasch, Luca Sala, Massimiliano Sala e Christian Speck. Le relazioni presentate saranno pubblicate all’interno di un volume miscellaneo per la prestigiosa serie Boccherini Studies, edita dalle Ut Orpheus Edizioni di Bologna.

Sul seguente sito web è possibile visionare il programma:

http://www.luigiboccherini.org/boccherinilucca.html

Per informazioni: Dr Roberto Illiano, operaomnia@luigiboccherini.org

 


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl