La violinista Sonig Tchakerian all’Accademia Filarmonica Romana tra Beethoven e Ambrosini.

La violinista Sonig Tchakerian all'Accademia Filarmonica Romana tra Beethoven e Ambrosini.. La violinista Sonig Tchakerian all'Accademia Filarmonica Romana tra Beethoven e Ambrosini.

Persone Alessandra Canella, Gennaro Gagliano, Bellugi, Sandro Cappelletto, Claudio Ambrosini Erbario, Sonate, Roberto Prosseda, Claudio Ambrosini, Kreutzer Sonig Tchakerian, Frederic Francois Chopin, Ludwig van Beethoven, Wolfang Amadeus Mozart
Luoghi Roma, Italia, Firenze, Napoli, Genova, Padova, Monaco, Venezia
Organizzazioni Filaronica Romana
Argomenti musica, musica classica

17/gen/2012 11.43.23 Studio PRP Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

La violinista Sonig Tchakerian all’Accademia Filarmonica Romana tra Beethoven e Ambrosini.

 

Giovedì 19 gennaio alle ore 21.15 al Teatro Argentina di Roma la violinista Sonig Tchakerian sarà protagonista, insieme al pianista Roberto Prosseda, del primo concerto del 2012 dell’Accademia Filaronica Romana. In programma le più celebri Sonate per violino e pianoforte di Beethoven l’op. 24 “La primavera” (1801) e l’op. 47 “a Kretuzer” (1803), Tchakerian e Prosseda hanno anche inciso recentemente in CD per la Universal Classics & Jazz. A Beethoven sarà affiancata la musica di Claudio Ambrosini, primo musicista italiano ad essere insignito del Prix de Rome (1985), Leone d’oro per la musica della Biennale di Venezia (2007) e Premio Abbiati (2010), del quale verrà eseguita la novità assoluta “Erbario spontaneo veneziano”, opera che il musicista dedica alla sua città natale Venezia.

 

Il concerto sarà registrato da Rai-Radio3 e sarà preceduto nel foyer del Teatro alle ore 20.45 dall’incontro degli artisti con il pubblico, coordinato da Sandro Cappelletto, direttore artistico della Filarmonica.

 

Premiata al concorso Paganini di Genova (nel 1980) ed all’ARD di Monaco di Baviera (nel 1982 e nel 1988), Sonig Tchakerian tiene recital per violino solo o con pianoforte. Come solista ha suonato con le principali orchestre italiane ed europee, con direttori quali Bellugi, Chailly, Gatti, Oren, Scimone. È tra i pochi violinisti ad eseguire dal vivo l’integrale dei Capricci di Paganini, che ha registrato anche in CD nel 2003. Ha fatto parte del Trio Italiano, con il quale ha vinto il Premio Gui di Firenze (nel 1990), e con il quale ha registrato le integrali di Beethoven, Schubert e Schumann. Suona un violino di Gennaro Gagliano, costruito a Napoli nel 1760.

 

Roberto Prosseda ha recentemente guadagnato una notorietà internazionale in seguito alle incisioni Decca dedicate a musiche inedite di Mendelssohn. È vincitore di numerosi premi discografici, tra cui lo CHOC di “Le Monde de la Musique”, il Diapason d’Or, il Best of the Month di Classic FM. In Italia è regolarmente ospite delle principali stagioni concertistiche. Oltre a Mendelssohn, Prosseda è particolarmente apprezzato nelle interpretazioni di Mozart, Schubert, Schumann e Chopin, e attivo anche nella promozione della musica d’oggi.

 

 

TEATRO ARGENTINA

GIOVEDì 19 GENNAIO 2012, ORE 21.15

Sonata a Kreutzer

 

Sonig Tchakerian violino

Roberto Prosseda pianoforte

 

Ludwig van Beethoven

Sonata per violino e pianoforte in fa maggiore op. 24 «La primavera» 

 

Claudio Ambrosini

Erbario spontaneo veneziano

per violino e pianoforte

prima esecuzione assoluta

commissione dell’Accademia Filarmonica Romana

 

Ludwig van Beethoven

Sonata per violino e pianoforte in la maggiore op. 47 «a Kreutzer»

 

Biglietti: 20, 15, 10 €. Riduzioni per studenti (con la Log-In Music card), scuole e associazioni.

Info: tel. 06-3201752, email promozione@filarmonicaromana.org

 

 

Ufficio Stampa

Studio Pierrepi di Alessandra Canella

Via delle Belle Parti, 17 -  35141 Padova (Italy)

mob. (+39) 345-7154654

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl